Da “Libera” lezioni antimafia per SuperMario

Postato il: 10 febbraio, 2012 | Lascia un commento

Anna Canepa, magistrato della direzione generale antimafia e Luigi Ciotti, presidente di Libera, campioni della lotta contro la criminalità organizzata, hanno onorato Genova oggi, con la loro presenza al convegno “L’impegno contro le mafie per la legalità, il lavoro, lo sviluppo e la giustizia sociale.” Combattere le nuove mafie, che procedono nella loro espansione territoriale operando ai limiti della legalità sostenibile, è un’esigenza che, come ha chiarito don Ciotti, richiede cambiamenti culturali e percezioni etiche e, aggiungiamo noi, richiede anche oculate scelte strategiche nel governo delle attività produttive insediate sul territorio. Uno spunto di riflessione per i professori dell’esecutivo Monti, che seguendo logiche di efficienza, di concorrenza e di massimizzazione, sono ad un passo dal gettare l’economia delle regioni costiere in pasto alle mafie.
In relazione al convegno di Genova pubblichiamo l’articolo odierno de IL SECOLO XIX on line, segnalato da Cristina Baudoino. Cliccate sull’icona per ingrandire e richiamare il testo completo.





Commenti

18 febbraio – convegno ITB ITALIA

Postato il: 10 febbraio, 2012 | Lascia un commento

Giuseppe Ricci, presidente nazionale ITB ITALIA, ci informa di avere spostato al 18 febbraio il convegno che era stato rinviato per maltempo. In quella sede un pool di avvocati ci proporrà le problematiche dei ricorsi amministrativi: una possibile via di fuga. Ci saranno forniti tutti gli elementi necessari per decidere, costi compresi. Sembrerebbe un piano B, ma potrebbe rivelarsi anche l’unico possibile piano A e, in ogni caso, merita di essere valutato, considerando la posta in palio.
L’iniziativa ITB, è tutt’altro che prematura perché, in attesa di una legge quadro di là da venire, le attuali concessioni scadranno al 31 dicembre 2015 ed è logico pensare che la gare, procedimenti complessi, saranno indette e svolte molto tempo prima. Per contro i tempi di attuazione di una accorta strategia giudiziaria non devono avere il fiato corto. Quindi i tempi si accorciano. Il convegno ITB è un’ottima occasione per capire. Veniteci, noi di Comitato Balneari Liguria ci saremo.



Commenti

Bozzano per Varazze chiarisca la sua posizione sui balneari

Postato il: 10 febbraio, 2012 | 2 Commenti

Avvocato Bozzano, in questi giorni abbiamo sentito tutto e il contrario di tutto circa le opinioni che lei ha espresso – e che ci dicono abbia espresso – a proposito del diritto di sopravvivenza degli stabilimenti balneari così come oggi li conosciamo. Il 30 gennaio lei ha votato contro l’ordine del giorno del consiglio Comunale di Varazze, che conteneva un attestato di solidarietà per la categoria, e questo è un dato di fatto. Cosa c’è di vero sulle voci che ora la annoverano tra i sostenitori del nostro settore? Ospiteremmo volentieri su questo blog una sua nota di chiarimento, giusto per capire.



Commenti

MAGDI ALLAM SOSTIENE BALNEARI E AMBULANTI

Postato il: 10 febbraio, 2012 | Lascia un commento

IO AMO L’ITALIA – movimento politico di Magdi Allam – si schiera a favore di balneari e ambulanti. E’ un appoggio significativo. Grazie. Cliccare sull’immagine per ingrandire.












Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE