Quanto conta la parola data a un uomo disperato?

Postato il: 14 aprile, 2012 | Lascia un commento

Sono passati più di 15 giorni da che Marcello Di Finizio è sceso dal pontone attraccato al molo 4 del porto di Trieste. Due settimane, durante le quali il Ministro Milanesi – che si è interessato personalmente della questione e che, tramite il suo capo di Gabinetto, Francesco Tufarelli, ha promesso un incontro con Marcello per giovedì 5 aprile, o altra data da definire, per discutere i di lui problemi personali e quelli della categoria – non si è più fatto vivo. Cosa dobbiamo pensare Ministro? che l’impegno sarà onorato entro un termine ragionevole, oppure che, come sembra abbia detto il suo capo di Gabinetto, Marcello Di Finizio e con lui il Prefetto di Trieste e le altre persone presenti alla telefonata del 27 marzo hanno capito male?



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE