AL VAGLIO RENZI LA QUESTIONE BALNEARE ITALIANA

Postato il: 23 gennaio, 2014 | 1 commento

RICHIESTA_INCONTRO_CONGIUNTO_A_RENZIMatteo Renzi – neosegretario PD – fino ad oggi si è espresso nei confronti della questione balneare italiana unicamente per dichiarare la propria volontà di non rispondere alle domande che gli venivano poste nel corso di incontri pubblici. Durante le recenti primarie PD non si è parlato di balneari, quindi non esistono mandati a favore, né contro. L’appello unitario dei 5 sindacati di categoria: SIB Confcommercio, CNA Balneatori, FIBA Confesercenti, Assobalneari Confindustria e OASI Confartigianato – estremamente opportuno, considerando la scadenza 15 maggio 2014, fissata dalla Legge di Stabilità – otterrà una risposta? E quale sarà in proposito il Renzi pensiero?



Commenti

1 commento a “AL VAGLIO RENZI LA QUESTIONE BALNEARE ITALIANA”

  1. gianni.baz
    gennaio 24, 2014 @ 13:26

    Io chiederei un incontro al neoresponsabile per competenze dello staff del neo segretario del PD forse è meglio e meno appariscente.
    (lo avevo già proposto…)

Lascia un commento







  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE