REGIONE SARDEGNA, VILLASIMIUS E TURISMO BALNEARE

Postato il: 27 maggio, 2013 | Lascia un commento

CASTEDDUONLINE_11.05.2013_VILLASIMIUSA giudicare dal post di CASTEDDUONLINE, l’incontro del 5 giugno a Cagliari non sarà una passeggiata per ANCI e sindacati di categoria. Sembra di capire che la Regione Sardegna e il Comune di Villasimius abbiano assunto una posizione non esattamente favorevole al turismo balneare locale, almeno nella sua forma attuale, basata su aziende familiari di piccole dimensioni. Meglio le multinazionali del turismo, che importano schiavi dall’estero, sottraendo spazio al lavoro locale e lasciano il mercato quando il profitto declina? La situazione economica sarda non è già abbastanza complicata?

L’icona a lato può essere ingrandita come al solito, a ma la qualità dell’immagine non è tale da favorire la lettura, almeno sullo schermo del nostro computer. In alternativa, fino a che l’articolo non sia rimosso, come può capitare, suggeriamo il link:

http://www.castedduonline.it/prorogate-piani-litorali-villasimius-900-posti-lavoro-fumo



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE