BALNEARI: IN LIGURIA NIENTE GARE

Postato il: 5 dicembre, 2015 | Lascia un commento

150234Si è conclusa da poco l’udienza del 3 dicembre presso la Corte di Giustizia europea inerente la legittimità delle proroghe al 2015 e al 2020 accordate al comparto demaniale marittimo italiano.
La Giunta della Regione Liguria, in persona di Marco Scajola, assessore al Demanio, conferma il sostegno al settore, fondamentale per l’economia regionale e, sul GiornaledellaGiunta, chiede al Governo un intervento deciso, con la dichiarazione che sintetizziamo: “Possiamo garantire che in Liguria non si faranno gare e siamo pronti a sostenere il comparto con un disegno di legge specifico. Siamo in questa situazione di stallo perché il Governo italiano non ha ancora assunto una posizione chiara e netta per tutelare e sostenere i balneari, imponendosi in Europa, come hanno fatto altri Paesi, come la Spagna, che da tempo ha concesso proroghe importanti. Purtroppo il nostro Paese continua a tentennare. La Giunta Toti non abbandonerà i balneari e farà tutto il possibile per tutelarli e sostenerli, considerando l’importanza che rivestono per la nostra economia e per il folto numero di famiglie che ruotano attorno al settore”.
Fermo sostegno anche da parte di Angelo Vaccarezza, capogruppo di Forza Italia in Regione. Nel comunicato stampa pubblicato su Levante News, che riassumiamo, Vaccarezza ha dichiarato: “Oggi, 3 dicembre, se non è il giorno della verità è il giorno che tutti aspettiamo non senza preoccupazioni. E’ un appuntamento al quale non saremmo mai dovuti arrivare, se la politica avesse fatto il proprio dovere, ma che affrontiamo con la convinzione di aver fatto molto, sapendo che tanto ancora resta da fare. Le parole in questo momento sono superflue. Oggi sarà portata in Europa – finalmente e legittimamente, a mio avviso – l’attenzione sul diritto di esistere di 30 mila imprese balneari familiari, colonna portante dell’economia turistica costiera italiana. Qualunque sia l’esito dell’udienza di oggi, nulla è conquistato, ma nulla è perduto. Oggi si combatte una battaglia, una battaglia molto importante, ma tutti sappiamo che la guerra è ancora lunga. C’ero, ci sono e ci sarò”.



Commenti

Lascia un commento







  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE