CONFERENZA NAZIONALE TURISMO PD – ROMA 31 GENNAIO 2013 – PARLA LUCIANO MONTICELLI

Postato il: 1 febbraio, 2013 | Lascia un commento

Luciano Monticelli – sindaco di Pineto e delegato ANCI al Demanio marittimo – è il sindaco che tutti noi vorremmo avere. Il suo intervento all’interno della Conferenza nazionale per il Turismo PD ci ha riportato con i piedi in terra. Con Tomei è il secondo a farlo in giornata. Parla di problemi concreti, di conseguenze, di possibili soluzioni, di solidarietà istituzionale. Niente di teorico. Di politico, nel suo intervento, c’è solo un appello, quello al PD, perché intervenga e faccia correttamente il suo lavoro. Monticelli parla di ricerca e sfruttamento di giacimenti petroliferi in prossimità di coste ad elevata vocazione turistico-balneare, pericolo concreto e attuale, che rischia di distruggere un’economia trainante per colpa della utilizzazione energetica di un prodotto che ha fatto il suo tempo. Parla delle devastanti conseguenze che derivano dalla disinformazione con cui in Europa si legifera, della spregiudicatezza con cui si interpretano le direttive e anche dalla sudditanza psicologica con cui l’Italia si relaziona all’UE. Tutte cose per le quali un sindaco che amministri il suo Comune come un buon padre di famiglia e guardi alla sostanza giustamente s’incazza. Quanto alla questione balneare – che in altre parole significa indebita abrogazione di leggi, risoluzione unilaterale senza corrispettivo di contratti, minaccia di mettere sulla strada migliaia di famiglie che lavorano e producono ricchezza diffusa e anche ferme reazioni di chi si sente truffato e in grave pericolo – i sindaci del mare sanno che si tratta di un dramma reale e sono disponibili a scendere in campo al fianco dei loro cittadini, con tanto di fascia tricolore, per difenderne ragioni e prospettive. Monticelli sa e dice chiaro e tondo che una proroga di 5 anni – così come una di 30 – non risolve il problema dei balneari e neppure i problemi che inevitabilmente si avrebbero a carico di chi vive e lavora nei comuni costieri che si reggono su una consolidata economia balneare. Monticelli sa e dice che non ci sarebbero vantaggi a sostituire una classe di imprenditori con altri che neppure si conoscono. A questo punto chiedere al Partito Democratico di esprimersi con chiarezza sul problema e di impegnarsi per risolvere questa gravissima emergenza lavoro è un atto dovuto. Così fa, nei confronti del suo PD, Luciano Monticelli.



Commenti

Lascia un commento







  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE