CNA AD ANSA: BENE PROROGA, MA INDISPENSABILE APRIRE TRATTATIVA A BRUXELLES

Postato il: 30 novembre, 2012 | Lascia un commento

L’ufficio stampa CNA ci trasmette il comunicato ANSA che pubblichiamo:

(ANSA) – ROMA, 30 NOV – “Un provvedimento utile, fondamentale perché dà ossigeno alle imprese, certezza per l’immediato futuro, fa ripartire gli investimenti e l’occupazione”. Così il coordinatore di Cna balneatori, Cristiano Tomei, commenta la proroga di 30 anni per le concessioni demaniali marittime contenuta nel nuovo testo del decreto sviluppo. “Aspettiamo l’approvazione definitiva, ma la partita vera si aprirà con il nuovo Governo, perché con l’attuale non sarà possibile definire la nuova normativa. Noi abbiamo ripetutamente chiesto – prosegue Tomei – di aprire una trattativa in sede Ue sulla direttiva servizi e discutere il caso-Italia”, alla luce della deroga in discussione per la Spagna, che punta a ottenere una proroga di 75 anni delle concessioni demaniali. “Si definisca la vicenda in Europa – afferma il coordinatore delle aziende balneari della Cna – non possiamo accettare sotto dettatura tutto ciò che dice Bruxelles, visto che invece altri Paesi ottengono provvedimenti in deroga che li favoriscono”.

(ANSA).



Commenti

Lascia un commento







  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE