AMBULANTI E BALNEARI: ESPERIENZE A CONFRONTO

Postato il: 14 maggio, 2015 | Lascia un commento

AMBULANTIOggi, 14 maggio 2015, ambulanti e balneari saranno insieme a Milano, accomunati da un problema vitale che parla di Italia, di Europa, di micro imprese familiari e di grandi gruppi – internazionali e non – in agguato nell’ombra e capaci di tutto e di più.
Non conosciamo adeguatamente le problematiche di questo settore che tanto somiglia a quello balneare, ma se le notizie che abbiamo sono corrette, anche per loro c’è poco da essere tranquilli, soprattutto perché il messaggio che attualmente viene trasmesso agli ambulanti è di moderata tranquillità, in una situazione che tranquilla non è. A noi risulta che, dopo un breve periodo di neutralizzazione, le concessioni dei singoli banchi saranno riassegnate con ricorso a gare, concetto che, nella stragrande maggioranza dei casi, significherà essere irrimediabilmente fuori. Quindi, amici ambulanti, massima allerta.
All’incontro, che si terrà presso il circolo della Stampa in Milano, c.so Venezia 48, alle ore 17:00, parteciperà una delegazione di balneari, composta, tra gli altri, da Bettina Bolla – presidente dell’Associazione culturale Donnedamare e vice presidente provinciale CNA Balneatori Savona- e da Emiliano Favilla – presidente di Comitato Salvataggio Imprese e Turismo Italiano.



Commenti

GAETA, BALNEARI: CONFRONTO IN EUROPA PER IL DIRITTO DI ESISTERE

Postato il: 2 maggio, 2015 | 1 commento

IMG_1183IMG_1187 (2) - CopiaImportante per molti aspetti il convegno PRIMI STATI GENERALI DEL TURISMO BALNEARE organizzato da Unioncamere Lazio. Appuntamento da ripetere, al quale, per l’interesse e la rilevanza che può assumere per la categoria, suggeriremmo di anticipare di almeno un mese, per favorire la presenza degli operatori.
Non moltissimi, ma assai bene informati, i presenti hanno ascoltato i due principali protagonisti della compagine sindacale di settore e hanno sottolineato le loro preferenze con applausi e contatti personali a convegno concluso. L’attesa per la prima uscita pubblica nella quale CNA Balneatori avrebbe sviluppato a tutto campo la propria posizione sindacale era grande e questo è stato il motivo di principale interesse del convegno. Il discorso del presidente Tomei ha chiarito il sostegno che CNA Balneatori intende dare a posizioni che corrispondono al comune sentire degli operatori balneari: determinate, fondate su ineccepibili argomenti giuridici, proiettate verso un futuro di ritorno alla normalità, necessaria per riprendere a lavorare e a investire con serenità e impegno. Tomei ha sintetizzato i punti salienti della questione balneare italiana, non ha nascosto i rischi, ha precisato i capisaldi giuridici che sorreggono l’evolutiva linea sindacale di CNA Balneatori, ha gettando un ponte per avvicinare quanti ancora non hanno realmente compreso la criticità del momento e la necessità di intervenire senza ritardi né incertezze, con assoluta fermezza, partendo dall’ipotesi governativa del doppio binario.
Pubblichiamo il canovaccio dell’intervento di Cristiano Tomei. Il presidente ha gentilmente consentito a spedircelo e ci ha autorizzati a divulgarlo, con la precisazione che, in corso di convegno, ha esposto più di quanto non abbia scritto. Gli abbiamo chiesto una dichiarazione. Essenziale come sempre, ha precisato: “Chiederemo di portare in Europa la verifica sulla prevalenza – per il comparto balneare italiano – della Direttiva concessioni sulla Direttiva servizi. La prima rispetto alla seconda esclude le evidenze pubbliche per gli attuali concessionari e riafferma, nei loro confronti, il diritto di continuare ad esistere.”
Ci scusiamo con gli altri relatori, ma ci mancano gli elementi necessari per parlare dei loro interventi.
Al tavolo, da sinistra a destra nella foto, il vicepresidente di Federbalneari – Antonio Cecoro; Riccardo Borgo – Presidente nazionale Sib Confcommercio; Claudio Mazza – Presidente FEE Italia (Bandiera blu); Cristiano Tomei – Presidente nazionale CNA Balneatori; Vincenzo Zottola – Presidente UNIONCAMERE Lazio.
Nella seconda foto, Tomei è ritratto con Antonello Testa – Vice Presidente della Camera di Commercio di Latina e Direttore Provinciale Cna Latina.
Assente, per cause di forza maggiore, Alex Giuzio. Gli facciamo i nostri più sinceri e fraterni auguri.



Commenti

A RAVENNA ASSONAUTICA DIBATTE PROBLEMATICHE DIRETTIVA BOLKESTEIN

Postato il: 17 aprile, 2015 | Lascia un commento

RAVENNA_17.04.2015A lato l’interno della brochure e il programma lavori dell’importante convegno, organizzato da ASSONAUTICA DI RAVENNA, che si terrà oggi – 17 aprile 2015 – presso la sede della locale Camera di Commercio. Potete espanderlo con un click.
Le ripercussioni della Direttiva 2006/123/CE (Bolkestein) si diffondono a macchia d’olio e consentono significativi scambi di esperienze intersettoriali. A Ravenna, tra gli altri, portano il loro contributo Cristiano Tomei – presidente CNA Balneatori – e l’avv. Ettore Nesi – dello Studio legale Paolini e Nesi, consulente CNA Balneatori.



Commenti

A FORTE DEI MARMI INCONTRO TRA BALNEARI E RESPONSABILE DIREZIONE GENERALE MERCATO INTERNO E SERVIZI DELLA COMMISSIONE EUROPEA

Postato il: 2 aprile, 2015 | Lascia un commento

COMMISSIONE_EUROPEAL’Associazione Balneari di Forte dei Marmi, con il patrocinio del Comune, ha organizzato l’incontro che si terrà oggi – giovedì 2 aprile, alle ore 17:00, presso il Giardino d’inverno di Villa Bertelli di Forte – tra gli imprenditori balneari e Paolo Lavaggi, responsabile della Direzione generale Mercato interno e servizi della  Commissione europea. Appuntamento importantissimo, che consentirà di chiarire molte delle problematiche inerenti la questione balneari italiana in ambito europeo.
Per approfondimenti rimandiamo all’articolo 31 marzo di Versiliatoday, al quale potete accedere con un click.



Commenti

QUESTIONE BALNEARE ITALIANA E REGIONI

Postato il: 10 marzo, 2015 | Lascia un commento

FORUM 13.03.2015Il prossimo 16 marzo, a Roma, tutti gli assessori regionali al Demanio e al Turismo si incontreranno per una riunione convocata dai coordinatori nazionali Gabriele Cascino e Giovanni Lolli, rispettivamente assessori al Demanio e al Turismo delle regioni Liguria ed Abruzzo. Fra i temi all’ordine del giorno un incontro con ANCI, per assumere un orientamento comune, in previsione dell’apertura del tavolo di lavoro con il Governo e dell’avvio di un confronto con i rappresentanti delle associazioni nazionali delle imprese balneari.
In relazione a tale incontro istituzionale, venerdì 13 marzo, al termine del forum organizzato da CNA Abruzzo sul tema “Il Commercio e il Turismo in Abruzzo, un sistema economico per lo sviluppo”, una delegazione di CNA Balneatori consegnerà all’assessore Lolli – che interverrà tra i relatori – il documento sindacale unitario approvato a Rimini 2014, con i quattro punti della piattaforma intersindacale e – come deliberato nel Direttivo nazionale CNA Balneatori a Carrara – il memorandum sulla questione balneare italiana – predisposto dall’avv. Ettore Nesi – aggiornato alle più recenti tesi elaborate a sostegno dell’attuale sistema balneare italiano e alla più significative tendenze giurisprudenziali (consideranda 14 e 15 della neo Direttiva concessioni, Trattato di Nizza, Carta di Lisbona, Ley de costas, pareri e sentenze, fino a quella 27 febbraio 2015 del TAR Toscana.)



Commenti

CONVEGNO SUL DEMANIO TURISTICO BY LIONS CLUB

Postato il: 10 marzo, 2015 | Lascia un commento

CASTIGLIONESabato 14 marzo 2015, a Castiglione della Pescaia, provincia di Grosseto, nell’auditorium della Scuola media, con inizio alle ore 17:00, si terrà il convegno “DEMANIO TURISTICO – REALTA’ A CONFRONTO” organizzato dal Lions Club Salebrum in collaborazione con il Comune.
Relatori d’eccellenza, tra i quali:
Umberto Buratti – sindaco di Forte dei Marmi (Turismo balneare dalla storia gloriosa alla triste attualità. La politica alla ricerca di risposte tecniche)
Gabriele Lami – responsabile procedure demaniali Autorità portuale regionale (Demanio turistico: la crisi del sistema ed i possibili sviluppi)
Cristiano Tomei – presidente nazionale CNA Balneatori (Prospettive sostenibili in Italia e in Europa dell’attuale economia demaniale turistica per la crescita e l’innovazione: la normativa in evoluzione e la posizione delle imprese.)
Fabrizio Lotti – presidente regionale FIBA Confesercenti (Ruolo ed impatto economico dell’industria balneare)
Graziano Giannessi – presidente regionale Toscana SIB Confcommercio (Stabilimenti balneari e Bolkestein: la crisi di un settore)
Il fatto che una organizzazione internazionale prestigiosa come Lions, che su base volontaristica si occupa attivamente di problematiche locali e internazionali con scopi solidali, non deve essere sottovalutato. Significa quanto meno che alla questione balneare italiana si inizia a riconoscere l’importanza sociale e umana che merita. Ringraziamo per l’attenzione.



Commenti

FORUM ITALIANO MARLISCO SUI RIFIUTI MARINI

Postato il: 22 gennaio, 2015 | Lascia un commento

LORENZO_MARCHETTIMARLISCOIl 16 Gennaio 2015, presso la sede dell’Acquario Romano, in Roma, si è tenuto il forum italiano MARLISCO sui rifiuti marini, minaccia emergente per ambiente, salute, sicurezza e, aggiungiamo noi, fruibilità delle coste. MARLISCO – acronimo di MARine LItter (rifiuti – n.d.r.) in european seas: Social awareness and CO-responsability, progetto finanziato dalla Commissione Europea con il Settimo Programma Quadro europeo (7PQ), prende simultaneamente avvio in 14 Paesi costieri europei tra cui: Italia, Paesi Bassi, Regno Unito, Francia, Slovenia, Irlanda, Romania, Germania, Cipro, Bulgaria, Spagna, Portogallo, Turchia e Danimarca. Il principale obiettivo MARLISCO è quello di sensibilizzare la società civile all’impatto che i rifiuti prodotti a terra hanno sull’ambiente marino e di pervenire collettivamente a soluzioni idonee a ridurre tale impatto.
Al convegno, in rappresentanza di CNA Balneatori, ha partecipato Lorenzo Marchetti, presidente regionale CNA Balneatori Toscana, che ci ha fatto pervenire la sua interessantissima relazione. La pubblichiamo integralmente, ringraziamo Lorenzo e lo invitiamo a tenerci informati sui prossimi sviluppi dell’iniziativa.



Commenti

QUESTIONE BALNEARE ITALIANA – RIFLESSIONI SUL 13 GENNAIO 2015

Postato il: 14 gennaio, 2015 | Lascia un commento

TOMEI_BARRACIU_13.01.2015Ieri anche noi eravamo a Roma. Non nella delegazione intersindacale che ha incontrato la sottosegretario Barraciu, non nel presidio che si è tenuto davanti al Mibac e neppure tra i rappresentanti di Comitato No Alle Aste. Non ne abbiamo sentito la necessità. Al tavolo con Francesca Barraciu c’era per noi il determinato collegio CNA Balneatori che ci ha rappresentato. Persone che conosciamo bene, con le quali collaboriamo lealmente e quotidianamente. Persone che stimiamo, delle quali ci fidiamo. Le abbiamo incontrate dopo la riunione Mibac, in CNA, nell’ambito del direttivo nazionale, dove siamo stati informati in dettaglio dell’accaduto, dove nell’arco di quattro ore circa abbiamo ascoltato, interrogato, discusso e deliberato. Mancava Roberto Righi, che ringraziamo e salutiamo, ma c’erano Cristiano Tomei, Ettore Nesi, Carlo Costantini. Amici, collaboratori eccellenti e appassionati. Siamo usciti dalla riunione sereni, sapendo di avere dato il massimo.
Sapevamo che l’incontro con la sottosegretario sarebbe stato interlocutorio, ma non possiamo dire di essere insoddisfatti. Non pensavamo che avremmo risolto i nostri problemi nell’incontro del 13 gennaio e riteniamo positivo non essere stati messi di fronte al fatto compiuto.
Siamo felici di sapere che le bozze del d.d.l. fantasma alla ennesima versione non siano ufficiali.
Siamo felici che la strategia elaborata dal Governo preveda, per le concessioni esistenti, un adeguato periodo transitorio finalizzato alla definizione della nuova normativa demaniale. Compito lungo e complesso, se si vuol evitare di fare burocrazia e si cerca davvero di valorizzare un settore che vale almeno l’8% del prodotto interno lordo nazionale. Nelle intenzioni del Governo solo le nuove concessioni balneari saranno assegnate con gare ad evidenza pubblica, ma è già così, in presenza di una pluralità di richieste.
Siamo felici che le spiagge non siano più un bene limitato, anche se è stato chiesto a noi di documentare cose che dovrebbero essere alla portata di chi le domanda.
Questo, amici, non è il migliore dei mondi possibili. Non lo è da sempre e neppure lo è il quadro socio-economico-politico all’interno del quale si muovono le 30 mila imprese balneari italiane. Noi di CNA Balneatori, noi di Comitato Balneari Liguria, non ci facciamo illusioni, ma ora sappiamo di poterci lavorare su questo maledetto problema che ci assilla da cinque anni, così come sappiamo che ci vorrà tempo per ottenere risultati accettabili. Tempo che speriamo di avere.
Con il massimo rispetto, con amicizia e fratellanza, invitiamo a collaborare realmente alla soluzione del problema quelli che, avendo indubbie qualità, spalmano in rete con vera efficacia la loro personale ansia. L’ansia bisogna imparare a gestirla in proprio. Collaborare non significa fare qualcosa purché sia. Significa anche dissentire, purché ci sia la capacità di valutare la conseguenza delle proprie azioni e si abbia l’umiltà e la consapevolezza di lavorare in squadra. Collaborare significa avere obiettivi chiari, credibili, condivisi e perseguirli con costanza e dedizione. Chi non è in grado di fare tutto questo, se davvero gli interessa conseguire l’obiettivo di ritornare ad essere un imprenditore balneare, farebbe meglio a fare un passo indietro.
Ricordiamo, amici – ricordiamolo tutti – che il primo problema da affrontare è quello dei colleghi pertinenziali alla canna del gas.



Commenti

18 NOVEMBRE 2014: BARRACIU IN CNA NAZIONALE – RESOCONTO GIORNALISTICO CON INTERVISTE ED INTERVENTI

Postato il: 26 novembre, 2014 | Lascia un commento

BARRACIU_IN_CNA_18.11.2014Ecco il resoconto giornalistico del convegno che si è tenuto lo scorso 18 novembre a Roma, presso la sede nazionale CNA, con la partecipazione della sottosegretario Barraciu. Per visualizzare il filmato cliccate sul link:
https://www.youtube.com/watch?v=lQ3AtH51a58&feature=youtu.be.

Prima d’ora vi abbiamo riferito sull’importante incontro con i post: “CNA NAZIONALE SCENDE IN CAMPO CON GLI IMPRENDITORI BALNEARI. INCONTRO CON FRANCESCA BARRACIU” del 19 novembre e  “INCONTRO CNA, BARRACIU, SINDACATI, IMPRENDITORI. INTERVISTA CON CRISTIANO TOMEI” del 21 novembre.



Commenti

CNA NAZIONALE INVITA BALNEARI ASSOCIATI, PRESIDENTI DEI PRINCIPALI SINDACATI DI CATEGORIA E LORO DELEGAZIONI ALL’INCONTRO CON SOTTOSEGRETARIO BARRACIU

Postato il: 14 novembre, 2014 | Lascia un commento

18.11.2014Martedì 18 novembre p.v. a Roma, con inizio alle ore 10,00 presso la sede di CNA Nazionale, P.zza Mariano Armellini, 9/A, si terrà il convegno “Prospettive in Italia e in Europa sulle concessioni demaniali marittime “. Aprirà i lavori Sergio Silvestrini – Segretario Generale CNA, mentre a Cristiano Tomei – Coordinatore nazionale CNA Balneatori – sarà affidata la relazione introduttiva. Seguiranno contributi di parlamentari italiani ed europei. Chiuderà il convegno Francesca Barraciu – sottosegretario di Stato al Ministero dei beni, Attività culturali e Turismo. Incontro significativo, che segue quello del 28 ottobre, al quale partecipò Sandro Gozi – sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega agli Affari europei – assente nella nuova occasione. Evento ristretto all’ambito CNA, al quale tuttavia sono stati invitati i presidenti dei principali sindacati nazionali di categoria: SIB Confcommercio, FIBA Confesercenti e OASI Confartigianato. Presenti significative delegazioni CNA Balneatori provenienti da ogni parte d’Italia.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE

  • Pagina 5 di 15« Prima...34567...10...Ultima »