Il Governo consulta, ma non concerta

Postato il: 22 marzo, 2012 | 1 commento

Monti ha chiuso le trattative sul lavoro dipendente tagliando fuori la CGIL, senza avere completamente convinto gli altri sindacati e creando seri problemi interni al PD. Errore tattico? Lo dirà il computo dei voti in Aula. Per il momento dobbiamo registrare una decisione che indebolisce quanto di buono esiste nella riforma del lavoro, crea le premesse per una lunga stagione di conflitti sociali e avalla la tesi che il Governo, dopo aver subito la compattezza delle categorie economiche con le quali si è confrontato finora, abbia ceduto alla tentazione di esibire alla UE e ai mercati lo scalpo del principale sindacato italiano dei lavoratori.
Riferito al contesto balneare, finora accuratamente evitato, l’atteggiamento decisionista dell’Esecutivo non promette nulla di buono. Aggiungere ai trofei la testa dei balneari italiani potrebbe essere ritenuto un obiettivo auspicabile. Sindacati, comitati, movimenti, consorzi di tutela, state accorti. Nessuno si salva da solo. Attenzione alla compattezza e alla partecipazione della categoria.


Commenti

L’ARTE DI FARE CASSA: RENDERE ABUSIVA UN’OPERA REGOLARMENTE AUTORIZZATA

Postato il: 19 marzo, 2012 | Lascia un commento

da Cristina Baudoino

A Rimini sembra che il Comune chieda di sanare con il pagamento di maxi ammende interventi effettuati da concessionari balneari in ambito demaniale, originariamente autorizzati con provvedimenti che non sono stati confermati o rinnovati, opere divenute pertanto abusi edilizi. Forse non abbiamo capito bene, ma se è accaduto, di questo passo dove andremo a finire!? Qualcuno sta scherzando con il fuoco. Cliccare sul riquadro per ingrandire l’articolo di NQ news.it.



Commenti

LEGAMBIENTE: LE AZIENDE BALNEARI TUTELANO L’AMBIENTE MARINO E COSTIERO

Postato il: 15 marzo, 2012 | Lascia un commento

Secondo incontro con Legambiente. Colloquio di quelli che pesano: le aziende balneari sono riconosciute elemento funzionale di tutela dell’ambiente marino e costiero. Noi lo sapevamo, ma detto da Legambiente è storia. Grazie a tutti quelli che c’erano e che hanno fatto ancora una volta chilometri per esserci. Sebastiano Venneri, lei è una persona onesta.



Commenti

Marylin Fusco a Rapallo: demanio in prospettiva UE

Postato il: 14 marzo, 2012 | Lascia un commento

da Alessandro Riccomini

Nel convegno preelettorale organizzato a sostegno dell’indipendente Giorgio Costa, candidato sindaco a Rapallo, Marylin Fusco, vicepresidente della Regione Liguria e assessore al demanio, ha ribadito l’impegno della Regione a favore dei concessionari demaniali. Tra il pubblico, oltre alle personalità menzionate nell’articolo di Levante News: G.B. Nulli, coordinatore regionale CNA Balneatori; Enrico Schiappapietra, presidente regionale SIB; Fabrizio Licordari, presidente nazionale Assobalneari e i nostri Ale Riccomini e Gianni Bazzurro.  Sotto riportiamo alcune foto del convegno. Cliccare sul riquadro per ingrandire l’articolo.

Commenti

Filippucci bacchetta Mussoni

Postato il: 13 marzo, 2012 | Lascia un commento

da Cristina Baudoino

Ezio Filippucci, nell’intervista odierna a La voce della Romagna, in polemica con Oasi Confartigianato, ribadisce la posizione dell’Associazione Bar e Ristoranti di spiaggia di Riccione: salvaguardia delle imprese esistenti e apertura a nuove iniziative sulle coste attualmente libere; responsabilità dei governi che hanno preceduto quello attuale.
Concordiamo pienamente, in attesa di capire quale siano le intenzioni del professor Monti.
Cliccare sull’immagine per ingrandire l’articolo.



Commenti

Rapallo: Europa, demanio e stabilimenti balneari

Postato il: 8 marzo, 2012 | Lascia un commento

Primi appuntamenti elettorali: a Rapallo la questione balneare italiana tiene meritatamente banco.
Cliccare all’interno del riquadro per ingrandire.













Commenti

Balnearia 2012 news

Postato il: 8 marzo, 2012 | 2 Commenti

Bilancio moderatamente positivo quello dei convegni svolti nell’ambito della fiera, con una consistente partecipazione di operatori balneari, politici e tecnici. La sensazione è che, per quanto la nostra emergenza sia lontana dall’essere risolta, si siano fatti consistenti passi in avanti. Soprattutto gli operatori sono molto più attenti, presenti e informati. Non ci è possibile fare un resoconto completo dei tre giorni di convegno ai quali abbiamo partecipato. Ci limiteremo ad elencare i punti di maggiore interesse:
– lunedì 5 marzo, Giuseppe Ricci, presidente ITB Italia, ha spiegato il contenuto della sua proposta ai ministri, basata su sdemanializzazione delle aree attualmente in concessione e vendita agli attuali concessionari;
– martedì 6, nel corso del convegno riferito alle quattro sigle sindacali, aperto da un significativo intervento di Cristiano Tomei, presidente CNA Balneatori, è stata annunciata una manifestazione a Roma, che SIB, FIBA, ASSOBALNEARI, CNA indiranno congiuntamente entro fine marzo;
– mercoledì 7, è stato pubblicamente letto e commentato il documento Di Carlo- Bellandi-Del Dotto, con particolare riferimento agli articoli di più difficile valutazione. Il documento – che è stato consegnato ai ministri informalmente il 23 febbraio scorso – è stato approvato all’unanimità dai presenti che, considerando la delicatezza della trattativa e la possibilità di strumentalizzazioni, già in atto, si sono impegnati alla riservatezza.

Altre notizie:
– nel corso della prossima settimana, Laila di Carlo e i legali del SIB si incontreranno per valutare la possibilità che il documento tecnico di Comitato Salvataggio sia adottato anche dai quattro sindacati e sia sostenuto come documento comune;
– siamo  in attesa che i ministri Gnudi e Milanesi ricevano i parlamentari italiani ed europei;
– prevista l’audizione dei ministri Gnudi, Milanesi e Passera presso l’8° Commissione permanente del Senato;
– martedì 13 marzo previsto incontro tra l’on.le Granaiola e Legambiente, per firmare un protocollo d’intesa balneari-ambientalisti.

Commenti

Questione demaniale marittima: nuova audizione in Senato

Postato il: 8 marzo, 2012 | Commenti disabilitati su Questione demaniale marittima: nuova audizione in Senato

da Cristina Baudoino

Massimo Baldini, segretario della 8° Commissione permanente del Senato (Lavori pubblici e comunicazioni) ha ottenuto dal suo presidente, Luigi Grillo, la convocazione di una nuova audizione di tutti i ministri interessati, in data per il momento imprecisata. Ci informa Genova 24.it, che riporta un’intervista a Fabrizio Licordari, presidente nazionale Assobalneari – Federturismo Confindustria. Sembra che regioni ed associazioni sindacali siano ammesse all’incontro. Lo sarà anche Comitato Salvataggio? Cliccare all’interno del riquadro per ingrandire e completare il testo.



Commenti

Ansa 23.2.2012, ore 19,21

Postato il: 25 febbraio, 2012 | Lascia un commento

SIB Savona ha divulgato l’ANSA che pubblichiamo, inerente l’incontro 23 febbraio tra governo, Comitato Salvataggio Imprese e sindacati di categoria. Il documento è stato reimpaginato per migliorarne la leggibilità. Cliccate all’interno del riquadro per richiamare il testo completo e ingrandire.





Commenti

MANIFESTAZIONE A ROMA: PRIMI ESITI

Postato il: 23 febbraio, 2012 | Lascia un commento

Il primo attesissimo incontro tra i rappresentati dei balneari e i ministri Milanesi e Gnudi è stato positivo. SIB, FIBA, CNA e Assobalneari hanno confermato la proposta unitaria che già si conosceva e che è qualificata dalla richiesta di deroga. ITB Italia e Comitato Salvataggio Imprese e Turismo hanno invece presentato una proposta più articolata, che era conosciuta solo nelle grandi linee e che sarà resa pubblica nei prossimi giorni. Inspiegabilmente assente Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni, Angelo Berlangieri e Marylin Fusco, in rappresentanza della Regione Liguria, si sono espressi a favore degli stabilimenti balneari che – hanno sottolineato – costituiscono gli elementi trainanti dell’economia turistica italiana.
Enzo Milanesi – questo è il suo vero nome, così ha precisato nel corso dell’incontro – sembra essere  il nostro principale interlocutore. Il ministro si è dimostrato disponibile e interessato ad esaminare le proposte del Comitato e ha chiesto che siano portati sul tavolo delle trattative i dati significativi inerenti il nostro settore (tra cui la valutazione delle spiagge attualmente disponibili per nuovi insediamenti balneari). Per il momento non è stato programmato il secondo incontro, anche se sono stati impostati gli opportuni contatti tra i tecnici di Comitato Salvataggio Imprese e il capo di Gabinetto del ministro Milanesi.

Questo post è stato modificato il 24 febbraio per precisare che Vasco Errani, considerato presente all’incontro nella versione originaria, in effetti era assente. Torneremo sull’argomento non appena ne conosceremo il motivo.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE

  • Pagina 80 di 100« Prima...102030...7879808182...90100...Ultima »