A CERVIA CONTESTATE LE POSIZIONI PD

Postato il: 21 settembre, 2012 | Lascia un commento

Eccellente la relazione di Alex Giuzio sulla terza giornata della Festa Nazionale del Turismo PD. Non si sarebbe potuto far meglio. Vi segnaliamo quindi il link a Mondo Balneare, invitandovi a visitarlo, se ancora non lo avete fatto:
http://www.mondobalneare. com/news/765/i-sindacati-balneari-contestano-la-proposta-del-pd.html

Ci limitiamo ad alcune considerazioni.
Il documento PD 18 settembre 2012 lascia perplessi. Che rapporto intercorre tra questo testo abborracciato e il documento elaborato dal partito nel 2009, riproposto, praticamente invariato, come mozione al Senato, prima dell’unificazione, con altre mozioni, nell’ordine del giorno 5 maggio 2011, approvato all’unanimità dall’assemblea? E’ ormai evidente che il PD, nei confronti della questione balneare, esprima due distinte posizioni. In campagna elettorale inoltrata ha forse deciso di cavalcare il dissenso nei confronti dei balneari, pensando che costoro non siano in grado di capire che la proposta del maggior partito italiano, spacciata come soluzione ottimale, sia in realtà il requiem per la categoria? Che programma ha in mente il PD per questa possibile nuova ondata di oltre 300 mila esodati? Stiamo evidentemente parlando con un partito diverso da quello che, in persona di Stefano Fassina, responsabile PD per l’economia e il lavoro, ha scritto, sull’Unità di martedì 11 settembre 2012: “Noi siamo il partito del lavoro. Noi saremo sempre il partito del lavoro. Siamo e saremo sempre con il lavoro che c’è, in tutte le forme: con l’operaio e con l’insegnante; con il piccolo imprenditore e con il giovane professionista precario.”
E’ il momento che tutte le forze politiche – e non solo il PD – prendano una posizione decisa, in grado di assicurare stabilità, certezze e prospettive agli attuali concessionari. In sede di convegno abbiamo sentito affermare che il termine del 31 dicembre 2015 è più che sufficiente per dare soluzione al problema. Noi non siamo di questo parere. Riteniamo che una classe politica come quella italiana attuale – che ha idee molto chiare e adeguata reattività sui propri interessi, ma non su quelli della gente comune; che non ha saputo affrontare questioni ineludibili; che non ha saputo o voluto gestire la questione balneare quando ancora sarebbe stato possibile farlo senza traumi – non sia in grado di risolvere in soli tre anni un problema complesso come quello demaniale marittimo. E’ indispensabile prevedere ed ottenere una proroga di durata sufficiente a consentire la normale ripresa dell’attività balneare e la elaborazione di un nuovo sistema normativo. Sappiamo che l’Europa non è contraria a una proroga. Allora chiediamola. Una proroga che non blocchi il settore, come quella, troppo breve, che stiamo faticosamente consumando. Una proroga di almeno 15 anni. E contestualmente chiediamo l’apertura di un serio, qualificato, attento, efficiente tavolo di lavoro.



Commenti

STRATEGIE CNA BALNEATORI

Postato il: 21 settembre, 2012 | Lascia un commento

Diamo notizia del Direttivo CNA Balneatori che si è tenuto in Ravenna il 19 settembre 2012, per le implicazioni che gli argomenti discussi in quella sede hanno avuto con il significativo intervento svolto la sera stessa da Cristiano Tomei – coordinatore nazionale della Confederazione – nell’ambito della Festa nazionale del Turismo – PD.
Il Direttivo CNA, in tema di questione demaniale marittima italiana, appreso con perplessità e preoccupazione che l’argomento non è stato minimamente trattato nel vertice Governo-Regioni tenuto a Roma in mattinata, ha analizzato il documento programmatico pubblicato dal PD nel pomeriggio del 18 settembre e lo ha ritenuto preoccupante, pericoloso per la categoria, per l’occupazione e per lo stesso turismo balneare italiano. Il documento PD non è stato ritenuto in linea con la nota quattrosigle al Governo del 12 gennaio 2012 e neppure con la volontà politica di evitare le evidenze pubbliche espressa all’unanimità dal Senato nel giugno 2011, ribadita recentemente da Regioni, Province e Comuni. CNA considera indispensabile che PD e tutte le forze politiche si attivino in ambito nazionale ed europeo per evitare le aste e salvaguardare famiglie, imprese e peculiarità del settore. Di questa posizione Tomei è stato incaricato di farsi portavoce.
Quanto alla decisione espressa da SIB-Confcommercio, FIBA-Confesercenti, Assobalneari-Confindustria di disertare il SUN di Rimini e ogni altra analoga fiera, contenuta nella dichiarazione congiunta 15 settembre 2012, il Direttivo CNA – manifestata la volontà di conservare e, per quanto possibile, di rafforzare l’unità dei quattro sindacati, nonché l’intenzione di contrastare, con la propria presenza, la accertata partecipazione di alcune associazioni di categoria schierate su posizioni conflittuali rispetto a quelle proprie della coalizione quattrosigle – ha deliberato quanto segue:
1.- la riunione mensile del direttivo CNA Balneatori si terrà nell’ambito del SUN di Rimini;
2.- CNA Balneatori parteciperà alla manifestazione intersindacale che SIB, FIBA e Assobalneari hanno preannunciato per l’inizio del mese di ottobre, in concomitanza con il SUN.



Commenti

19 SETTEMBRE 2012: VERTICE GOVERNO – REGIONI & ALTRO ANCORA IN TEMA DI CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME

Postato il: 18 settembre, 2012 | 1 commento

L’incontro Governo – Regioni si terrà in mattinata a Roma. Alle 20,30, a Cervia – Milano Marittima, alla Festa del turismo PD, dibattito con la partecipazione di Borgo, Tomei, Lardinelli e Licordari.
Trasferta dura per chi viene da fuori, ma esserci sarà più importante che ricevere informazioni via web.





Commenti

MONDO BALNEARE: TURISMO? C’E’ POCO DA FESTEGGIARE

Postato il: 12 settembre, 2012 | Lascia un commento

Concordiamo. Parlare di festa in un panorama a dir poco inquietante sembra inopportuno, anche se il programma voluto dal PD, che organizza il convegno, fa capire che non si tratterà di festa, ma di riflessioni a tutto campo, su questo delicato settore a rischio di estinzione. Particolarmente interessanti le giornate del 19 e del 23 settembre, appuntamenti da non mancare.
Tutto questo e altro su Mondo Balneare, all’indirizzo:

http://www.mondobalneare.com/news/756/come-si-puo-festeggiare-il-turismo.html



Commenti

FESTA NAZIONALE DEL TURISMO PD – AGGIORNAMENTI

Postato il: 11 settembre, 2012 | 2 Commenti

Ecco il link al programma del meeting  PD:

http://www. festadelturismo.it/mima /programma/

(dopo avere cliccato sul link, può essere necessario ripetere all’interno del sito, sulla voce interattiva: Programma, in alto a sinistra).

Segnaliamo che il 19 settembre, ore 20:30, si terrà il dibattito sul tema “Direttiva Bolkestein e concessioni demaniali marittime ad uso turistico–ricreativo: le proposte del Partito Democratico per salvaguardare le imprese balneari”. Presenti: Maurizio MELUCCI (assessore al turismo Regione Emilia – Romagna), Vidmer MERCATALI (senatore PD), Miro FIAMMENGHI (direzione nazionale PD), Riccardo BORGO (presidente nazionale Sib – Confcommercio), Cristiano TOMEI (coordinatore nazionale Cna Balneatori), Vincenzo LARDINELLI (presidente Nazionale Fiba – Confesercenti), Fabrizio LICORDARI (coordinatore naz. Assobalneari – Confindustria). Moderatore: Patrizia LANZETTI (direttore Corriere di Romagna).

Segnaliamo inoltre che il 23 settembre, ore 20.30, in chiusura di convegno, sul tema “Turismo: interpretare i cambiamenti ed operare per la crescita”, interverranno: Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni e Piero Gnudi, Ministro del Turismo. Moderatore: Beppe Boni, vice direttore de Il Resto del Carlino.

I sindacati, almeno per il 19 settembre, saranno presenti. Sarebbe opportuno che altrettanto facessero i concessionari demaniali marittimi.



Commenti

LA TOSCANA RIPETE IL TUFFO DEI 100.000

Postato il: 10 agosto, 2012 | Lascia un commento

La Toscana ripete il tuffo di protesta e solidarietà proposto per la prima volta nell’estate 2011 e invita il resto d’Italia a partecipare (cliccare sull’immagine).
In Liguria, riuscito in extremis lo sciopero degli ombrelloni e acquisita l’idea che “protesta” non è sinonimo di “festa”, sono mancate le condizioni necessarie per realizzare una grande e partecipata manifestazione di appoggio allo sciopero. Ciascun comune fa da sé, in qualche caso addirittura con difficoltà e attriti.
Di questo e dell’opportunità di collaborare, in ambito locale, sulle iniziative di base, così come ormai avviene a livello nazionale, dovremo parlare in modo approfondito, a fine stagione.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE

  • Pagina 15 di 15« Prima...1112131415