ERMINIA MAZZONI – CONCESSIONI DEMANIALI SPIAGGE: URGE QUADRO COMUNITARIO AD HOC

Postato il: 12 febbraio, 2014 | Lascia un commento

MAZZONIFonte: Cristiano Tomei – Coordinatore nazionale CNA Balneatori

La petizione di un cittadino ligure – presumibilmente un operatore del settore – ha riportato la questione balneare italiana alla ribalta delle istituzioni europee. La Commissione per le Petizioni del Parlamento europeo ha ritenuto opportuno sollecitare, presso l’Esecutivo europeo, un’indagine approfondita sulle concessioni di servizi, per il diverso valore che esse rivestono per gli Stati membri. La gestione turistico balneare delle spiagge costituisce per l’Italia una risorsa irrinunciabile, da tutelare attraverso regole che rispettino tale specificità.
Ne dà notizia Erminia Mazzoni, nell’Ansa che pubblichiamo e nel sito www.erminiamazzoni.it. Ringraziamo la presidente, per quella che sembra essere l’iniziativa più interessante in ambito europeo dall’apertura della nota procedura di infrazione.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE