ROMA 18 FEBBRAIO 2014: MOBILITAZIONE RETE IMPRESE ITALIA

Postato il: 11 febbraio, 2014 | Lascia un commento

RETE_IMPRESE_ITALIA_18.02.2014R.E TE. Imprese ItaliaRappresentanza E TErritorio – superassociazione che raggruppa Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti – scende in piazza il prossimo 18 febbraio a Roma, con la manifestazione nazionale che molti sollecitano da tempo, per colmare il vuoto abissale che si è creato tra politica – ridotta a pura opportunità di casta – e realtà economica e sociale. Segnali generalizzati di sofferenza reale si sprecano e se politica ed istituzioni non sono in grado di coglierne autonomamente l’attualità e la drammaticità, è indispensabile che chi esplica funzioni associative di rappresentanza intervenga opportunamente. Ora questo passo è stato fatto e la manifestazione di Roma è stata organizzata e programmata. Ora è indispensabile partecipare, per testimoniare il disagio diffuso e insostenibile della piccola e media impresa italiana.
Il comparto balneare non fa eccezione. Essere presenti a Roma il prossimo 18 febbraio è l’occasione giusta per far capire a  tutti – opinione pubblica, piccoli e medi imprenditori, Governo – che, contrariamente a quanto si crede, il comparto balneare non è un settore privilegiato. Partecipare alla manifestazione è una importantissima responsabilità personale: non possiamo delegarla a nessuno.



Commenti

Lascia un commento







  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE