ANCI: LUNEDì 28 MAGGIO. ECCO CHI C’ERA

Postato il: 31 maggio, 2012 | 1 commento

Incontro ristretto, ma non troppo, quello di lunedì 28 maggio. Il delegato ANCI al demanio marittimo, Luciano Monticelli, sindaco di Pineto, e altre dieci persone in rappresentanza di quattro sindacati (Assobalneari Confindustria_CNA Balneatori_ FIBA_SIB).  Gli altri fuori. A partire da Giovanni Botta, di Comitato Balneari Liguria, ammesso in modo quasi inatteso domenica mattina  ed escluso con garbo, a metà pomeriggio. Una persona fuori dal coro sarebbe stata accettabile, ma le richieste erano troppe e allora non si sarebbe ammesso nessuno. Questa la versione ufficiale. Poi si scopre che il resto della folla era costituito da Giuseppe Ricci, presidente ITB Italia e da Laila Di Carlo, rappresentante di Comitato Salvataggio Imprese. Ricci e Di Carlo, due persone due. Gente conosciuta e stimata,  che ha contribuito in modo determinante a orientare le strategie dei balneari e che anche questa volta avrebbe avuto qualcosa da dire. Brutta storia la loro esclusione, frutto dell’irrigidimento di qualcuno che secondo noi non era Monticelli. Al padrone di casa è toccata la parte antipatica del buttafuori e ora viene attaccato perché si è prestato a coprire le bizze di qualcun altro e perché è possibile mazziarlo senza compromettere l’unità sindacale.  Perfino noi ora ce ne stiamo zitti. Verrà anche il momento di parlare.



Commenti

1 commento a “ANCI: LUNEDì 28 MAGGIO. ECCO CHI C’ERA”

  1. gianni.baz
    maggio 31, 2012 @ 08:51

    Non commento, suggerisco che ogni balneare chieda una convocazione di un’assemblea regionale al proprio sindacato, sib,fiba,cna,assobalneari ove commentare, discutere,decidere,verbalizzare,pubblicare sui rispettivi siti.
    Propongo che sib liguria e toscana la facciano congiunta, se possibile al confine ed entro il 15 giugno ed in orari post lavoro.
    Cordialità

Lascia un commento







  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE