MANIFESTAZIONE A ROMA: PRIMI ESITI

Postato il: 23 febbraio, 2012 | Lascia un commento

Il primo attesissimo incontro tra i rappresentati dei balneari e i ministri Milanesi e Gnudi è stato positivo. SIB, FIBA, CNA e Assobalneari hanno confermato la proposta unitaria che già si conosceva e che è qualificata dalla richiesta di deroga. ITB Italia e Comitato Salvataggio Imprese e Turismo hanno invece presentato una proposta più articolata, che era conosciuta solo nelle grandi linee e che sarà resa pubblica nei prossimi giorni. Inspiegabilmente assente Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni, Angelo Berlangieri e Marylin Fusco, in rappresentanza della Regione Liguria, si sono espressi a favore degli stabilimenti balneari che – hanno sottolineato – costituiscono gli elementi trainanti dell’economia turistica italiana.
Enzo Milanesi – questo è il suo vero nome, così ha precisato nel corso dell’incontro – sembra essere  il nostro principale interlocutore. Il ministro si è dimostrato disponibile e interessato ad esaminare le proposte del Comitato e ha chiesto che siano portati sul tavolo delle trattative i dati significativi inerenti il nostro settore (tra cui la valutazione delle spiagge attualmente disponibili per nuovi insediamenti balneari). Per il momento non è stato programmato il secondo incontro, anche se sono stati impostati gli opportuni contatti tra i tecnici di Comitato Salvataggio Imprese e il capo di Gabinetto del ministro Milanesi.

Questo post è stato modificato il 24 febbraio per precisare che Vasco Errani, considerato presente all’incontro nella versione originaria, in effetti era assente. Torneremo sull’argomento non appena ne conosceremo il motivo.



Commenti

VACCAREZZA A ROMA, INTERVISTATO DALLA RAI

Postato il: 23 febbraio, 2012 | Lascia un commento

Angelo Vaccarezza, Presidente della Provincia di Savona, in queste ore è a Roma, insieme con numerose delegazioni di balneari liguri, per sostenerne i diritti di sopravvivenza delle attuali imprese demaniali marittime titolari di stabilimenti balneari.
Il gruppo si è riunito in presidio di fronte al Dipartimento Affari Regionali, in attesa degli esiti dell’incontro tra i ministri Gnudi (Affari regionali, Turismo e Sport) e Moavero Milanesi (Affari europei), i rappresentanti della categoria e i rappresentanti delle regioni.

Questa la dichiarazione del presidente Vaccarezza rilasciata alle telecamere della Rai prima dell’inizio dell’incontro: “Se ci trovassimo davanti ad un’azienda, con decine di migliaia di titolari e centinaia di migliaia di dipendenti, che svolge la sua attività in un unico luogo, ad esempio una fabbrica, non avremmo dubbi: sarebbero già state bloccate le strade principali, bloccata la ferrovia, sarebbero già stati attivati gli ammortizzatori sociali e ci sarebbe una trattativa in atto per la soluzione del problema. Ma visto che siamo davanti ad un’azienda diffusa e soprattutto ad un’azienda che consente all’Italia di essere meta turistica per milioni e milioni di persone tutti gli anni, delle problematiche dei balneari, la politica si è completamente disinteressata.
Quello che oggi si chiede è di tenere in considerazione la storia e gli investimenti fatti da questi imprenditori nelle loro aziende. Il concessionario balneare è un imprenditore balneare e grazie ai suoi investimenti noi abbiamo aziende di qualità; sono aziende quasi tutte familiari, che hanno consentito, ad esempio, alla Liguria di essere la regione leader delle bandiere blu del nostro paese e alla Provincia di Savona – con ben 10 bandiere sulle 17 liguri – di essere la provincia leader di questo settore.
Quello che viene chiesto è rispetto; rispetto per gli imprenditori che da domani mattina non possono essere messi per strada con una preoccupazione ulteriore, quella che, andando alle aste assegnate solo con un criterio economico, non facciano diventare gli stabilimenti balneari la più grande lavatrice di denaro di dubbia provenienza che si sia mai vista.
Trattare il problema come lo si sta affrontando, vuol dire delegare al denaro la soluzione dei problemi delle aziende e del futuro delle famiglie della Provincia di Savona e della Liguria.
E’ sbagliato, è ingiusto ed è irrispettoso nei confronti della storia di tante e tante persone che hanno fatto in modo che le nostre città diventassero meta di turismo, ma soprattutto che dal turismo nascesse un’economia che ha decine di migliaia di addetti nella Provincia di Savona”.




Commenti

MANIFESTAZIONE A ROMA: PRIME NOTIZIE

Postato il: 23 febbraio, 2012 | 1 commento

La questione balneare mette d’accordo tutti. Sull’aereo Genova-Roma, oltre a una folta delegazione di balneari liguri, erano presenti: Angelo Berlangieri, Assessore al Turismo della Regione Liguria; Angelo Vaccarezza, Presidente della Provincia di Savona; Riccardo Borgo, presidente nazionale SIB; Enrico Schiappapietra, Presidente regionale SIB; Giovanni Botta, Michela Tarigo e Bruno Bruzzone, fondatori di www.comitatobalneariliguria.it. Tutti uniti per difendere il lavoro dei balneari italiani, che oggi si ritroveranno a migliaia nella capitale, per manifestare il loro profondo disagio e rivendicare i loro diritti. Marylin Fusco, vicepresidente della Regione Liguria, è già a Roma ad attenderli.

Il programma dei balneari per la giornata del 23 febbraio si preannuncia intenso:

ore 9,30 inizio Presidio Via della Stamperia, 8
ore 10,00 Presidio
ore 11.00 inizio Assemblea Teatro Palazzo Santa Chiara,14 Roma
ore 11,15 proiezioni video e foto Comitato Salvataggio Imprese e Turismo
ore 11,30 interventi delle autorità e dei politici presenti.

La polizia ha atteso i manifestanti alla stazione Termini, con l’intenzione di scortarli in luogo diverso da via della Stamperia, dove ha sede l’ufficio del ministro Gnudi, che ospiterà l’incontro. Considerata la ferma determinazione dei balneari, è stato autorizzato un piccolo presidio di fronte al numero civico 8 di via della Stamperia – una quarantina di persone in tutto. Il resto dei manifestanti, invece, è stato bloccato all’imboccatura della via da un pullman della polizia messo di traverso e da una doppia fila di poliziotti, che in alcuni momenti hanno fronteggiato i manifestanti in assetto anti sommossa, nonostante l’attitudine assolutamente pacifica dimostrata dai convenuti. Analogamente sono stati bloccati e presidiati gli altri possibili accessi alla via. Documenteremo questi fatti su questo blog.

 

 

Commenti

MANIFESTAZIONE A ROMA: PRIME FOTO

Postato il: 23 febbraio, 2012 | Lascia un commento

Pubblichiamo le prime foto della manifestazione a Roma, alcune cortesemente inviateci dal nostro collega dei Bagni Saint Tropez di Laigueglia. Lo ringraziamo di cuore.

Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE