GENTILONI E LA CONTINUITA’ DI GOVERNO

Postato il: 15 dicembre, 2016 | Lascia un commento

renzi_gentiloni_1L’esito del referendum costituzionale del 4 dicembre non ha minimamente orientato la fisionomia del nuovo governo, che rimane renzicentrico in modo quasi imbarazzante.
Crozza parla di un Renzi-bis senza Renzi ed ha ragioni da vendere: confermati i fedelissimi, pochi i nuovi incarichi, qualche cambio di ruolo. E soprattutto il neo premier Gentiloni che conferma: “Ho fatto del mio meglio per formare il nuovo governo, che proseguirà nell’azione di innovazione svolta dal presidente Renzi, come si vede dalla sua struttura”. Alla faccia del periodo sabbatico.
Ecco la lista dei ministri:
Enrico Costa – Affari Regionali; Anna Finocchiaro – Rapporti con il Parlamento; Claudio De Vincenti – Coesione territoriale e Mezzogiorno; Luca Lotti – Sport; Maria Anna Madia – Semplificazione e Pubblica Amministrazione; Angelino Alfano – Esteri; Marco Minniti – Interni; Andrea Orlando – Giustizia; Roberta Pinotti – Difesa; Piercarlo Padoan – Economia e Finanze; Carlo Calenda – Sviluppo; Maurizio Martina – Agricoltura; Gian Luca Galletti – Ambiente; Graziano Delrio – Infrastrutture e Trasporti; Giuliano Poletti – Lavoro; Valeria Fedeli – Istruzione e Università; Dario Franceschini – Cultura; Beatrice Lorenzin – Salute.
Unico sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio: Maria Elena Boschi.
Ulteriori dettagli al link: Governo Gentiloni.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE