BALNEARI E TERREMOTO CENTRO ITALIA

Postato il: 27 agosto, 2016 | Lascia un commento

TERREMOTO_2016Sono passati tre giorni dal terremoto che, nelle prime ore dello scorso 24 agosto, ha distrutto Amatrice e altri piccoli borghi del centro Italia. Oggi è giornata di lutto nazionale. Un atto dovuto, che ci auguriamo sia seguito dalle indispensabili iniziative di prevenzione del rischio sismico, mai prima d’ora attuate in modo adeguato e sistematico.
Partecipiamo a questa tragedia con il rispetto che dobbiamo ai morti, ai feriti, a chi ha perso tutto.
Partecipiamo facendo il poco che possiamo, a partire dalle bandiere a mezz’asta alzate sui pennoni dei nostri stabilimenti; alla diffusione, tra i nostri ospiti, dei pochi indirizzi sicuri a cui fare pervenire eventuali donazioni; al nostro personale sostegno finanziario.
Partecipiamo augurandoci che lo Stato faccia finalmente il suo mestiere-dovere, almeno nella prevenzione delle calamità naturali – terremoti e non solo – evitando di nascondersi dietro assurde regole UE.



Commenti

Lascia un commento







  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE