LA REGIONE ABRUZZO APPOGGIA I BALNEARI

Postato il: 6 giugno, 2012 | Lascia un commento

Alex Giuzio, di MONDO BALNEARE, ci informa della deliberazione 5 giugno 2012 del Consiglio regionale Abruzzo. La risoluzione – che prescrive un passaggio urgente in Conferenza Regioni – chiede al Governo di riaprire le trattative con la Commissione europea, iniziativa che le Regioni si riservano di assumere direttamente in caso di rifiuto o di inerzia dell’Esecutivo. Nel contempo il Consiglio chiede che la Conferenza delle Regioni apra un tavolo di lavoro, al quale siano ammessi ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), UPI (Unione Province italiane) ed associazioni di categoria maggiormente rappresentative.
Per evitare problemi, è opportuno che Comitato salvataggio imprese e ITB Italia si attivino immediatamente per ottenere l’accreditamento che loro compete di diritto.

Cliccare sul logo di MONDO BALNEARE per evidenziare l’articolo.



Commenti

Lido di Camaiore 2 maggio 2012: Dibattito sul turismo balneare

Postato il: 4 maggio, 2012 | Lascia un commento

Ecco il resoconto del dibattito sul turismo balneare che si è svolto nell’ambito del convegno PD tenuto a Lido di Camaiore il 2 maggio 2012.











Commenti

“Onda d’urto”: Assemblea di Movimento balneare & C.

Postato il: 8 marzo, 2012 | Lascia un commento

Pubblichiamo il puntuale resoconto di Mondo Balneare a proposito dell’assemblea di Comitato Salvataggio Imprese, tenuta in corso di Balnearia, il 7 marzo 2011. Solo una cosa contestiamo ad Alex Giuzio: i balneari, almeno quelli della nostra zona, hanno difeso l’ambiente da sempre, più e meglio della Pubblica Amministrazione, che troppo spesso, con provvedimenti a dir poco vergognosi, ha vanificato tale nostra attività.



Commenti

Viareggio decide per l’incontro del 23 febbraio

Postato il: 16 febbraio, 2012 | 2 Commenti

Una sintesi rapidissima, perché le cose da fare sono molte e il tempo è poco. Ieri, 15 febbraio, al Centro congressi del Principe di Piemonte in Viareggio, l’assemblea convocata da Comitato salvataggio imprese ha deciso:
1.- di invitare a una presenza consistente della categoria, in occasione dell’incontro del 23 febbraio a Roma. Dare al Governo la tangibile sensazione della compattezza e dell’attenzione dei balneari all’inizio delle trattative è in obiettivo tattico della massima importanza;
2.- di superare le difficoltà connesse con l’ottenimento dell’autorizzazione a un presidio, attraverso l’affitto di un teatro nei pressi del luogo nel quale si terrà l’incontro categorie – ministri. Nel teatro ci raduneremo e nel teatro, al termine delle trattative, saremo informati dai nostri rappresentanti circa gli esiti dell’incontro. Il Governo sarà sicuramente avvisato della nostra presenza: ieri a Viareggio, come già a Spotorno, la polizia era presente con osservatori. Complimenti al Ministro Cancellieri, attenta ai possibili sviluppi della questione balneare;
3.- di pubblicare un’inserzione a pagamento sul quotidiano la Repubblica, il giorno prima dell’incontro. Il messaggio sarà elaborato da professionisti della comunicazione, ai quali sarà affidata una campagna promozionale a più ampio respiro;
4.- di coprire con contributi individuali i costi di teatro e inserzione, valutabili intorno ai cinquemila euro. Chi tra voi coordina l’attività locale spontanea si attivi per la raccolta. Considerati i tempi strettissimi, i fondi potranno essere portati direttamente a Roma nel giorno del convegno. Contributo individuale proposto: 50 euro;
5.- ultimo importantissimo punto: Comitato Salvataggio imprese è stato preso in considerazione per una partecipazione diretta al tavolo delle trattative!! Daremo alla notizia ufficiale l’opportuno risalto.

Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE