18 febbraio 2012 -ITB Italia richiama a San Benedetto del Tronto balneari da tutta Italia

Postato il: 20 febbraio, 2012 | Lascia un commento








Immagini dal convegno ITB, ripreso e ritrasmesso in diretta on line. Tutto interessante: relazioni, interventi, dibattito, informazioni. Hanno partecipato, tra gli altri, gli on.li Ignazio Abrignani e Amedeo Ciccanti, gli avvocati Laila Di Carlo e Domenico Ricci, personalità locali e numerosi operatori balneari, informati e determinati. Molti di loro saranno responsabilmente presenti a Roma il 23 febbraio.
Comitato Balneari Liguria, che ha partecipato con una propria delegazione, attende, per pubblicarli, i testi degli interventi di Giuseppe Ricci e di Domenico Ricci. Il primo di questi non è stato svolto nel corso del convegno, per lasciare spazio agli altri intervenuti. Il secondo è risultato particolarmente interessante, perché ha enumerato gli argomenti che, pur in presenza della direttiva Bolkestein, sorreggono con successo le ragioni della categoria.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE