DEMANIO MARITTIMO: COSA MAI AVRA’ IN MENTE FASSINO?

Postato il: 29 maggio, 2014 | Lascia un commento

PIERO_FASSINONotizie di agenzia (ANSA) informano che Piero Fassino – sindaco di Torino e presidente ANCI – ha indirizzato una nota al sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta in tema di Demanio marittimo. Nello scritto si sostiene che “E’ innegabile la necessità di procedere a un ammodernamento, una riorganizzazione e una razionalizzazione della legislazione sulle concessioni demaniali ai fini turistico-ricettivi”. Si chiede inoltre “disponibilità per un incontro, al fine di fare il punto su tale tematica e poter valutare insieme la possibilità di apportare un contributo per valorizzare le potenzialità di sviluppo territoriale degli enti locali”.



Commenti

LUCIANO MONTICELLI SALE AL CONSIGLIO REGIONALE D’ABRUZZO

Postato il: 28 maggio, 2014 | Lascia un commento

MONTICELLI_PEDALARE_PER_L'ABRUZZOLuciano Monticelli – già sindaco di Pineto, attuale responsabile delle politiche per il Demanio marittimo del PD Abruzzo – è stato eletto al consiglio della Regione Abruzzo, che – diciamo noi – si onora di accoglierlo.
Con lo schifo che abbiamo maturato nei confronti della politica – della subdola violenza della politica, che di norma tutto è fuorché leale servizio della cosa pubblica – mai avremmo pensato di seguire con rispetto e affetto un politico di carriera. Eppure è successo, in questi anni difficili, nonostante tutte le controindicazioni di sistema. Pedala per l’Abruzzo, Luciano. Noi siamo con te.







Commenti

TOMEI – FOCALIZZATO SULL’APERTURA DEL “TAVOLO TECNICO” – INCALZA BARETTA

Postato il: 23 maggio, 2014 | Lascia un commento

CRISTIANO_TOMEI_PESCARA_13.05.2013BARETTA21 maggio 2014, Cristiano Tomei – Coordinatore nazionale CNA Balneatori – incontra, a Campomarino ((Termoli), Pier Paolo Baretta – sottosegretario al MEF con delega al Demanio, nel corso di un incontro pubblico.
Tomei – dopo aver riproposto i punti fondamentali contenuti nel documento sindacale sottoscritto congiuntamente da SIB Confcommercio, CNA Balneatori, FIBA Confesercenti, OASI Confartigianato e ASSOBALNEARI Confindustria e avere ricordato le recenti risoluzioni sulla Crescita blu approvate dal Parlamento europeo e dal Senato italiano – chiede l’immediata apertura del tavolo tecnico, indispensabile per elaborate la riforma complessiva necessaria al rilancio del settore balneare italiano.
Baretta risponde confermando l’intenzione di conseguire tale importantissimo obiettivo, da troppo tempo atteso, concertandolo con i sindacati di categoria, entro il prossimo 15 ottobre, termine già indicato in precedenti dichiarazioni. Inevitabili i consueti riferimenti al semestre europeo.
Difficile ascoltare le affermazioni del sottosegretario senza riflettere criticamente sul termine del 15 maggio – fissato dalla legge di Stabilità 2014 e trascorso infruttuosamente: avrebbe dovuto registrare la conclusione del provvedimento di riordino del demanio marittimo. Per non parlare del termine precedente, anch’esso ampiamente scaduto, fissato dalla legge comunitaria 2010, votata nel dicembre 2011. La questione balneare italiana, che potrebbe essere risolta in pochi minuti di concreto buon senso, nell’interesse stesso dell’economia nazionale e nel rispetto dello Stato di diritto, sembra essere ancora avvolta nella nebbia, per nulla dissipata dall’infittirsi delle patetiche dichiarazioni politiche finalizzate alla imminente scadenza elettorale. Il riordino del Demanio marittimo è argomento scottante. Fa paura. Da anni nessuno, tra i politici che contano e decidono, ha osato prendere chiaramente posizione.



Commenti

SLA SANREMO: TAR RESPINGE RICORSO EX GESTORI

Postato il: 14 maggio, 2014 | Lascia un commento

Fonte: Giacomo Mercurio e Antonio Smeragliuolo

NASTRO_NEROLe sentenze vanno rispettate, anche quando lasciano francamente allibiti. Il TAR Liguria – 2° Sezione – con sentenza definitiva resa nota il 13 maggio 2014, anche se riferita all’udienza pubblica del 17 maggio – respinge il ricorso degli ex gestori delle spiagge libere attrezzate di Sanremo, ex appaltatori del Comune, nell’occasione trattati alla stregua di concessionari demaniali marittimi.
Pubblichiamo la sentenza, che circola liberamente in rete e della quale la stampa ha dato immediata notizia. Evitiamo di commentarla perché si commenta da sé. Gli ex gestori hanno 60 giorni di tempo per impugnarla presso il Consiglio di Stato, circostanza che dovrebbe impedire al Comune di Sanremo di indire una gara per la gestione delle SLA locali prima di allora. Oggi è il 15 maggio, se la nostra supposizione è esatta, la gara non potrà essere indetta prima del 12 luglio. Nel frattempo cosa sarà delle spiagge libere ex attrezzate di Sanremo?



Commenti

QUESTIONE BALNEARE ITALIANA & M5S PENSIERO

Postato il: 13 maggio, 2014 | 5 Commenti

DI_MAIO_RUOCCO_VIAREGGIO_12.05.2014Purtroppo non ci è stato possibile partecipare all’incontro-confronto M5S – Balneari del 12 maggio a Viareggio. Dobbiamo quindi riferirci alle notizie diffuse da IL TIRRENO Versilia, attraverso il post e il filmato che linkiamo. L’incontro, a nostro giudizio, si è concluso in modo interlocutorio, nonostante le affermazioni preliminari di Luigi Di Maio: “… la Bolkestein non si può applicare agli stabilimenti balneari” e di Carla Ruocco:  “… la Bolkestein è una follia, per quanto ci riguarda, applicata al vostro settore”, dichiarazioni che hanno raccolto gli applausi dei balneari presenti. Tuttavia, nel momento in cui i pareri degli autorevoli intervenuti sono stati contestati da una parte degli esponenti M5S locali, Di Maio, dopo aver ribadito il concetto già espresso e aver confermato l’impegno del Movimento per la tutela della piccola e media impresa italiana, ha evidenziato la necessità di regolamentare, attraverso una legge nazionale, l’utilizzazione delle spiagge, bene prezioso per l’Italia. Ovvia conclusione di circostanza, che lascia la porta aperta a qualsiasi soluzione. Come per ogni partito politico che si rispetti, anche per M5S la decisione ultima circa la questione balneare italiana dipenderà essenzialmente da un sondaggio di opinione.



Commenti

NON PERDIAMO PER STRADA MARCELLO DI FINIZIO

Postato il: 12 maggio, 2014 | 1 commento

MANI_TESEIniziativa  promossa da Cristina Baudoino e Patrizia Lerda, con la partecipazione di Comitato Balneari Liguria

Tutti, anche i più distratti, conoscono Marcello Di Finizio. Per chi ignorasse la sua storia di imprenditore – concessionario demaniale marittimo – diciamo che nel 2010 un incendio ha devastato il suo ristorante  – La Voce Della Luna, in Trieste – e due successive mareggiate hanno completato l’opera. Impossibile risalire la china nella situazione attuale, con l’incertezza che regna circa la durata delle concessioni e con le banche che hanno chiuso i fidi. La più recente emergenza di questa vicenda individuale riguarda il pagamento di canoni arretrati, ormai fuori dalla portata di Marcello.
Tutto il comparto balneare vive una situazione di profonda sofferenza, lo sappiamo, ma nessuno, neppure i concessionari pertinenziali, ha bisogno di un aiuto immediato come ne ha Marcello in questo momento. I suoi canoni devono essere pagati, pena la perdita della concessione demaniale. Non è un’impresa impossibile: siamo in molti e dove non arriva uno può riuscire il gruppo. Se contribuiamo tutti con urgenza, anche con una cifra modesta, possiamo consentirgli di tamponare la falla. Non ne facciamo un discorso di categoria, anche se è evidente che il comportamento dell’insieme avrà ripercussioni – positive o negative – presso l’opinione pubblica. Qui si tratta di umanità e di solidarietà individuale.
Aiutiamo Marcello versando almeno 50 euro sul suo conto IT48H0760103200001019207081 – Beneficiario Marcello Di Finizio – Trieste – Causale: Donazione.



Commenti

INCONTRO CONFRONTO BALNEARI – ESPONENTI M5S

Postato il: 10 maggio, 2014 | 1 commento

CINQUESTELLE_BALNEARI_12.05.2014Viareggio, 12 maggio 2014, ore 12. Al Centro congressi del Principe di Piemonte, primo incontro allargato tra balneari ed autorevoli esponenti del Movimento 5 Stelle. La locandina che pubblichiamo a lato – espandibile con un click – segnala le rispettive cariche istituzionali. Per quanto riguarda Luigi Di Maio, riteniamo utile aggiungere che, oltre ad essere vicepresidente della Camera dei deputati, è componente della XIV Commissione (Politiche dell’unione europea). Quanto a Carla Ruocco – vicepresidente della 6° Commissione (Finanze) – segnaliamo la competenza professionale (è funzionario tributario ed è abilitata alla professione di dottore commercialista) e l’interessamento dimostrato nei confronti della questione balneare italiana nel dicembre 2013. Ne abbiamo dato notizia dalle pagine di questo blog, su indicazione di Marcello di Finizio, ma la mancanza di ulteriori notizie ha lasciato intendere che l’attenzione che l’on.le Ruocco ci ha dimostrato non fosse condivisa dalla maggioranza del M5S. Questo rende l’incontro del 12 maggio particolarmente interessante, anche alla luce della scadenza elettorale europea del 25 maggio, rispetto alla quale non è ancora ben chiaro come si proporrà il movimento, notoriamente euroscettico e anche di più.



Commenti

TOMEI – CNA BALNEATORI – RILANCIA L’INIZIATIVA SINDACALE CONGIUNTA ANTIBOLKESTEIN

Postato il: 2 maggio, 2014 | Lascia un commento

TOMEI_30.04.2014Intervista RAI TG3 Abruzzo del 30 aprile 2014 a Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA Balneatori. Potete ascoltarla senza mediazioni, cliccando sulla foto a lato. Tomei parla delle iniziative sindacali congiunte in ambito abruzzese e, nella seconda parte dell’intervista, informa circa gli sviluppi della questione demaniale italiana in ambito nazionale e nei suoi possibili rapporti con l’Europa. Questa la trascrizione dell’ultima parte del suo intervento: “…è stata ridata la delega al sottosegretario Baretta per aprire il tavolo tecnico, che noi chiediamo si apra immediatamente, in modo tale che, prima di luglio, ci sia una norma condivisa con i sindacati, che possa essere, da parte del Governo, trattata in Europa con determinazione e, soprattutto, autorevolezza, per difendere il sistema balneare che è un unicum in Europa.” 
Tomei delinea un programma preciso, logico e condivisibile, nel quale tuttavia rimane un’incognita fondamentale: quale sia il reale contenuto della delega assegnata a Pier Paolo Baretta da parte di un premier accentratore e in tutt’altre faccende affaccendato.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE