QUESTIONE BALNEARE E GOVERNO LETTA: LEGNINI, MONTICELLI E TOMEI A CONFRONTO

Postato il: 14 maggio, 2013 | Lascia un commento

Giovanni Legnini – sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio dei Ministri, all’Editoria e all’Attuazione del programma di Governo – ieri, 13 maggio 2013, ha discusso sul tema della questione demaniale italiana con Luciano Monticelli – delegato ANCI al Demanio marittimo – e Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA, alla presenza di una qualificata delegazione di operatori balneari.
L’incontro, avvenuto presso la CCIAA di Pescara, immediatamente prima del convegno “FISCO TIRANNO DA IMU E TARES, NUOVA STANGATA”, organizzato da CNA regionale Abruzzo, è stato introdotto da Carmine Salce – vicepresidente della Camera di Commercio – il quale ha sostenuto l’importanza del turismo balneare nel contesto economico nazionale.
Cristiano Tomei, nel riaffermare il contenuto delle istanze sindacali unitarie sottoscritte dai maggiori sindacati di categoria (SIB Confcommercio, CNA Balneatori, FIBA Confesercenti e ASSOBALNEARI Confindustria), ha evidenziato la necessità di riaprire il tavolo di confronto tra Governo, sindacati, Regioni, Province e Comuni, per ricondurre la questione balneare nell’agenda politica dell’Esecutivo.
Dello stesso tenore l’intervento di Luciano Monticelli, che ha rinnovato la richiesta di confronto con il Governo, già inoltrata dall’ANCI e finalizzata a risolvere la questione balneare in senso favorevole alla micro imprenditoria familiare, che ha creato il settore e lo ha sviluppato fino ai livelli attuali.
Il sottosegretario Legnini ha concordato sull’importanza di promuovere un urgente raccordo tra ministri competenti (Politiche comunitarie, Turismo e Affari regionali) e soggetti istituzionalmente interessati alla soluzione della questione balneare italiana e si è impegnato per ottenerlo.



Commenti

Lascia un commento







  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE