ANCHE I SINDACI DEL VENETO CONTRO LE ASTE

Postato il: 19 novembre, 2012 | Lascia un commento

Si allarga la base istituzionale contraria alle aste: anche i sindaci del Veneto – nello splendido isolamento che caratterizza da sempre questa regione – hanno preso posizione in un incontro non specificamente mirato sull’argomento. Presenti funzionari regionali ed europarlamentari. Assenti i balneari locali, i sindacati di categoria e Luciano Monticelli, delegato ANCI al demanio marittimo, che non è stato invitato. Cosa sta succedendo in Veneto?

Maggiori notizie su MONDO BALNEARE, che ringraziamo. Link sull’immagine a lato, oppure su http://www.mondobalneare. com/news/881/tutti-i-sindaci-del-veneto-contro-le-aste-delle-spiagge.html



Commenti

RIFORMA DEMANIALE SPAGNOLA: COFFERATI SOLLECITA CHIARIMENTO UE

Postato il: 18 novembre, 2012 | Lascia un commento

da Antonio Smeragliuolo

Questo è il testo dell’interrogazione a risposta scritta recentemente presentata alla Commissione europea da Sergio Cofferati, ex sindaco di Bologna ed europarlamentare.
Da mesi l’iniziativa spagnola alla quale Cofferati si riferisce è conosciuta dalla Commissione. Esiste un comunicato stampa 3 agosto 2012 nel quale Viviane Reding – vicepresidente della Commissione e commissario europeo per la Giustizia – commenta l’iniziativa spagnola e se ne compiace.  Tuttavia manca una deliberazione ufficiale e senza il pronunciamento della Commissione difficilmente il Governo italiano accoglierà il contenuto, pressoché uniforme, degli emendamenti presentati in Senato. Basterà l’interrogazione Cofferati per convincere la potente burocrazia europea ad uscire dal suo evidente imbarazzo?



Commenti

INCONTRO 16 NOVEMBRE 2012 DI PIETRO – BALNEARI

Postato il: 18 novembre, 2012 | Lascia un commento

da Marcello Di Finizio

Riferiamo per memoria l’esito dell’incontro 16 novembre tra Antonio Di Pietro – leader IDV – e il nutrito gruppo di balneari presente. Non eravamo a Viareggio, impediti da  inderogabili impegni di lavoro, pertanto riportiamo la testimonianza di Marcello Di Finizio, che può essere sintetizzata in questi termini: l’IDV, in occasione della discussione parlamentare inerente gli emendamenti all’articolo 34 del Decreto sviluppo bis, manterrà il proprio sostegno ai balneari, votando a favore di qualsiasi emendamento che preveda una proroga di 30 anni.
Quanto all’ammissibilità degli emendamenti, non dovrebbero esistere problemi: persino il PD si è schierato a favore, con una proposta che sposta i termini delle concessioni al 31 dicembre 2045. La proroga quindi diverrà operativa – e con essa l’abrogazione della delega al Governo ex articolo 11 della Comunitaria 2010 – unicamente se troverà il favore o, quanto meno, la neutralità dell’Esecutivo. E questo è tutt’altro discorso. Considerando l’orientamento filoeuropeista del Governo, riteniamo che, in ultima analisi, l’esito della questione dipenda dalle decisioni che la Commissione europea assumerà a proposito della nuova normativa spagnola, come sostiene da giorni Antonio Smeragliuolo.



Commenti

CHIEDIAMO ANCORA: QUAL E’ LA REALE POSIZIONE DEL PD?

Postato il: 17 novembre, 2012 | Lascia un commento

Riproponiamo la nota 14 novembre 2012, tratta dal sito ufficiale PD, perché contiene importanti elementi di valutazione:
1.- a quanto risulta, si tratta dell’unico documento disponibile in cui si parli della proposta, formulata dal ministro Moavero Milanesi, di tavolo tecnico inerente la questione balneare;
2.- i tre senatori PD Teresa Armato, Salvatore Tomaselli e Vidmer Mercatali si dichiarano: “pronti e disponibili ad accogliere la proposta avanzata dal Ministro di ricostituire un tavolo di confronto tra istituzioni interessate ai vari livelli e categorie.” Il termine “ricostituire” ci sembra improprio e fuorviante, ma è marginale rispetto al contesto:
3.- informa che, “per dare certezze alle tantissime imprese coinvolte”, “La questione delle concessioni deve ottenere risposte immediate e definitive”. “Anche per questo” (anche? e il resto cos’è?) gli stessi tre senatori hanno presentato “emendamenti che salvaguardino le imprese concessionarie, disponendo una proroga adeguata sia all’ammortamento degli investimenti fatti, sia alla realizzazione di quelli da programmare per la valorizzazione di un settore decisivo per lo sviluppo dell’industria turistica italiana”.
Si tratta di un discorso buono per tutte le stagioni. Può prefigurare i lavori necessari per regolamentare il settore dopo la definizione della proroga, ma può anche significare volontà di vanificare gli emendamenti presentati, iniziando una discussione che costituisce un diversivo, che di fatto li esclude. Se questa dichiarazione riflette la posizione ufficiale del PD, questo importante partito, a parte alcune coraggiose ed illuminate individualità – emergenti quanto isolate – sembra lontano dall’avere compreso i termini e la portata della questione balneare. E, purtroppo, sembra lontano dall’avere ritrovato l’autorevolezza che gli compete.



Commenti

MONTICELLI, RENZI E IL PD

Postato il: 17 novembre, 2012 | Lascia un commento

Luciano Monticelli, dopo avere incontrato lo staff di Matteo Renzi, il 13 novembre – comparendo, per la prima volta, in qualità di sindaco esponente del Partito Democratico e non di delegato ANCI, parla di dialogo costruttivo e di sostanziale adesione del gruppo Renzi alle istanze dei balneari. Il giorno successivo, 14 novembre, sul sito ufficiale PD compare la nota Balneari, Senatori PD: “Presentati emendamenti nel dl crescita per sostenere settore”. La pubblichiamo in questo stesso post, perché sia chiaro che la successione dei due eventi non è affatto casuale.

Infaticabile, Monticelli. Coraggioso, tempestivo ed efficace. Seguiamolo con l’attenzione che merita.


















Commenti

ANCI: DI GIORGI ALLARGA IL SOSTEGNO ISTITUZIONALE DEI SINDACI

Postato il: 16 novembre, 2012 | Lascia un commento

Giovanni Di Giorgi, sindaco di Latina e consigliere ANCI, in prima linea con i concessionari balneari della sua zona e con tutti i balneari d’Italia, ha organizzato il convegno che si è tenuto all’interno del palazzo comunale di Latina nella mattinata di ieri, 15 novembre. Ospite d’onore Luciano Monticelli, sindaco di Pineto e delegato ANCI al Demanio marittimo. Pubblichiamo il comunicato stampa dell’evento, non senza sottolineare come i sindaci dell’ANCI, con il loro impegno quotidiano, stiano evidenziando con efficacia il loro grado di comprensione della questione balneare e i molteplici rischi che da tale problema derivano. Rischi economici e sociali, rischi amministrativi, indubbiamente, ma anche e soprattutto rischi di credibilità della politica, delle istituzioni, dello stesso Stato nazionale, in sé e nei rapporti con l’Unione europea.  Forse è più facile capire questi concetti vivendo sul territorio, a contatto di gomito con la gente e con i problemi della quotidianità. O forse è solo una questione di lucidità, di onestà intellettuale, di elementare buon senso.





Commenti

MONTICELLI CON I BALNEARI A BOLOGNA

Postato il: 14 novembre, 2012 | Lascia un commento

Il responsabile dell’Ufficio di Gabinetto – Comunicazione Istituzionale del Comune di Pineto, dr. Raffaele Delli Curti, ci informa che Luciano Monticelli, sindaco di Pineto e delegato nazionale ANCI al Demanio marittimo, sarà presente alla manifestazione dei balneari programmata per il 20 novembre a Bologna.











Commenti

EMENDAMENTO GASPARRI IN VERSIONE ORIGINALE

Postato il: 13 novembre, 2012 | Lascia un commento

da Antonio Smeragliuolo

Il documento del Senato “BOZZA FASCICOLO EMENDAMENTI E ORDINI DEL GIORNO – TOMO V – ARTICOLO 34”, a pagina 87, riporta l’emendamento all’articolo 34 del Decreto sviluppo bis proposto da PDL – LEGA – UDC e altri, primo firmatario Maurizio Gasparri. Questa è la proposta che ha aperto uno spiraglio nel muro della politica e ha fatto tirare un sospiro di sollievo ai balneari d’Italia. Due concetti netti, essenziali, per ora semplici proposte, che non chiudono la questione balneare, ma che – se accolte – potrebbero dare una boccata d’ossigeno al settore e all’indotto. Scadenza delle concessioni prorogata dal 31 dicembre 2015 al 31 dicembre 2045 e revoca della delega a legiferare rilasciata al Governo con scadenza 3 aprile 2013. L’emendamento dovrà essere approvato e inserito nella legge di conversione del decreto Sviluppo bis (d.l. 18 ottobre 2012 n. 179) entro il prossimo 18 dicembre, data ultima di promulgazione. Se questo avverrà, risolta la conseguente incognita europea, avremo il tempo di lavorare per ottenere garanzie di stabilità e di rilancio per le nostre aziende e il nostro settore. Se non avverrà, dovremo muoverci con la determinazione di chi ha le spalle al muro, senza perdere di vista né le scadenze tecniche legate alla promulgazione del decreto legislativo Gnudi (per ora sospeso e sul quale torneremo, se occorrerà), né il 31 dicembre 2015, termine ultimo di fine corsa. Se non avverrà dovremo impegnarci molto, molto seriamente, se vorremo farcela.
Notizie dell’ultima ora informano che anche il PD ha sottoscritto l’emendamento Gasparri. Molto bene! Lo stavamo aspettando.



Commenti

APERTURE POLITICHE SULLA QUESTIONE BALNEARE – QUATTRO SIGLE SINDACALI COALIZZATE A SOSTEGNO

Postato il: 11 novembre, 2012 | Lascia un commento

Pubblichiamo l’intervista a Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA Balneatori – mandata in onda alle 14.00 di oggi da TG Abruzzo. Il servizio – limitato all’intervallo 00:05:09 – 00:06:30 – si attiva cliccando sull’immagine e offre una sintesi efficace ed esauriente circa le problematiche in atto. I quattro principali sindacati di categoria: SIB Confcommercio, CNA Balneatori, FIBA Confesercenti e Assobalneari Confindustria seguiranno la questione con iniziative unitarie fino a che la vertenza non sia risolta in modo soddisfacente per le imprese balneari. Come Tomei, anche noi riteniamo che esistano prospettive concrete:  “come si fa a fare crescita in Italia se le imprese le facciamo chiudere?”



Commenti

EMENDAMENTO IDV 8 NOVEMBRE 2012

Postato il: 11 novembre, 2012 | Lascia un commento

Ringraziamo Marcello Di Finizio che, in mancanza di documentazione ufficiale, ci ha fatto pervenire l’emendamento IDV appena ricevuto dall’on.le Favia.
Ricordiamo che IDV, la scorsa estate, ha presentato una proposta di legge pubblicata su questo blog il 4 agosto, al titolo PROPOSTA DI LEGGE IDV SALVA IMPRESE TURISTICO-RICREATIVE (clicca sul link per richiamare il post).





Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE

  • Pagina 49 di 100« Prima...102030...4748495051...607080...Ultima »