EMERGENZA MARCELLO – URGENTE

Postato il: 16 ottobre, 2012 | Lascia un commento

Marcello. Marcello de La Voce della Luna. Marcello del Cupolone. Marcello, nome urlato in via della Stamperia, il 10 ottobre, per esorcizzare quello che fra poco potremmo essere anche noi: disperati. Marcello non è un’astrazione. E’ un uomo di carne ed ossa che ha urgente bisogno di aiuto, perché due anni passati senza un’azienda alle spalle, con un passato da imprenditore, sono micidiali. Quelli tra noi che sono professionisti possono aiutarlo con la loro esperienza. Lo facciano con generosità e senza troppi tecnicismi. E quelli che hanno cuore tra noi lo aiutino con un contributo minimo, che diventerà grande, se saremo in tanti ad avere cuore.
Come si può fare? Mandiamogli una piccola somma (diciamo 50 euro?), attraverso un qualsiasi ufficio postale:

Tipologia dell’operazione: VAGLIA VELOCE
Beneficiario: MARCELLO DI FINIZIO
Indirizzo: VIA GATTERI 10 – 34100 TRIESTE
Mittente: I VOSTRI DATI PERSONALI (cognome, nome, indirizzo, cap, città, provincia, sesso (sì, questi matti chiedono anche il sesso), luogo e data di nascita, codice fiscale)
Eventuali comunicazioni: DONAZIONE
Parola chiave per vaglia veloce: UNA PASSWORD DI VOSTRA CREAZIONE (da 3 a 16 caratteri alfanumerici. Ad esempio: BZ35TX)
Un riferimento telefonico, per eventuali comunicazioni.

Costo dell’operazione: 10,00 euro

COME FUNZIONA: Fatto il vaglia veloce, si comunicano telefonicamente al beneficiario (cellulare di Marcello 339 46 72 655) questi dati:

1.- NUMERO DI RIFERIMENTO (è indicato sulla ricevuta che vi consegnerà l’ufficio postale);
2.- IMPORTO del vaglia
3.- PAROLA CHIAVE quella che avete indicata all’ufficio postale

con questi elementi Marcello potrà ritirare immediatamente la somma accreditata in qualsiasi ufficio postale d’Italia.

Comitato Balneari Liguria, con questo post, coordina le proposte di chi vuole aiutare Marcello e non sa come fare. Fate anche voi la vostra parte.



Commenti

ROMA – VIA DELLA STAMPERIA 8 – REPORTAGE 10 OTTOBRE 2012

Postato il: 15 ottobre, 2012 | Lascia un commento

Commenti

LA SPAGNA DA’ LEZIONI DI BOLKESTEIN

Postato il: 14 ottobre, 2012 | Lascia un commento

Da giorni circolano in rete notizie sulla riforma della normativa spagnola inerente il demanio marittimo locale, approvata il 5 ottobre. Venerdì scorso. Le nuove norme consentirebbero di bloccare per i prossimi 75 anni gli insediamenti legittimamente esistenti sul demanio, spostando nel tempo i termini di applicazione della Bolkestein. Alcune voci parlano della necessità di una verifica costituzionale interna ma, indipendentemente dall’esito di questo riscontro, posto che sia, la notizia costituisce un forte segnale politico. Se questo è possibile in Spagna – stato aderente UE – perché un’iniziativa analoga non dovrebbe essere attuabile in Italia?
Non abbiamo dato spazio a questa notizia finora, nonostante l’autorevolezza di alcuni post fb, sia perché eravamo pressati dagli impegni, sia perché tuttora non disponiamo dei documenti necessari per valutare esaurientemente la situazione. La nota che Piero Bellandi ha pubblicato oggi su Mondo Balneare (cliccare sul link) è sufficientemente circostanziata per essere considerata attendibile. Vedremo, nei prossimi giorni, quali saranno le ripercussioni della notizia sul panorama politico e istituzionale italiano.



Commenti

MONTICELLI E TOMEI: NO AL DECRETO LEGISLATIVO AMMAZZABALNEARI

Postato il: 14 ottobre, 2012 | Lascia un commento

Il tempo di tirare il fiato e Luciano Monticelli, delegato nazionale ANCI al Demanio marittimo, e Cristiano Tomei, coordinatore nazionale Cna Balneatori, sono di nuovo in pista, con un’intervista a TG3 Abruzzo (intervallo 00:08:0600:10:04), alla quale Tomei aggiunge il comunicato stampa che riportiamo:

«Le Regioni devono stare al nostro  fianco. La richiesta contenuta nel documento del 26 giugno scorso – controfirmata dall’A.N.C.I.  e dall’U.P.I. – è chiara : “… invitiamo fortemente il Governo ad avviare un confronto con le regioni e gli altri livelli istituzionali sui contenuti di eventuali provvedimenti normativi, PRIMA che gli stessi vengano presentati formalmente per le intese richieste”. Nello stesso documento si chiede, sempre al Governo, di “… conoscere quale sia lo stato della situazione nel confronto con la Commissione Europea e nello  specifico se c’è stata interlocuzione, o se ha intenzione di avviarla, ai fini di valutare la possibilità della esclusione delle concessioni dalla applicazione della direttiva, e in caso negativo, quali siano i motivi ostativi in tal senso.”
Per noi la posizione ufficiale è questa. Questa è la posizione che sosteniamo unitariamente ai sindacati maggioritari e che va sostenuta. Saremo molto sorpresi nell’apprendere una posizione diversa. Con queste premesse il decreto deve essere ritirato.»



Commenti

MANIFESTAZIONE FIERA DI GENOVA 13 OTTOBRE 2012 – APPELLO ALLA CATEGORIA

Postato il: 14 ottobre, 2012 | Lascia un commento

Moderatamente positivo l’esito del presidio effettuato sabato 13 ottobre presso la Fiera di Genova. Assenti i ministri Gnudi e Passera, che erano stati preannunciati, la delegazione di balneari liguri e toscani, dopo avere manifestato pacificamente davanti all’ingresso della Fiera, ha preso posto nella sala all’interno della quale era in corso il forum UCINA Confindustria, testimoniando ai politici e ai tecnici ministeriali presenti la sofferenza e la determinazione della categoria. Terminato il convegno, una delegazione composta da Angelo Vaccarezza, presidente della Provincia di Savona, da Riccardo Borgo e Gianni Bazzurro per il SIB, da Giorgio Ciana per la Libera Associazione Concessionari Balneari della Provincia di Genova, da Giovanni Botta per CNA Balneatori, da Fabrizio Maggiorelli ed Emiliano Favilla per Comitato Salvataggio Imprese e Turismo Italiano, ha dialogato brevemente con Luigi Grillo, presidente della 8° Commissione permanente del Senato (Lavori pubblici, comunicazioni) e con i funzionari che lo accompagnavano.
L’incontro, che ha espresso posizioni molto distanti tra loro, se ha contribuito a sensibilizzare i rappresentanti delle istituzioni circa la portata della questione balneare, ha ribadito nei concessionari la convinzione che l’obiettivo è difficile e ancora lontano, ma che esistano concreti margini di manovra, purché l’azione di pressing attuata dalla categoria sia attenta, continua e partecipata. Questo è uno dei punti importanti sui quali dobbiamo riflettere. Una parte di noi – un nucleo di concessionari relativamente esiguo – quasi sempre gli stessi, sta facendo un importante lavoro, spendendo di tasca propria, ma non può moltiplicare il numero dei presenti. Abbiamo bisogno che ogni singola iniziativa sia maggiormente partecipata. Concessionari in attività, dovete esserci e dovete essere in molti!! Quale credibilità pensate abbia una nostra manifestazione che veda coinvolta una frazione minima dei soggetti interessati? Il 31 dicembre 2015 è ancora relativamente lontano, ma il termine per la promulgazione del decreto delegato – che, se adottato, ci metterà in mezzo a una strada – scade il 3 aprile 2013 e, a quanto ci è stato detto oggi, il Governo non ha intenzione di lasciarlo scadere. Quindi il tempo stringe. Volete buttare l’azienda e perdere capitali e lavoro senza lottare? Pensate che sia tutto inutile? Non è così. Ce la faremo, se giocheremo bene le nostre carte. Coraggio!! Ma nessuno può fare la vostra parte. Date una mano!!



Commenti

MONTICELLI DENUNCIA, DISSENTE E PROPONE

Postato il: 14 ottobre, 2012 | Lascia un commento

Franco e diretto come sempre, Luciano Monticelli – Sindaco di Pineto e Delegato Nazionale ANCI al Demanio marittimo – punta il dito contro il “politicamente scorretto” e i gravi e preoccupanti elementi di pericolosità economica, sociale e amministrativa che caratterizzano il decreto Ammazzabalneari. Propone un radicale mutamento di rotta: l’attivazione di un Tavolo di Concertazione e una decisa azione governativa nei confronti dell’Unione europea.
Complimenti a Monticelli, per la lucidità, l’onestà, la coerenza e il coraggio, non disgiunti da un reale spirito di servizio. Doti che difettano a troppi, nell’attuale quadro politico nazionale.



Commenti

PAOLO BARTOLOZZI (PDL – PPE) DALL’EUROPA SCENDE IN CAMPO

Postato il: 12 ottobre, 2012 | 2 Commenti

Antonio Smeragliuolo ci informa del comunicato stampa con il quale gli europarlamentari PDL-PPE Lara Comi e Paolo Bartolozzi si esprimono a favore delle imprese balneari, prendendo posizione con chiarezza all’interno di un quadro politico nazionale che rimane ancora frammentato e confuso.
Lara Comi è alla ribalta della questione balneare da anni, su posizioni che in passato non abbiamo condiviso. Paolo Bartolozzi, che pure si occupa attivamente da tempo del nostro problema, lo ha sempre fatto con discrezione. Salutiamo con interesse la sua nuova iniziativa.



Commenti

ROMA 10 OTTOBRE 2012 – COMUNICATO STAMPA QUATTROSIGLE

Postato il: 11 ottobre, 2012 | 1 commento

Questo è il comunicato stampa congiunto delle quattro sigle sindacali, inerente l’incontro di ieri, 10 ottobre 2012, tra Governo, Autonomie locali e sindacati di categoria. Documento diffuso in data odierna.

Cliccare sull’immagine per completare il testo e ingrandire.









Commenti

ROMA 10 OTTOBRE 2012 – CRONACA DI MONDO BALNEARE

Postato il: 11 ottobre, 2012 | Lascia un commento

MONDO BALNEARE, nell’articolo 10 ottobre 2012, propone informazioni puntuali ed esaurienti circa l’incontro che si è tenuto a Roma nella stessa data, tra Governo,  autonomie locali e sindacati. Il link è il seguente: http://www.mondobalneare. com/news/800/spiagge-a-evidenza-pubblica-presentato-oggi-il-decreto.html





Commenti

MONTICELLI INCONTRA GNUDI: COSÌ SI METTONO IN DIFFICOLTÀ COMUNI E 30MILA IMPRESE

Postato il: 11 ottobre, 2012 | 1 commento

Pubblichiamo il comunicato stampa ANCI relativo all’incontro Governo – Regioni Province Comuni del 10 ottobre 2012:

Un incontro che non ci ha soddisfatti per nulla, il governo sembra intenzionato a scaricare il problema alle Regioni e agli enti locali, così le grane non si risolvono e si mettono in difficoltà gli uffici comunali e ben 30mila imprese balneari”. E’ quanto sottolinea Luciano Monticelli, sindaco di Pineto e delegato Anci al demanio marittimo, al termine dell’incontro con il ministro per il turismo, Piero Gnudi, con il quale gli enti locali hanno affrontato la questione relativa alla direttiva Bolkeistein.
Pur apprezzando l’iniziativa del ministro di convocare l’incontro, Monticelli evidenzia “come la situazione che si è venuta a creare con la direttiva crea enormi problemi non solo alle imprese balneari ma anche alle amministrazioni comunali che dal 1° gennaio 2016 non sapranno come gestire le concessioni demaniali”. Tra l’altro – aggiunge Monticelli – “durante l’incontro abbiamo appreso che il decreto legislativo su cui il Governo sta lavorando, prevede che siano le Regioni a individuare la procedura di evenienza pubblica adeguata alle realtà locali, provocando così situazioni di differenti applicazioni sul territorio italiano marittimo. E’ una procedura insostenibile”.
Per il delegato Anci “il governo, non presentandosi a Bruxelles, ha perso una buona occasione perché poteva trattare con la Commissione europea su questo argomento così delicato e non arrivare a questa conclusione, c’erano i margini per arrivare ad una decisione diversa”. Ma tuttavia – conclude Monticelli – “noi non ci fermeremo e incalzeremo ancora l’Esecutivo e le forze politiche perché il settore delle imprese turistico-ricreative lo riteniamo fondamentale per l’economia delle città del mare”. Nell’ottica della collaborazione istituzionale, durante la riunione, l’Anci ha richiesto di poter conoscere la bozza di decreto su cui il Governo sta lavorando e l’apertura di un Tavolo tecnico in cui esplorare tutte le strade possibili. A breve, tra l’altro, l’Associazione convocherà una nuova riunione della Consulta Città del Mare per fare il punto della situazione.”




Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE

  • Pagina 4 di 7« Prima...23456...Ultima »