Direttiva Concessioni: messaggio da parte dell’On.le Lara Comi

Postato il: 16 dicembre, 2012 | Lascia un commento

da Antonio Smeragliuolo

Pubblichiamo questo importante messaggio inviatoci da Lara Comi

“Aggiornamento negoziazioni politiche esclusione concessioni demaniali marittime – Direttiva concessioni –

Sto portando avanti la trattativa negoziale sulla Direttiva concessioni volta a far escludere le concessioni demaniali marittime dall’ambito di applicazione della Direttiva concessioni tuttora in discussione in Parlamento.

Gli emendamenti che ci avete sottoposto e che noi abbiamo presentato creano problemi perché inseriscono l’esclusione delle concessioni demaniali marittime non nei punti giusti della Direttiva.Pertanto, ho proposto al Relatore Juvin, con l’appoggio anche di altri colleghi che hanno firmato ugualmente gli emendamenti, due proposte di compromesso politico. In particolare, abbiamo chiesto d’inserire l’esclusione delle concessioni demaniali marittime all’interno dell’Allegato 3 della Direttiva che elenca le attività che devono essere appunto escluse dall’ambito di applicazione.

Le proposte sono di aggiungere le parti virgolettate:

– al punto 5 dell’Allegato 3: “5. Attività relative allo sfruttamento di un’area geografica al fine della messa a disposizione di “aree demaniali marittime”, aeroporti, porti marittimi o interni e di altri terminali di trasporto ai vettori aerei, marittimi e fluviali”;

oppure:

– al punto 7: “Attività relative allo sfruttamento di un’area geografica ai seguenti fini: (a) estrazione di petrolio o gas, (b) prospezione o estrazione di carbone o altri combustibili solidi,” (c) utilizzo delle aree marittime demaniali per la protezione ambientale delle spiagge e per assicurare una balneazione sicura”.

Se verranno inseriti i due emendamenti di cui parla l’On.le  Comi noi saremo fuori almeno per quanto concerne la Direttiva concessioni, rimanendo purtroppo sempre all’interno della Direttiva servizi, dalla quale ci auguriamo di poter uscire grazie all’opera dell’Europa e del nuovo Governo.

Commenti

Lascia un commento







  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE