SCAJOLA (REGIONE LIGURIA): L’ITALIA PRETENDA UNA PROROGA TRENTENNALE

Postato il: 17 luglio, 2016 | Lascia un commento

SCAJOLA_BIS_15_07_2016TOTI_15_07_2016L’incontro del 15 luglio in Regione Liguria, convocato da Marco Scajola – assessore all’Urbanistica, Pianificazione territoriale ed Edilizia, con delega al Demanio – per il giorno successivo al deposito della sentenza europea, ha ribadito le posizioni della Giunta regionale ligure rispetto alla questione balneare italiana. Scajola ha espresso preoccupazione per i contenuti della sentenza, che non solo esclude la proroga al 2020, ma sostiene che le spiagge italiane debbano essere aperte alla concorrenza internazionale, prospettando una inaccettabile perdita di identità e ricadute negative sull’occupazione. Ha auspicato la immediata convocazione di un tavolo interregionale demanio – turismo e ha confermato le richieste della Regione Liguria al Governo: una legge che proceda al riordino del comparto, tutelando le imprese balneari in attività anche attraverso una proroga di 30 anni.
Il presidente Toti, intervenuto in ritardo, per impegni connessi alla terribile strage di Nizza, città situata poco oltre il confine regionale, ha puntualizzato le inaccettabili disparità di trattamento che si riscontrano a tutto campo nella attuale politica europea e ha precisato, con specifico riferimento alla questione balneare, che l’Unione dovrebbe costituire una risorsa per gli stati che ne fanno parte e non certo un freno.
Maggiori notizie nel comunicato stampa della Regione Liguria (cliccare qui).
Ci auguriamo che queste ineccepibili enunciazioni di principio trovino immediato riscontro in concreti comportamenti conseguenti.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE