NOUS SOMMES TOMEI’ !

Postato il: 18 gennaio, 2015 | Lascia un commento

BARRACIU_13.01.2015A una settimana circa da lunedì 13 gennaio 2015 – giorno nel quale si tenne a Roma l’incontro Barraciu / sindacati di categoria – notiamo che il filmato inerente il magistrale intervento di Cristiano Tomei nell’ambito del tavolo tecnico, pubblicato in rete e ritirato dalla stessa CNA Balneatori, non è stato riproposto.
Lo spiacevole episodio non toglie valore, interesse ed efficacia all’intervento di Tomei, che ritroviamo nel comunicato stampa di CNA Balneatori, del quale riproponiamo una sintesi. Il vertice – ha affermato Tomei – è servito per mettere a punto un percorso condiviso, una sorta di “doppio binario”, per usare la terminologia adottata dalla dott. Barracciu. In sostanza ci si propone di aprire ai bandi per nuove concessioni solo dopo aver verificato la consistenza degli enormi tratti di litorale libero esistenti in Italia e si riconosce alle concessioni in essere un congruo periodo transitorio, condizione irrinunciabile nell’agenda di CNA Balneatori. La novità degli ultimi mesi è rappresentata dal fatto che il Governo sembra aver recepito la storica rivendicazione della categoria, che ribalta il concetto portante del dibattito svolto negli ultimi anni e chiarisce come le attuali 30.000 concessioni italiane non occupino la totalità dei litorali demaniali disponibili, ma ne coprano meno di un quarto del totale, al netto delle spiagge libere e delle aree protette. Da qui, la necessità di determinare la effettiva consistenza delle spiagge, prima di procedere oltre.
Tomei ritiene che attraverso questo percorso sia possibile sostenere in Europa una modificazione della Direttiva servizi e porre in essere un sistema normativo che, dopo la proroga, assicuri il mantenimento delle concessioni esistenti in capo alle imprese che attualmente le detengono.
CNA Balneatori è pronta per predisporre il libro bianco finalizzato a questo obiettivo e riconosce che il lavoro unitario svolto dai principali sindacati di categoria sia stato fondamentale per proseguire sulla strada tracciata dalla sottosegretario di Stato dott.ssa Barracciu e dal Governo in carica. Ad essi va riconosciuto il merito di aver finalmente sancito un principio essenziale per i titolari degli stabilimenti balneari e per la tutela dell’attuale sistema turistico costiero italiano.

In merito alla censura operata sul filmato inerente l’intervento di Tomei al tavolo tecnico, Alessandro Riccomini, presidente CNA Balneatori Liguria, ci ha rilasciato questa dichiarazione: “Non sono d’accordo sulla rimozione. Il video mostrava un documento importante, fondamentale per la comprensione di quanto è successo durante il tavolo tecnico. Quello di Cristiano Tomei è stato un intervento di alto spessore a difesa della categoria. CNA Balneatori ha elaborato una propria strategia e una progettualità precisa, trainante ed efficace. Valuto questa rimozione come una limitazione alla lotta balneare e una censura controproducente, nel momento stesso in cui la categoria chiede ai sindacati la massima trasparenza. JE SUIS TOMEI’!



Commenti

18 NOVEMBRE 2014: BARRACIU IN CNA NAZIONALE – RESOCONTO GIORNALISTICO CON INTERVISTE ED INTERVENTI

Postato il: 26 novembre, 2014 | Lascia un commento

BARRACIU_IN_CNA_18.11.2014Ecco il resoconto giornalistico del convegno che si è tenuto lo scorso 18 novembre a Roma, presso la sede nazionale CNA, con la partecipazione della sottosegretario Barraciu. Per visualizzare il filmato cliccate sul link:
https://www.youtube.com/watch?v=lQ3AtH51a58&feature=youtu.be.

Prima d’ora vi abbiamo riferito sull’importante incontro con i post: “CNA NAZIONALE SCENDE IN CAMPO CON GLI IMPRENDITORI BALNEARI. INCONTRO CON FRANCESCA BARRACIU” del 19 novembre e  “INCONTRO CNA, BARRACIU, SINDACATI, IMPRENDITORI. INTERVISTA CON CRISTIANO TOMEI” del 21 novembre.



Commenti

COMI-BIEŃKOWSKA: APPROFONDIMENTI AUDIZIONE 2 OTTOBRE 2014

Postato il: 5 ottobre, 2014 | Lascia un commento

ELŻBIETA_BIEŃKOWSKAIl video di Lorenzo Liga – segnalato da Antonio Smeragliuolo, che ringraziamo – riprende parte dell’audizione di Elżbieta Bieńkowska da parte delle Commissioni Industria, Mercato interno, Ambiente e Giuridica riunite. Il filmato aggiunge significativi particolari al comunicato stampa Agenparl del 2 ottobre che abbiamo commentato nel post che precede.
La Bieńkowska – nuovo commissario al Mercato interno, industria, imprenditoria e PMI nella Commissione Juncker – PPE, già ministro polacco per lo sviluppo regionale, nel dichiararsi contraria al cambiamento di direttive europee che non abbiano ancora avuto attuazione, sostiene che si debba preliminarmente capire per quali motivi questa mancata applicazione si sia verificata rispetto alla Direttiva servizi e dichiara tolleranza zero nei confronti degli Stati che non l’abbiano ancora recepita. Sembra tuttavia disponibile a una possibile revisione della normativa quando si evidenzino motivi di mancata applicazione diversi dal mancato recepimento. Quello che sostanzialmente si sta verificando in Italia. Conclude informando che la Commissione sta già dialogando a proposito della Direttiva servizi con il Governo italiano. Può essere che quest’ultima notizia riguardi pure indicazioni di agenda, in ogni caso auguriamoci che l’Esecutivo Renzi, quando sarà il momento, non riproponga il copione autolesionista che portò agli infausti esiti della prima procedura d’infrazione.



Commenti

TOMEI – CNA BALNEATORI – RILANCIA L’INIZIATIVA SINDACALE CONGIUNTA ANTIBOLKESTEIN

Postato il: 2 maggio, 2014 | Lascia un commento

TOMEI_30.04.2014Intervista RAI TG3 Abruzzo del 30 aprile 2014 a Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA Balneatori. Potete ascoltarla senza mediazioni, cliccando sulla foto a lato. Tomei parla delle iniziative sindacali congiunte in ambito abruzzese e, nella seconda parte dell’intervista, informa circa gli sviluppi della questione demaniale italiana in ambito nazionale e nei suoi possibili rapporti con l’Europa. Questa la trascrizione dell’ultima parte del suo intervento: “…è stata ridata la delega al sottosegretario Baretta per aprire il tavolo tecnico, che noi chiediamo si apra immediatamente, in modo tale che, prima di luglio, ci sia una norma condivisa con i sindacati, che possa essere, da parte del Governo, trattata in Europa con determinazione e, soprattutto, autorevolezza, per difendere il sistema balneare che è un unicum in Europa.” 
Tomei delinea un programma preciso, logico e condivisibile, nel quale tuttavia rimane un’incognita fondamentale: quale sia il reale contenuto della delega assegnata a Pier Paolo Baretta da parte di un premier accentratore e in tutt’altre faccende affaccendato.



Commenti

MATTEO RENZI AL GOVERNO: ECCO LA SQUADRA

Postato il: 23 febbraio, 2014 | Lascia un commento

21 febbraio 2014: Matteo Renzi scioglie la riserva formulata il 17 febbraio, accetta di formare il nuovo Governo e sottopone al presidente Napolitano la compagine ministeriale. Il giorno successivo i ministri – ad eccezione di Pier Carlo Padoan, in viaggio dall’Australia – giurano nel palazzo del Quirinale. La fiducia al Governo sarà votata lunedì 24 in Senato e martedì 25 alla Camera.
Ecco i nostri appunti di lavoro:

MATTEO_RENZIPresidente del Consiglio – Matteo Renzi (PD) nasce a Firenze. Arriva alla presidenza del Consiglio dopo essere divenuto segretario del PD e avere rottamato Enrico Letta, ottenendo una maggioranza oceanica (oltre 88%) nella Direzione PD del 14 febbraio 2014. Ha iniziato l’attività politica giovanissimo, nelle file del PPI, del quale è stato segretario provinciale, ruolo che ha ricoperto anche ne La Margherita di Firenze. E’ stato presidente della Provincia di Firenze e sindaco della città, carica che ha ricoperto fino alla vigilia dell’incarico governativo.

DELRIOSottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio – Graziano Delrio (PD) nasce a Reggio Emilia. Medico e docente universitario, ha preferito la politica alla medicina. Inizia la carriera politica come consigliere comunale di Reggio Emilia nelle file del PPI. E’ stato consigliere della Regione Emilia Romagna, dove ha presieduto la Commissione Sanità e Politiche sociali. Eletto sindaco di Reggio Emilia per due mandati consecutivi, al primo turno, è stato presidente dell’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani. Nel Governo Letta è stato Ministro per gli Affari Regionali e delle Autonomie, con successiva delega allo Sport, dopo le dimissioni di Josefa Idem.

MINISTRI SENZA PORTAFOGLIO

MARIA_ELENA_BOSCHIRiforme costituzionali e Rapporti col Parlamento – Maria Elena Boschi (PD) nasce a Montevarchi (Arezzo). E’ avvocato, deputato, segretario della commissione Affari costituzionali, della Presidenza del Consiglio e Interni. Ha collaborato con Renzi nella campagna primarie 2012 e con lui, nell’ambito della segreteria PD, è divenuta responsabile per le riforme.

MARIANNA_MADIA
Semplificazione e Pubblica amministrazione – Maria Anna Madia (PD) nasce a Roma. Laurea in scienze politiche, dottorato di ricerca con tesi in economia del lavoro, ha collaborato con l’Agenzia di ricerca e legislazione fondata da Nino Andreatta, nella quale partecipa al Comitato direttivo. Membro della segreteria tecnica del Governo Prodi, è deputato dal 2008. Attualmente è responsabile per il Lavoro nella segreteria PD.

MARIA_TERESA_LANZETTAAffari regionali – Maria Carmela Lanzetta (PD) nasce a Mammola (Reggio Calabria). Farmacista, è stata sindaco di Monasterace e, per il coraggio e la determinazione dimostrati in quel ruolo, svolto pericolosamente, in una zona ad altissima densità mafiosa, è divenuta simbolo di lotta alla ‘ndrangheta. Succede a Delrio. Membro della direzione PD, proviene dall’area politica di Pippo Civati, ha votato con lui contro l’ordine del giorno che ha portato Renzi a Palazzo Chigi, ma ha accettato di fare parte del Governo Renzi.

MINISTRI CON PORTAFOGLIO

FEDERICA_MOGHERINIEsteri – Federica Mogherini (PD) nasce a Roma. Deputato al secondo mandato, è cresciuta politicamente in ambito DS e PD, fino a divenire membro della segreteria Renzi, con il ruolo di responsabile per l’Europa. Subentra ad Emma Bonino, scaricata all’ultimo minuto.
ANGELINO_ALFANO




Interno – Angelino Alfano (NCD) nasce ad Agrigento. E’ stato riconfermato al ministero dell’Interno – carica ricoperta nel Governo Letta – ma non più come vicepremier, carica che Renzi non ha voluto assegnare. Proviene dalla Democrazia cristiana, dalla quale passa a Forza Italia e poi al Partito della Libertà, nel quale è stato primo ed unico segretario. Nel novembre 2013 ha promosso la costituzione del Nuovo Centrodestra, del quale è leader, decidendo di non aderire alla ricostituita Forza Italia.

ANDREA_ORLANDOGiustizia – Andrea Orlando (PD) nasce a La Spezia. In politica da sempre, nelle file Pci, Pds, DS e PD, Orlando ha ricoperto e ricopre importanti incarichi di partito, tra i quali la presidenza del Forum Giustizia PD, ruolo nel quale non è andato esente da critiche. E’ stato ministro dell’Ambiente nel Governo Letta. Secondo notizie giornalistiche, il ministero della Giustizia avrebbe dovuto essere affidato a Nicola Gratteri, magistrato in prima linea contro la criminalità organizzata, ma la nomina, data per certa quando Renzi è salito al Quirinale per comunicare la compagine governativa, è svanita nel nulla. Magistrato in carica? Un caso che fa discutere.

ROBERTA_PINOTTIDifesa – Roberta Pinotti (PD) nasce a Genova. Senatrice, esordisce in politica nel PCI, passando successivamente a PDS e a DS. E’ stata assessore alla scuola, alle politiche giovanili e alle politiche sociali della Provincia di Genova, assessore alle istituzioni scolastiche della città di Genova e segretario provinciale DS. In ambito nazionale ha ricoperto la carica di presidente della Commissione Difesa della Camera ed è stata sottosegretario alla Difesa nel Governo Letta.

PIER_PAOLO_PADOAN_1Economia e finanze – Pier Carlo Padoan, nasce a Roma. Economista, neo presidente dell’Istat mai insediato, ha ricoperto importanti incarichi in ambito internazionale: commissione Affari Costituzionali del Senato; vicesegretario generale e capo economista dell’Ocse; consulente presso la Banca Mondiale, la Bce e la Commissione europea; professore di Economia alla Sapienza di Roma; direttore della Fondazione Italianieuropei, di cui Massimo D’Alema è presidente; direttore esecutivo per l’Italia del Fondo monetario internazionale, con responsabilità regionali. E’ stato consulente economico di Massimo D’Alema e Giuliano Amato, durante i rispettivi incarichi di Governo.
In trasferta a Sydney per il G20, non ha giurato con gli altri ministri.

FEDERICA_GUIDISviluppo economico – Federica Guidi nasce a Modena. Imprenditrice, laureata in Giurisprudenza, ha lavorato come analista finanziario e ha ricoperto ruoli di rilievo in Ducati Energia e Ducati Meccanica. E’ stata Presidente regionale dei Giovani imprenditori dell’Emilia-Romagna, vicepresidente degli Imprenditori della stessa regione, presidente nazionale dei Giovani di Confindustria.

MAURIZIO_LUPIInfrastrutture e trasporti – Maurizio Lupi (NCD) nasce a Milano. Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del governo Letta, è stato riconfermato nell’incarico. E’ iscritto all’Ordine dei giornalisti della Lombardia, consigliere di amministrazione dello Smau e amministratore delegato della Fiera Milano Congressi, ruolo dal quale si è autosospeso nel maggio 2013. In Milano è stato consigliere comunale della Dc e assessore allo Sviluppo del territorio ed edilizia privata nella giunta Albertini. Nel 2001 è stato eletto deputato nelle file di Forza Italia ed è passato a NCD nel novembre 2013.

MAURIZIO_MARTINAPolitiche agricole, alimentari e forestali – Maurizio Martina (PD) nasce a Calcinate (Bergamo). Sottosegretario all’Agricoltura nell’esecutivo Letta dopo le dimissioni di Nunzia De Girolamo, è il nuovo ministro delle Politiche agricole. Ha militato nei DS e ora nel PD, ricoprendo incarichi importanti in ambito regionale e nazionale.

GIAN_LUCA_GALLETTI_2

Ambiente, tutela del territorio e del mare – Gianluca Galletti (UDC) nasce a Bologna. Sottosegretario al ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca nel Governo Letta. Ha ricoperto cariche pubbliche in ambito comunale (Bologna), regionale (Emilia Romagna), nazionale. Deputato dal 2006, è stato Vice presidente della V Commissione (Bilancio, Tesoro e Programmazione); componente della VI Commissione (Finanze), della Commissione parlamentare per l’attuazione del Federalismo Fiscale e della Commissione parlamentare di vigilanza sulla Cassa Depositi e Prestiti. Ha partecipato alla conferenza dei Capigruppo.

GIULIANO_POLETTILavoro e politiche sociali – Giuliano Poletti (PD) nasce ad Imola, dove è stato consigliere comunale, assessore alle attività produttive, segretario della federazione del PCI. Ha ricoperto e ricopre importanti incarichi nel mondo delle cooperative: presidente nazionale Legacoop e, da pochi mesi, dell’Alleanza cooperative.

STEFANIA_GIANNINI


Istruzione, Università e ricerca – Stefania Giannini (SC) nasce a Lucca. Segretario di Scelta Civica dopo le dimissioni di Mario Monti, è stata rettore dell’Università Italiana per Stranieri di Perugia ed ha alle spalle un lungo periodo di attività nella docenza universitaria.

DARIO_FRANCESCHINI


Beni e Attività Culturali e Turismo – Dario Franceschini (PD) nasce a Ferrara. Ministro dei Rapporti con il Parlamento nel Governo Letta è in politica da sempre (DC, PPI, Margherita, Ulivo, PD). E’ stato Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri nei governi D’Alema II, Amato II, Ministro per i Rapporti con il Parlamento e il coordinamento dell’attività di governo nel Governo Letta. E’ stato vice di Walter Veltroni nel Governo ombra PD; segretario PD prima di Bersani; grande elettore di Renzi nelle ultime primarie PD.

BEATRICE_LORENZINSalute – Beatrice Lorenzin (NCD) nasce a Roma. Carriera politica nelle file di Forza Italia, dove ha ricoperto incarichi di rilievo: capo della segreteria tecnica di Paolo Bonaiuti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri per l’informazione e l’editoria nel Governo Berlusconi III; coordinatore regionale di Forza Italia per il Lazio. Deputato alla seconda legislatura, già ministro della Salute nel Governo Letta, è stata riconfermata nel ruolo. Eletta con Forza Italia è passata in NCD.



Commenti

ROMA 18.02.2013 – P.ZZA DELLA REPUBBLICA – IMMAGINI

Postato il: 19 febbraio, 2014 | 1 commento

103
109
113
081
066
049
013
004
005
002
014
082
099
045
112
122
125


















































































































































































































































































































Commenti

CNA BALNEATORI CALABRIA: EROSIONE COSTIERA E LEGGE 17/2005

Postato il: 1 febbraio, 2014 | Lascia un commento

STRILL_IMMAGINEImportante tavola rotonda quella tenuta il 31 gennaio da CNA Balneatori a Reggio Calabria, nella sala Biblioteca della Provincia di Reggio. Presenti Cristiano Tomei – coordinatore nazionale Cna Balneatori, Mario Scaramuzzino – presidente regionale Cna Balneatori Calabria, Giovanni Verduci – Vice Presidente della Provincia, Pierpaolo Zavettieri – consigliere provinciale e Antonio Caridi – senatore della Repubblica. Massimo Nucera – direttore generale Cna Balneatori Calabria, ha moderato l’incontro.
Si è parlato prevalentemente di strategie da attuare per la difesa della costa – come risulta dall’articolo di strill.it che pubblichiamo a lato – ma sono stati trattati anche i temi più generali della questione balneare italiana. Tutti d’accordo nel sostenere che il comparto balneare costituisce un ambito economico insostituibile, che offre dignità e lavoro a molte famiglie calabresi.



Commenti

LA QUESTIONE BALNEARE ITALIANA? NASCE DA UN EQUIVOCO

Postato il: 30 ottobre, 2013 | Lascia un commento



Firenze, Leopolda, 25 ottobre 2013. Al tavolo presso il  quale si dibatte la questione balneare italiana interviene l’avvocato Roberto Righi. Una conferma autorevole alle tesi che i balneari in prima linea sostengono pubblicamente da anni.

Filmato di Emiliano Favilla.



Commenti

CNA IMPRESA DONNA – NUOVE NOMINE

Postato il: 11 ottobre, 2013 | Lascia un commento

CNA_DONNA_GENOVA_10.10.2013Diamo spazio a CNA Impresa Donna. Ieri, giovedì 10 ottobre 2013, alla presenza di Paola Freccero – presidente CNA Savona – l’assemblea elettiva del Raggruppamento d’interesse ha proceduto alla nomina del nuovo direttivo regionale, che salutiamo con simpatia.
Sarah Pissarello, presidente uscente e presidente CNA Imperia, è stata riconfermata per il prossimo quadriennio, durante il quale sarà assistita da: Paola Noli, Cristina Poletti e Bettina Bolla.
Bettina è quella stessa che i balneari italiani conoscono. Nata in una famiglia storica della balneazione ligure, promotrice e presidente dell’associazione culturale Donne damare, ha recentemente assunto incarichi di rilievo in CNA: vicepresidente provinciale Balneatori Savona, presidente provinciale Impresa Donna Savona.
CNA non ha bisogno di presentazioni, è la prestigiosa confederazione nazionale che i balneari d’Italia conoscono per il suo impegno nel nostro settore. Cristiano Tomei, coordinatore nazionale CNA Balneatori, ha segnato un punto di svolta nella questione balneare italiana. Paola Freccero, presidente della Confederazione in Savona, nella sua qualità di componente della presidenza nazionale per il settore alimentare, ha ritenuto di portare la questione balneare italiana all’attenzione del direttivo nazionale della Confederazione, con l’intenzione di coinvolgere R.ETE Imprese Italia, attraverso Ivan Malavasi, che in questo momento presiede entrambi questi enti di importanza nazionale.
Ma torniamo a CNA Impresa Donna. Buon lavoro ragazze!!



Commenti

TOMEI CNA BALNEATORI: BENE SDEMANIALIZZAZIONE, PURCHE’ SI CONSERVI UNITARIETA’ FUNZIONALE AZIENDA BALNEARE

Postato il: 10 ottobre, 2013 | Lascia un commento




Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE

  • Pagina 4 di 17« Prima...23456...10...Ultima »