CNA BALNEATORI AVANTI TUTTA: STRATEGIA E PRESSING SINDACALE

Postato il: 3 marzo, 2016 | 2 Commenti

PESCARA_11_MARZOIniziative sindacali ininterrotte per diffondere una proposta concreta e vincente: proroga di 30 anni – estraneità della Bolkestein – adozione del doppio binario. Adesione crescente e incondizionata dell’imprenditoria balneare. Questo lo schema messo a punto da Cristiano Tomei – presidente e coordinatore nazionale Cna Balneatori – per portare il comparto balneare fuori dalle secche nelle quali è incagliato da anni.
Riunioni su riunioni e massima chiarezza nella comunicazione.
Dopo il successo di Carrara, ieri, 2 marzo, Tomei è stato a Cervia, per un incontro importantissimo e inatteso, andato a buon fine, con Andrea Corsini – assessore al Turismo e Commercio della Regione Emilia – Romagna. Domani sarà a Comacchio;  venerdì 11 a Pescara; lunedì 14 a Rovigo. Poi Marche, poi Lazio.
Infine, concluso il giro delle Regioni, l’incontro con il Governo, per chiedere un intervento risolutivo UE compatibile. Questa è l’energia e l’iniziativa che ci occorre. Questa è la strada maestra. Seguiamola.





Commenti

2 Commenti a “CNA BALNEATORI AVANTI TUTTA: STRATEGIA E PRESSING SINDACALE”

  1. domenico
    marzo 3, 2016 @ 23:06

    Aiutate anche il sud noi ci siamo

  2. admin
    marzo 5, 2016 @ 18:23

    Sì fratello, sappiamo che ci siete.
    E tu sappi che stiamo lavorando per tutti. Le soluzioni che vanno bene solo per qualcuno non ci dicono nulla. Resta vicino a noi.
    NO ALLE ASTE E ALLE EVIDENZE PUBBLICHE!!

Lascia un commento







  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE