23 febbraio

Postato il: 5 febbraio, 2012 | Lascia un commento

Bruno Bruzzone

Grande importanza riveste l’incontro fissato per il 23 Febbraio con i rappresentanti del governo. Le proposte unitarie che i sindacati di categoria hanno già fatto pervenire saranno valutate e discusse e dal responso che ne scaturirà potremo avere già un’idea di come si svilupperà il prosieguo della trattativa. Dato per scontato che questa prima riunione non sarà certo risolutiva, è d’obbligo far subito capire ai nostri interlocutori quanto sia determinata e sicura la nostra volontà di pretendere che sia accolta la richiesta della DEROGA. Per questo ritengo che la proposta del Comitato Salvataggio di fare una mobilitazione a sostegno dei nostri rappresentanti sia del tutto giusta e doverosa. Quindi come sempre “zaino in spalla”e pronti a partire, con la speranza che questa iniziativa sia fatta propria dai nostri sindacati, in quanto il loro intervento è indispensabile per una larga partecipazione. In questa occasione dovremmo utilizzare tutte le nostre capacità mediatiche per far sentire una pressione e una presenza tale da indurre i nostri interlocutori ad abbandonare l’idea delle disgraziatissime aste. A questo proposito mi sono sempre chiesto per quale motivo non sono mai comparsi a nostro sostegno in maniera chiara ed univoca le potenti associazioni alle quali aderiscono i sindacati che ci rappresentano direttamente. Mi riferisco, tanto per essere chiari, a Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e C.N.A. che, a parte qualche rara affermazione di solidarietà da parte dei loro presidenti, non mi risulta che abbiano preso ufficialmente posizione a favore delle nostre rivendicazioni. Sarebbe opportuno che almeno in questa occasione anche loro facessero un comunicato congiunto, nel quale si mettesse in rilievo il grave rischio di distruzione per l’intero comparto turistico balneare. E’ facile capire che un loro sostegno avrebbe ben più largo riscontro e attenzione di quanto i nostri sindacati di categoria potrebbero ottenere. A mio parere per intraprendere una tale iniziativa forse il soggetto più indicato è il C.N.A., perchè da sempre attento e sensibile alla sorte della piccola e media impresa. Fiducioso per un’eventuale accoglienza di tale proposta, rivolgo a tutti l’invito a partecipare alla manifestazione del 23 Febbraio.
Un cordiale saluto

Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE