CALABRIA: 100 IMPRESE BALNEARI ADERISCONO A CNA BALNEATORI

Postato il: 18 aprile, 2016 | Lascia un commento

tomei_sidernoConclusi gli ultimi appuntamenti fissati in Riviera ligure – Sestri Levante (GE), il 21 marzo; Marinella di Sarzana (SP), il 14 aprile e in Toscana – Viareggio e Lido di Camaiore (LU), il 15 aprile – domenica 17 aprile, Cristiano Tomei – presidente e coordinatore nazionale di CNA Balneatori – ha animato, con la sua presenza, il convegno di Siderno (RC).
Presenti all’incontro il sindaco – Pietro Fuda; il consigliere provinciale Pier Paolo Zavettieri; Angelo Siclari, presidente della associazione ACO Liguria. Moderatore: Massimo Nucera, di CNA Balneatori Calabria.
A Siderno, Tomei ha ribadito la linea sindacale di CNA Balneatori e puntualizzato l’assoluta importanza del confronto con la Regione Calabria, la quale, nel tavolo di coordinamento interregionale su demanio e turismo, avrà tutto l’interesse a sostenere con forza il comparto turistico balneare, non solo perché la Direttiva servizi UE gli è del tutto estranea, ma anche e soprattutto per tutelare e difendere un asse strategico portante del locale sviluppo economico e sociale. Il settore turistico ricreativo, infatti, garantisce in Calabria, occupazione, investimenti, tutela e manutenzione del territorio e molto altro, opportunità tutte irrinunciabili per una regione del Sud che si proponga di crescere nella legalità.
Tomei ha precisato che le imprese turistico balneari italiane incontrate in tutt’Italia hanno espresso piena e incondizionata adesione alla linea sindacale di CNA balneatori: 30 anni di proroga e uscita dalla direttiva Bolkestein. Dopo Siderno si aggiunge il sostegno delle imprese della Calabria, un sostegno non indifferente, del quale CNA Balneatori si avvarrà, nello sviluppare la propria azione in Italia e in Europa.



Commenti

Lascia un commento







  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE