BURATTI: LE CONCESSIONI SCADRANNO NEL 2020

Postato il: 15 ottobre, 2015 | Lascia un commento

100_7953Umberto Buratti – primo cittadino di Forte dei Marmi – PD, uno dei sindaci delle città di mare più attenti e presenti alla questione balneare italiana – nella foto a Bologna, durante la storica manifestazione del 20 novembre 2012 – prende posizione a proposito della proroga delle concessioni demaniali marittime al 31 dicembre 2020. Nell’intervista 15 ottobre 2015 di LuccainDiretta.it  precisa:
Le concessioni demaniali marittime  sono state prorogate in forza di una legge dello Stato italiano fino al 2020…  Forte dei Marmi come altri comuni italiani, quindi,  hanno dato proroga fino a quel termine. Diversa è la questione legata a questa data che il Tar della Lombardia e della Sardegna hanno posto alla Corte di Giustizia europea a cui si sono rivolti e da cui è attesa  una risposta all’inizio del nuovo anno. Il governo italiano ha già scritto le sue memorie con le quali riconferma la validità dell’impianto normativo della proroga rispetto a quella scadenza. In questo contesto – prosegue Buratti – può accadere che la Corte di Giustizia dica che va bene e allora si arriva al 2020, altrimenti darà il tempo necessario per dare attuazione al trattato europeo. La Commissione europea, dunque, ci impone di intervenire con una normativa nazionale interna. In questo momento il lavoro che sta facendo il parlamento italiano è quello di predisporre questa normativa,  che vada a delineare la situazione. Stiamo attendendo i provvedimenti. Una cosa è certa: le concessioni scadranno nel 2020. Tutto il resto è frutto di illazioni da parte di chi non conosce la materia o la vuole strumentalizzare per fini politici”.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE