MONTICELLI E TOMEI COMMENTANO LA MISSIONE 18 GIUGNO 2013 A BRUXELLES

Postato il: 20 giugno, 2013 | Lascia un commento

MONTICELLI_TOMEI_BRUXELLES_18.06.2013Monticelli – Anci:
“E’ necessario riaprire il tavolo di lavoro per trovare soluzioni condivise. Le trentamila imprese balneari italiane in attività sono fondamentali per l’economia turistica di 600 comuni costieri.”

Tomei – Cna Balneatori:
“Adesso il Governo indichi prontamente chi deve seguire la materia e riapra il tavolo di concertazione. Dobbiamo sapere con chi confrontarci per tutelare le nostre imprese.”




Commenti

18 GIUGNO 2013: ANCI E SINDACATI DI CATEGORIA A BRUXELLES

Postato il: 18 giugno, 2013 | Lascia un commento

BORGO_TOMEI_LARDINELLICNA_PROGRAMMA_DEFINITIVO_BRUXELLES_18.06.2013Oggi, 18 giugno, Monticelli e le tre principali sigle sindacali italiane del comparto balneare – SIB, CNA Balneatori, Fiba Confesercenti – approdano in Europa con una significativa agenda di incontri ad alto livello. Non aspettiamoci conclusioni immediate ma, se vogliamo ottenere risultati concreti, iniziare e mantenere un dialogo franco e diretto con l’UE è essenziale.
Quello a lato è il programma definitivo di questa intensa giornata di lavoro, espandibile con un click.
























Commenti

NO ALLE ASTE: LA REGIONE TOSCANA DALLA PARTE DEI BALNEARI

Postato il: 18 giugno, 2013 | Lascia un commento

ANSA_16.06.2013Segnalazione di Alessandro Riccomini

Enrico Rossi – presidente della Regione Toscana – ancora una volta prende autorevolmente posizione a favore dell’attuale imprenditoria balneare e assicura il rinnovato impegno della sua giunta contro l’applicazione strumentale della Direttiva Bolkestein “Almeno in Toscana”. Ci auguriamo che la ferma determinazione di Rossi possa essere presto condivisa dai presidenti regionali che ancora pensano alle aste come a un intervento auspicabile, in vece di considerarlo per quello che realmente è: un intervento destabilizzante, economicamente e socialmente pericoloso. Vero e proprio sopruso, che non può avere spazio in una società civile.



Commenti

APERTURE PER I CONCESSIONARI PERTINENZIALI

Postato il: 15 giugno, 2013 | Lascia un commento

BORGO_TOMEI_LARDINELLIComunicato stampa dell’incontro tenuto giovedi 13 giugno a Roma, presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, tra le principali associazioni di categoria del comparto balneare marittimo (SIB FIPE – Confcommercio, CNA – Balneatori, FIBA – Confesercenti), Stefano Fassina e Luigi Casero – viceministri dell’Economia e delle Finanze – e Pier Paolo Baretta, sottosegretario di Stato nello stesso dicastero, tenuto da Fabrizio Saccomanni:

CANONI DEMANIALI: SI APRE UNO SPIRAGLIO PER LE 300 IMPRESE BALNEARI A RISCHIO
Analisi tecnica dei competenti Organi istituzionali e tavolo di confronto con le Associazioni di categoria i prossimi passi per risolvere definitivamente il problema dei canoni pertinenziali.
“Siamo soddisfatti e fiduciosi che a breve saranno risolti i problemi di quelle oltre 300 imprese balneari che rischiano di non aprire i battenti questa estate” è quanto affermano i vertici delle principali Associazioni di categoria del settore, SIB FIPE – Confcommercio, FIBA – Confesercenti e CNA – Balneatori oggi dopo l’incontro presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze con i vice ministro Stefano Fassina e Luigi Casero, presenti anche gli onorevoli Pier Paolo Baretta, Anna Giacobbe, Franco Vazio, la senatrice Manuela Granaiola e Armando Cirillo, responsabile turismo del Partito Democratico.
I rappresentanti del Governo hanno condiviso l’opportunità di risolvere il problema dei canoni pertinenziali attraverso una analisi tecnica da parte degli Organi competenti istituzionali, al quale seguirà un tavolo di confronto con le Associazioni di categoria finalizzato alla soluzione definitiva del problema, che rischia di lasciare senza lavoro migliaia di persone.
Riccardo Borgo(SIB), Vincenzo Lardinelli (FIBA) e Cristiano Tomei (CNA), auspicano che l’impegno preso oggi dal Governo sia reso operativo nel più breve tempo possibile e chiedono che, nel frattempo, vengano sospesi tutti i provvedimenti in itinere che avrebbero potuto portare alla decadenza dei titoli in concessione.




Commenti

18 GIUGNO 2013: DELEGAZIONE SINDACALE UNITARIA DISCUTERA’ IN EUROPA I NODI CRUCIALI DELLA QUESTIONE BALNEARE ITALIANA

Postato il: 12 giugno, 2013 | Lascia un commento

PALAZZO_COMMISSIONE_UE_BRUXELLESIl 18 giugno una delegazione sindacale unitaria porterà a Bruxelles le istanze del comparto turistico-balneare italiano. L’incontro, promosso da CNA Balneatori, SIB Confcommercio e FIBA Confesercenti, si propone di chiarire all’UE le problematiche e la realtà del settore, le attuali difficoltà della micro imprenditoria che lo ha creato e portato avanti negli anni; l’importanza dell’impresa balneare dal punto di vista sociale, economico, ambientale; la sua funzione di integrazione e supplenza del servizio pubblico; le problematiche che alla intera collettività nazionale deriverebbero se l’interpretazione che la Commissione europea ha inteso dare finora alla Direttiva servizi in tema di turismo balneare fosse portata avanti fino alle estreme conseguenze. Questo dopo la proroga delle concessioni demaniali marittime al 2020. Dopo il sostegno politico manifestato ai balneari dalla quasi totalità dei partiti in periodo preelettorale. Dopo la inequivocabile scelta di campo operata dalla Spagna in tema di demanio marittimo, questione che propone con chiarezza l’esigenza di equiparare il trattamento degli Stati aderenti UE in un momento storico che sembra preludere alla revisione della Direttiva servizi e, probabilmente, alla riformulazione generale dello stesso Trattato.
Oltre al coordinatore della delegazione Cristiano Tomei, assistito da Elisa Vitella – responsabile dell’ufficio CNA di Bruxelles – e da Carlo Costantini – funzionario tecnico FAB-CNA – parteciperanno: per l’ANCI: Luciano Monticelli – delegato nazionale al Demanio marittimo e Fabio Petricca – consigliere; per SIB Confcommercio: Pietro Gentili e Riccardo Padovano, rispettivamente segretario e vicepresidente; per FIBA Confesercenti: Vincenzo Lardinelli – presidente nazionale. Il coordinamento logistico è seguito da Claudio Cappellini – responsabile dell’ufficio politico comunitario CNA nazionale di Roma.
Gli incontri inizieranno alle 11,30, presso il Parlamento europeo, con alcuni europarlamentari italiani e proseguiranno nel pomeriggio presso la Commissione europea e gli uffici della rappresentanza italiana presso l’UE. Tra i due appuntamenti, Moavero Milanesi – ministro per gli Affari europei – incontrerà gli europarlamentari italiani e, con ogni probabilità, approfondirà i temi svolti nella nota ministeriale 30 maggio 2013, scritta in risposta alla mail 29 maggio di alcuni parlamentari europei, primo firmatario Lara Comi, diffusa dall’on.le Andrea Cozzolino. Circostanza questa che darà modo alla delegazione sindacale di acquisire informazioni aggiornate su eventuali iniziative governative.
Cristiano Tomei, che ringraziamo per la completezza dell’informazione e per l’importante lavoro svolto, ci ha dichiarato: “Uniti, chiederemo risposte sulla questione balneare. Trentamila imprese italiane hanno bisogno di certezze per il proprio futuro”.
Vi terremo informati circa gli sviluppi dell’iniziativa.



Commenti

IL DECRETO DEL FARE E IL GOVERNO DEL DIRE

Postato il: 12 giugno, 2013 | Lascia un commento

CORRIERE_SERA_11.06.2013CORRIERE DELLA SERA.IT: immagini tratte da una situazione politica confusa e contraddittoria.
Quanto attendibili siano le notizie sul “decreto del fare” – che dovrebbe interessare il comparto turistico-balneare solo per gli aspetti fiscali – e sull’ “impegno a correre sul ddl costituzionale” lo dirà il tempo. Per ora, da questo problematico Esecutivo, solo parole.







Commenti

PAPA FRANCESCO, GIOVANI INDUSTRIALI E LAURA BOLDRINI: ASPETTI ETICI DELLA CRISI

Postato il: 8 giugno, 2013 | Lascia un commento

PAPA_FRANCESCO_07.06.2013Sette giugno 2013. Opinioni anticonformiste e coraggiose qualificano il momento buio che stiamo attraversando.

Papa Francesco chiarisce il suo pensiero sulla crisi, che non è solo sofferenza, ma messaggio: leggere la crisi ci porta a capire che gli aspetti economici e le ricadute sull’occupazione sono le conseguenze di un grande e complesso problema contemporaneo: “Quello che è in crisi è il valore della persona umana”. http://www.zazoom.it/blog/ postblog.asp?id=48218

Jacopo Morelli, presidente dei giovani di Confindustria, nel convegno di Santa Margherita Ligure, esprime una valutazione etica sugli aspetti economici e politici della crisi italiana: “Senza prospettive per il futuro, l’unica prospettiva diventa la rivolta … Le istituzioni democratiche vengono contestate e possono arrivare alla dissoluzione quando non riescono a dare risposte concrete a bisogni economici e sociali … Non serve un Governo che faccia miracoli, ma che agisca sulla competitività del Paese. Miracoli no, statisti sì.” anche perché “… per risollevare l’economia di un Paese possono bastare pochi anni, non servono decenni. E’ falsa l’idea di una generazione sprecata”. http:// qn.quotidiano.net/politica/2013/06/07/900873-crisi-Bundesbank-taglia-stime-giovani-industriali-rivolta.shtml

Sempre dal convegno Confindustria di Santa Margherita Ligure, Laura Boldrini, presidente della Camera, ribadisce il concetto: “… l’etica deve essere rimessa al centro … perché etica e giustizia sociale sono alla base della ripresa economica … Con l’etica si mangia.”  http://www.dailymotion.com/video/x10o756_boldrini-con-l-etica-e-la-cultura-si-mangia-videodoc-il-presidente-della-camera-rimettere-l-etica-al_news

Forse non siamo arrivati al punto di rottura, ma a un livello di guardia sicuramente sì. Non dimentichiamo che la rivoluzione francese (1789 – 1799) non è partita dal basso. E’ nata da istanze non più contenibili della classe economica dominante: la borghesia.



Commenti

CANONI DEMANIALI TRINACRIA

Postato il: 2 giugno, 2013 | Lascia un commento

linkSembra che l’emergenza canoni in Sicilia sia tutt’altro che superata. LIVESICILIACATANIA informa che il temuto decreto regionale, inserito nella legge finanziaria e inerente l’aumento del 600 per cento per i canoni demaniali marittimi, è stato pubblicato senza variazioni nella Gazzetta Ufficiale della Regione:

http://catania.livesicilia.it/2013/05/31/canoni-demaniali-e-ufficale-sulla-gurs-laumento-del-600_244520/

Precisazioni e commenti agli indirizzi:

http://catania.livesicilia.it/2013/05/31/aumento-concessioni-bianco-domani-incontro-con-operatori_244594/

http://catania.livesicilia.it/2013/05/26/aumento-dei-canoni-mannaia-su-turismo-e-lavoro-il-sib-decisione-criminale-cosi-chiudiamo-tutti_243820/

 



Commenti

QUESTIONE BALNEARE ITALIANA: MOAVERO MILANESI AGLI EURODEPUTATI ITALIANI – COMUNICAZIONI DI COZZOLINO E TOMEI

Postato il: 1 giugno, 2013 | Lascia un commento

CNA_BALNEATORI_NOTA_MOAVERO_MILANESI_30.05.2013Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA BALNEATORI – ci invia questa nota:
“Allego alla presente il file contenente la risposta del ministro agli Affari Europei – Enzo Moavero Milanesi – alla lettera che gli è stata inviata dagli europarlamentari italiani circa le criticità della questione balneare (la nota, pubblicata a lato, è espandibile con un click – ndr)Questa lettera ci è stata trasmessa dall’eurodeputato Andrea Cozzolino, in relazione al quale suggeriamo di visionare i link riportati di seguito ed inerenti l’incontro di CNA BALNEATORI a Pescara:

http://www.comitatobalneariliguria.it/2013/01/26/cna-balneatori-pescara-25-01-2013-cozzolino-impegno-concreto-su-questioni-concrete/

http://www.comitatobalneariliguria.it/2013/01/26/cna-balneatori-pescara-25-01-2013-comunicato-stampa-2/

Nella nota di Moavero Milanesi emergono importanti aspetti che ritengo opportuno sottolineare:

1) “urgenza ed importanza della questione balneare e necessità di individuare una soluzione appropriata”;
2) “necessità, in tempi rapidi, di prendere contatti con la Commissione Europea al Mercato interno e con il Commissario Michel Barnier”;
3) “attribuire priorità alla questione prendendo contatti con i rappresentati di categoria, delle Regioni,degli enti locali e con gli interlocutori istituzionali in sede Ue”;
4) individuare “chi deve avere competenza, in seno al Governo, nel seguire la materia”.

Sulla priorità attribuita alla questione balneare italiana vale la pena evidenziare anche il link :

http://www.comitatobalneariliguria.it/2013/05/05/al-nuovo-governo-ricordiamo-la-questione-balneare-italiana-fondo-di-cristiano-tomei-cna-balneatori/

Mentre sulla necessità di riaprire con urgenza il confronto, evidenzio un altro importante contributo:

http://www.comitatobalneariliguria.it/2013/05/14/questione-balneare-e-governo-letta-legnini-monticelli-e-tomei-a-confronto/

Infine, informo che, a cura di CNA BALNEATORI, venerdì 7 giugno, alle ore 18:00, presso CNA regionale Abruzzo, a Pescara, si terrà un incontro con l’Eurodeputato Andrea Cozzolino sulla questione balneare.
La nota del ministro Moavero Milanesi costituisce una prima risposta alle sollecitazioni sindacali, fatte proprie dagli europarlamentari italiani. Adesso è fondamentale dare continuità all’azione istituzionale in Europa per risolvere, a favore delle attuali imprese, la QUESTIONE BALNEARE ITALIANA.”

Ringraziamo Tomei per la comunicazione.



Commenti

REGIONE SARDEGNA, VILLASIMIUS E TURISMO BALNEARE

Postato il: 27 maggio, 2013 | Lascia un commento

CASTEDDUONLINE_11.05.2013_VILLASIMIUSA giudicare dal post di CASTEDDUONLINE, l’incontro del 5 giugno a Cagliari non sarà una passeggiata per ANCI e sindacati di categoria. Sembra di capire che la Regione Sardegna e il Comune di Villasimius abbiano assunto una posizione non esattamente favorevole al turismo balneare locale, almeno nella sua forma attuale, basata su aziende familiari di piccole dimensioni. Meglio le multinazionali del turismo, che importano schiavi dall’estero, sottraendo spazio al lavoro locale e lasciano il mercato quando il profitto declina? La situazione economica sarda non è già abbastanza complicata?

L’icona a lato può essere ingrandita come al solito, a ma la qualità dell’immagine non è tale da favorire la lettura, almeno sullo schermo del nostro computer. In alternativa, fino a che l’articolo non sia rimosso, come può capitare, suggeriamo il link:

http://www.castedduonline.it/prorogate-piani-litorali-villasimius-900-posti-lavoro-fumo



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE

  • Pagina 31 di 100« Prima...1020...2930313233...405060...Ultima »