COSA PENSA MATTEO RENZI DELLA QUESTIONE BALNEARE ITALIANA?

Postato il: 7 ottobre, 2012 | 1 commento

Comitato Balneari Puglia scrive su fb:

“Siamo tornati da Brindisi, ove abbiamo incontrato Matteo RENZI, al quale abbiamo chiesto di esprimersi sulle concessioni demaniali. La risposta è stata: “Di questo argomento ho parlato già con i vostri colleghi della Toscana e della Romagna”. Inoltre per sapere nel dettaglio il suo pensiero ci invitava a scrivergli a: pablo@matteorenzi.it. Alla fine dell’incontro, che ha toccato tanti temi di “comodo”, incalzando, gli abbiamo chiesto il perché non avesse toccato quello delle concessioni demaniali. Ha detto, molto infastidito ed imbarazzato: “NON TI RISPONDO”, suscitando a quel punto anche la curiosità dei tanti giornalisti presenti, i quali gli hanno chiesto il perché di tanto nervosismo, ma Lui ha driblato. ….E questo sarebbe il nuovo?”

Ringraziamo Comitato Balneari Puglia.  A Matteo Renzi abbiamo inviato una mail, chiedendo:

Se lei guiderà il più importante partito italianocome pensa di risolvere la questione balneare italiana, posto che, sulla base della normativa in vigore, il rinnovo delle concessioni demaniali marittime dovrà avvenire mediante gare ad evidenza pubblica?

Attendiamo risposta.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE