CNA BALNEATORI APPRODA A GROSSETO

Postato il: 25 gennaio, 2016 | Lascia un commento

20160125_11414020160125_123915Si è concluso da poche ore l’atteso incontro tra CNA Balneatori e i balneari di Grosseto.
Presenti, per CNA Balneatori: Cristiano Tomei – coordinatore nazionale; Lorenzo Marchetti – presidente regionale Toscana; Davide Pecci – funzionario dell’area sindacale di CNA Grosseto e Nando Cardarelli – storico imprenditore balneare, che ha assunto il coordinamento di CNA Balneatori nel comprensorio di Grosseto, funzione nell’ambito della quale sarà affiancato da Pecci.
Buona la partecipazione delle imprese: CNA Balneatori sta consolidando la propria presenza anche in questa zona, sostenuta dalla credibilità che le deriva da una posizione sindacale chiara e coerente, centrata sulla effettiva tutela delle imprese balneari italiane; sul loro diritto di esistere; sulla non inerenza della Direttiva Bolkestein; sull’assoluto rifiuto di ipotesi legislative che prevedano aste ed evidenze pubbliche, magari infarcite da improbabili “paletti”. Soluzioni pasticciate ed estremamente pericolose, che vanno respinte in blocco. Tomei ha sviluppato questi concetti, supportandoli con le tesi giuridiche elaborate dagli avvocati Righi e Nesi nella comparsa depositata lo scorso 3 dicembre presso la Corte di Giustizia europea. In estrema sintesi: le concessioni balneari riguardano beni e non servizi; in Italia esiste una enorme disponibilità di spiagge libere e disponibili per il radicamento di nuove concessioni demaniali marittime; la recente sentenza del Tribunale costituzionale spagnolo – facendo letteralmente scuola – ha sancito la compatibilità tra la Direttiva servizi e le norme della Ley de costas che accordano proroghe straordinarie ai concessionari di beni demaniali marittimi.
Posizioni tutte accolte con vivo interesse dai presenti, tra i quali, gradito ospite, Antonio Smeragliuolo – vicepresidente nazionale ITB Italia.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE