BRUXELLES 22 LUGLIO 2014 – SCHEDA PRO MEMORIA

Postato il: 23 luglio, 2014 | Lascia un commento

TOMEI_CNA_ABRUZZOCon il consenso di Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA Balneatori – pubblichiamo la scheda pro memoria che lo stesso Tomei ha elaborato al termine della missione intersindacale del 22 luglio a Bruxelles. Sintetico, ma esauriente, questo documento fa il punto sullo stato dell’arte. Avremo sicuramente modo di ritornare sull’incontro di Bruxelles e sulle sue implicazioni, con le integrazioni che si renderanno disponibili nel corso dei prossimi giorni. Cliccare sul link presente nella quarta riga di questo post per evidenziare il pro memoria.



Commenti

BRUXELLES – 22 LUGLIO 2014: MODERATA SODDISFAZIONE DALLA DELEGAZIONE SINDACALE DEGLI IMPRENDITORI BALNEARI

Postato il: 22 luglio, 2014 | Lascia un commento

BRUXELLES_22.07.2014_FOTO_2Al ritorno dalla missione a Bruxelles, Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA Balneatori – esprime soddisfazione per l’esito dell’incontro con l’on. Andrea Cozzolino. Precisa:

“Le organizzazioni nazionali di rappresentanza balneare, SIB Confcommercio, FIBA Confesercenti e CNA Balneatori, si sono incontrate oggi a Bruxelles presso il Parlamento Europeo con l’on. Andrea Cozzolino, eurodeputato e vice presidente della Commissione per lo sviluppo regionale. Il tema dell’incontro è stato la soluzione delle problematiche relative alle concessioni demaniali, all’apertura del semestre europeo di presidenza italiana. Dopo un’esauriente discussione, dove sono stati ribaditi e condivisi i contenuti del documento del 27 marzo scorso, sottoscritto unitariamente dalle organizzazioni sindacali del settore, la riunione si è conclusa con l’impegno dell’on. Cozzolino ad organizzare nel più breve tempo possibile un incontro di confronto sul tema in oggetto, al quale, oltre ai soggetti presenti oggi, partecipino i due sottosegretari delegati – on. Sandro Gozi e Pier Paolo Baretta – nonché il ministro per i Rapporti con le Regioni, on. Maria Carmela Lanzetta. A precisa richiesta, l’on. Cozzolino ha informato che è in corso la predisposizione del dossier relativo al tema delle concessioni balneari, da inserire nel programma della presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea. La delazione dei balneari presenti esprime soddisfazione per il risultato dell’incontro e per la concretezza del confronto ed auspica che i tempi proposti siano rispettati, specie in un momento di particolari contingenze come quello attuale.”

Qualcosa, nel complesso quadro della questione balneare, si sta muovendo a partire dall’UE, ma la chiave di volta della situazione – la posizione ufficiale del Governo italiano – rimane, per il momento, un’incognita assoluta.



Commenti

QUESTIONE BALNEARE ITALIANA: EUROPARLAMENTARI E SINDACATI IN DELEGAZIONE A BRUXELLES INCALZANO IL GOVERNO ITALIANO

Postato il: 19 luglio, 2014 | Lascia un commento

COZZOLINO_E_TOMEI (2)BOLOGNA (1)Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA Balneatori – ci segnala l’importantissima iniziativa politico-sindacale che si svilupperà a Bruxelles il prossimo 22 luglio. Maggiori dettagli nel programma dell’incontro, accessibile con un click. L’iniziativa è stata promossa, per la parte politica, da Andrea Cozzolino – europarlamentare S&D – e, per la parte sindacale, dallo stesso Tomei, che si è avvalso dell’Ufficio CNA di Bruxelles. Alla delegazione sindacale parteciperanno: SIB – CONFCOMMERCIO, CNA – BALNEATORI e FIBA – CONFESERCENTI, con i seguenti rappresentanti: Vincenzo Lardinelli – presidente nazionale FIBA ; Enzo Monachesi e Riccardo Padovano – vicepresidenti nazionali SIB;  Tomei ed Elisa Muratori, responsabile Emilia Romagna per CNA BALNEATORI. Sappiamo purtroppo che Luciano Monticelli non potrà essere della partita, come in passato, per la concomitanza dell’incontro con un impegno inderogabile presso la Regione Abruzzo. Monticelli conferma comunque il massimo interesse per la questione ed assicura la propria presenza in futuro. 
L’incontro del 22 luglio è finalizzato a trovare presso gli attuali europarlamentari italiani – talora neoeletti – il sostegno necessario per avviare in Italia, senza ulteriori ritardi, un processo di riforma delle concessioni demaniali marittime in grado di rilanciare il settore e di tutelare i diritti dei concessionari balneari in attività. Non a caso gli organizzatori hanno pianificato l’incontro in modo che coincidesse con l’audizione di importanti ministri del Governo italiano presso il Parlamento europeo, prevista per il giorno stesso. Possiamo essere certi che, in quella sede, sindacati ed europarlamentari ricorderanno agli autorevoli ministri che la fretta non riguarda soltanto riforme costituzionali e legge elettorale – senz’altro importanti – ma anche altri aspetti che interessano l’intero paese, tra cui la riforma delle concessioni balneari, il cui tempo è pressoché scaduto.



Commenti

DONNE PROTAGONISTE DEL TURISMO BALNEARE: 8 MARZO – ROSETO DEGLI ABRUZZI

Postato il: 4 marzo, 2014 | Lascia un commento

DONNE_PROTAGONISTE_TURISMO_BALNEAREImprenditoria balneare femminile, questione balneare e prospettive politiche e sindacali in Italia e in Europa.
Conduce Luciano Monticelli.



Commenti

MONTICELLI: PEDALARE PER L’ABRUZZO

Postato il: 4 marzo, 2014 | Lascia un commento

MONTICELLI_PEDALARE_PER_L'ABRUZZOMONTICELLI_1Concreti, coraggiosi, coerenti e radicati nella coscienza civile e sociale, si snodano i temi portanti della comunicazione di Luciano Monticelli nel corso della campagna elettorale per le elezioni regionali del 25 maggio in Abruzzo.
Prossimo appuntamento sabato 8 marzo a Roseto degli Abruzzi per il convegno “LE DONNE PROTAGONISTE DEL TURISMO BALNEARE”. Si parlerà di turismo balneare, di prospettive del settore, dell’importanza che la donna – moglie, compagna, sorella, figlia, dipendente – ha avuto da sempre nella conduzione dello stabilimento balneare, impresa familiare per eccellenza, dove il rapporto diretto e personale con le figure aziendali di riferimento pesa quanto il mare, il sole e l’ombra, la sabbia, la libertà di essere fuori dagli schemi e forse anche di più.
Protagonisti dell’incontro:
Bettina Bolla, Anna Maria Falasca, Marianna Adinolfi, Patrizia Lerda – imprenditrici balneari e punte di diamante dell’associazione culturale DONNEDAMARE;
Domizio Scilli – SIB Confcommercio, Antonio La Torre – FIBA Confesercenti, Ottavio Di Stanislao – Assobalneari Confindustria e Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA Balneatori, per la rappresentanza sindacale;
Simone Tacchetti, Tommaso Ginoble, Andrea Cozzolino e, naturalmente, Luciano Monticelli, per la componente politica.
Pochi giorni dopo – sabato 15 marzo ad Atri – il convegno: “UNA NUOVA SANITA’ PER IL NUOVO ABRUZZO”, idee e progetti per la sanità pubblica, tema essenziale per una comunità civile e solidale, troppo spesso irresponsabilmente penalizzato, o addirittura strumentalizzato. In Abruzzo non sarà così.
Oltre a Luciano Monticelli interverranno: Gianni De Galitiis, Alfonso Prosperi, Simone Dal Pozzo, Enrico Piersanti e Luciano D’Alfonso, candidato presidente PD per la Regione Abruzzo.



Commenti

RISOLUZIONE PARLAMENTO EUROPEO MERCATO INTERNO E SERVIZI DELL’11 SETTEMBRE 2013: FAVOREVOLI, CONTRARI, CONSIDERAZIONI

Postato il: 13 settembre, 2013 | Lascia un commento

BANDIERA_EUROPEADa indiscrezioni raccolte in sede europea, apprendiamo che la Risoluzione del Parlamento europeo 11 settembre 2013, inerente il mercato interno dei servizi, è solo un documento non vincolante di iniziativa parlamentare. Complesso di suggerimenti e di esortazioni alla Commissione europea. Vincolante no, inopportuno e pericoloso sì.
Quanto è accaduto durante l’iter parlamentare che ha portato all’approvazione del documento è assolutamente sconcertante.  Tutti gli emendamenti presentati dal gruppo S&D (Alleanza progressista di socialisti e democratici al Parlamento europeo) – emendamenti che evidenziavano i rischi per il mercato del lavoro connessi all’applicazione della Direttiva servizi –  sono stati respinti. Tra questi l’importantissimo emendamento che richiedeva un’indagine ex-post sull’impatto della liberalizzazione dei servizi. Il PPE (Partito popolare europeo) ha votato costantemente contro gli emendamenti, facendo muro in difesa di Anna Maria Corazza Bildt, aderente al gruppo e relatrice del documento. A nulla è valso il voto finale contrario alla Risoluzione espresso da S&D, tra cui Andrea Cozzolino – vice-capodelegazione PD al Parlamento europeo: il documento è stato approvato con 366 voti favorevoli e 292 contrari. Incredibile la volatilità del Parlamento europeo, immemore di precedenti pronunce di tutt’altro segno.
Nessun italiano del PPE ha votato contro la Risoluzione. Solo Roberta Angelilli – vicepresidente del Parlamento europeo – si è astenuta. Con lei Niccolò Rinaldi – vicepresidente del gruppo ALDE (Alleanza dei democratici e dei liberali per l’Europa), capo delegazione IDV al Parlamento europeo e Sonia Alfano, anch’essa IDV aderente ALDE, dal 2012 presidente della Commissione speciale antimafia.
Il commento di Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA Balneatori: “Senza entrare negli aspetti politici della questione, si è persa l’occasione di porre in essere premesse importanti, sulla base delle quali la Direttiva servizi avrebbe potuto essere modificata in senso favorevole alla questione balneare italiana. Qualche segno positivo della missione 18 giugno 2013 a Bruxelles è comunque arrivato. Si pensi al voto contrario di S&D e alle astensioni Angelilli, Rinaldi e Alfano. Il provvedimento  approvato non è vincolante, pertanto c’è ancora spazio perché i nostri eurodeputati tutti propongano un nuovo documento chiaro ed inequivocabile, che anteponga la tutela del sistema balneare italiano a qualunque altra questione di minore rilevanza economica e sociale.”
Resta da vedere quali siano le convinzioni e i margini di manovra degli europarlamentari italiani che hanno votato a favore della Risoluzione e quale credibilità le loro dichiarazioni di voto potrebbero avere sul Parlamento europeo, rispetto a un nuovo eventuale documento a sostegno del comparto balneare italiano.



Commenti

QUESTIONE BALNEARE ITALIANA: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

Postato il: 7 luglio, 2013 | Lascia un commento

MONTESILVANO_06.07.2013Sabato 6 luglio, presso il Municipio del Comune di Montesilvano, in Abruzzo, Andrea Cozzolino – vice-capodelegazione PD presso il Parlamento europeo,  Luciano Monticelli – delegato ANCI al demanio marittimo, Fabio Petricca – consigliere ANCI e Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA Balneatori, si sono incontrati per valutare la situazione dopo la missione congiunta del 18 giugno 2013 a Bruxelles. Gli intervenuti – gruppo compatto, affiatato, informato, punta di diamante dell’intesa di fatto che si è venuta a creare tra enti locali, europarlamentari e sindacati di categoria – hanno convenuto sulla necessità improcrastinabile di riaprire il tavolo di concertazione con il Governo italiano e sull’urgenza di  trovare in quella sede soluzioni condivise, idonee a tutelare le trentamila imprese balneari italiane in attività, elemento trainante dell’economia turistica di oltre 600 comuni costieri.
Al termine dell’incontro Cristiano Tomei ci ha dichiarato: “E’ arrivato il momento che il Governo indichi chi deve seguire la materia e  riapra il tavolo di concertazione. I Sindacati, i Comuni, le Regioni, i  nostri deputati – europei e nazionali – devono sapere con chi  confrontarsi per tutelare le imprese esistenti, per difendere l’economia costiera e per sostenere la peculiarità del sistema balneare italiano in Europa.”
Comitato Balneari Liguria concorda con le conclusioni tratte a Montesilvano e con la dichiarazione di Tomei. Sappiamo che il Governo affronta quotidianamente problematiche complesse che lo pongono di fatto in situazione di stallo. Ma queste difficoltà non esistono nei confronti del turismo balneare, se ricordiamo correttamente le posizioni assunte da PD e PDL –  principali componenti della attuale compagine governativa – nel corso della recente campagna elettorale. Entrambi i partiti si sono impegnati a risolvere la questione balneare italiana. Lo hanno forse dimenticato? Ricordiamo inoltre che Letta, nel suo intervento in sede di Conferenza nazionale sul Turismo PD, lo scorso 31 gennaio a Roma, parlando di Turismo in generale, prospettò per il Governo del dopo elezioni un’”agenda molto fitta di riflessioni, di impegni da prendere, di obiettivi da raggiungere” e parlò anche della “volontà di far crescere il PIL a partire dall’investimento sul tema del Turismo, sapendo che non c’è contraddizione tra fare  le cose per bene perché il Turismo funzioni e fare le cose per il Paese. Anzi c’è un  fortissimo legame tra le due cose.” All’epoca l’attuale presidente del Consiglio pensava a un Governo Bersani. Ora che gli eventi lo hanno portato personalmente alla guida dell’Esecutivo, ricordi e rispetti gli impegni assunti.



Commenti

18 GIUGNO 2013: DELEGAZIONE SINDACALE UNITARIA DISCUTERA’ IN EUROPA I NODI CRUCIALI DELLA QUESTIONE BALNEARE ITALIANA

Postato il: 12 giugno, 2013 | Lascia un commento

PALAZZO_COMMISSIONE_UE_BRUXELLESIl 18 giugno una delegazione sindacale unitaria porterà a Bruxelles le istanze del comparto turistico-balneare italiano. L’incontro, promosso da CNA Balneatori, SIB Confcommercio e FIBA Confesercenti, si propone di chiarire all’UE le problematiche e la realtà del settore, le attuali difficoltà della micro imprenditoria che lo ha creato e portato avanti negli anni; l’importanza dell’impresa balneare dal punto di vista sociale, economico, ambientale; la sua funzione di integrazione e supplenza del servizio pubblico; le problematiche che alla intera collettività nazionale deriverebbero se l’interpretazione che la Commissione europea ha inteso dare finora alla Direttiva servizi in tema di turismo balneare fosse portata avanti fino alle estreme conseguenze. Questo dopo la proroga delle concessioni demaniali marittime al 2020. Dopo il sostegno politico manifestato ai balneari dalla quasi totalità dei partiti in periodo preelettorale. Dopo la inequivocabile scelta di campo operata dalla Spagna in tema di demanio marittimo, questione che propone con chiarezza l’esigenza di equiparare il trattamento degli Stati aderenti UE in un momento storico che sembra preludere alla revisione della Direttiva servizi e, probabilmente, alla riformulazione generale dello stesso Trattato.
Oltre al coordinatore della delegazione Cristiano Tomei, assistito da Elisa Vitella – responsabile dell’ufficio CNA di Bruxelles – e da Carlo Costantini – funzionario tecnico FAB-CNA – parteciperanno: per l’ANCI: Luciano Monticelli – delegato nazionale al Demanio marittimo e Fabio Petricca – consigliere; per SIB Confcommercio: Pietro Gentili e Riccardo Padovano, rispettivamente segretario e vicepresidente; per FIBA Confesercenti: Vincenzo Lardinelli – presidente nazionale. Il coordinamento logistico è seguito da Claudio Cappellini – responsabile dell’ufficio politico comunitario CNA nazionale di Roma.
Gli incontri inizieranno alle 11,30, presso il Parlamento europeo, con alcuni europarlamentari italiani e proseguiranno nel pomeriggio presso la Commissione europea e gli uffici della rappresentanza italiana presso l’UE. Tra i due appuntamenti, Moavero Milanesi – ministro per gli Affari europei – incontrerà gli europarlamentari italiani e, con ogni probabilità, approfondirà i temi svolti nella nota ministeriale 30 maggio 2013, scritta in risposta alla mail 29 maggio di alcuni parlamentari europei, primo firmatario Lara Comi, diffusa dall’on.le Andrea Cozzolino. Circostanza questa che darà modo alla delegazione sindacale di acquisire informazioni aggiornate su eventuali iniziative governative.
Cristiano Tomei, che ringraziamo per la completezza dell’informazione e per l’importante lavoro svolto, ci ha dichiarato: “Uniti, chiederemo risposte sulla questione balneare. Trentamila imprese italiane hanno bisogno di certezze per il proprio futuro”.
Vi terremo informati circa gli sviluppi dell’iniziativa.



Commenti

QUESTIONE BALNEARE ITALIANA: MOAVERO MILANESI AGLI EURODEPUTATI ITALIANI – COMUNICAZIONI DI COZZOLINO E TOMEI

Postato il: 1 giugno, 2013 | Lascia un commento

CNA_BALNEATORI_NOTA_MOAVERO_MILANESI_30.05.2013Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA BALNEATORI – ci invia questa nota:
“Allego alla presente il file contenente la risposta del ministro agli Affari Europei – Enzo Moavero Milanesi – alla lettera che gli è stata inviata dagli europarlamentari italiani circa le criticità della questione balneare (la nota, pubblicata a lato, è espandibile con un click – ndr)Questa lettera ci è stata trasmessa dall’eurodeputato Andrea Cozzolino, in relazione al quale suggeriamo di visionare i link riportati di seguito ed inerenti l’incontro di CNA BALNEATORI a Pescara:

http://www.comitatobalneariliguria.it/2013/01/26/cna-balneatori-pescara-25-01-2013-cozzolino-impegno-concreto-su-questioni-concrete/

http://www.comitatobalneariliguria.it/2013/01/26/cna-balneatori-pescara-25-01-2013-comunicato-stampa-2/

Nella nota di Moavero Milanesi emergono importanti aspetti che ritengo opportuno sottolineare:

1) “urgenza ed importanza della questione balneare e necessità di individuare una soluzione appropriata”;
2) “necessità, in tempi rapidi, di prendere contatti con la Commissione Europea al Mercato interno e con il Commissario Michel Barnier”;
3) “attribuire priorità alla questione prendendo contatti con i rappresentati di categoria, delle Regioni,degli enti locali e con gli interlocutori istituzionali in sede Ue”;
4) individuare “chi deve avere competenza, in seno al Governo, nel seguire la materia”.

Sulla priorità attribuita alla questione balneare italiana vale la pena evidenziare anche il link :

http://www.comitatobalneariliguria.it/2013/05/05/al-nuovo-governo-ricordiamo-la-questione-balneare-italiana-fondo-di-cristiano-tomei-cna-balneatori/

Mentre sulla necessità di riaprire con urgenza il confronto, evidenzio un altro importante contributo:

http://www.comitatobalneariliguria.it/2013/05/14/questione-balneare-e-governo-letta-legnini-monticelli-e-tomei-a-confronto/

Infine, informo che, a cura di CNA BALNEATORI, venerdì 7 giugno, alle ore 18:00, presso CNA regionale Abruzzo, a Pescara, si terrà un incontro con l’Eurodeputato Andrea Cozzolino sulla questione balneare.
La nota del ministro Moavero Milanesi costituisce una prima risposta alle sollecitazioni sindacali, fatte proprie dagli europarlamentari italiani. Adesso è fondamentale dare continuità all’azione istituzionale in Europa per risolvere, a favore delle attuali imprese, la QUESTIONE BALNEARE ITALIANA.”

Ringraziamo Tomei per la comunicazione.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE