LOCRI 21 MARZO 2017 – LIBERA, DON CIOTTI E LA GIORNATA DELLA MEMORIA CONTRO LE MAFIE

Postato il: 22 marzo, 2017 | Lascia un commento

DON_CIOTTI_A_LOCRIIeri, 21 marzo 2017, Don Ciotti – prete di strada, uomo di pensiero, di coerenza e di coraggio – è intervenuto alla manifestazione di Libera che si è tenuta a Locri, in Calabria. Ha parlato di vita, di dignità e di lavoro. Di responsabilità individuale, civile, politica e sociale. Di confine sempre più sfumato tra criminalità organizzata, criminalità politica, criminalità economica e di molto altro.
Per chi non lo abbia seguito in diretta, questo è il filmato integrale del suo intervento.
Cos’ha a che fare tutto questo con la questione balneare italiana? Moltissimo, perché questa emergenza nasce e si sviluppa in una società nella quale senso di giustizia, senso dello Stato, impegno, responsabilità individuale e coraggio sono prerogativa di pochi, mentre sarebbe necessaria una partecipazione più diretta e corale.
Questa è la nostra testimonianza.



Commenti

Da “Libera” lezioni antimafia per SuperMario

Postato il: 10 febbraio, 2012 | Lascia un commento

Anna Canepa, magistrato della direzione generale antimafia e Luigi Ciotti, presidente di Libera, campioni della lotta contro la criminalità organizzata, hanno onorato Genova oggi, con la loro presenza al convegno “L’impegno contro le mafie per la legalità, il lavoro, lo sviluppo e la giustizia sociale.” Combattere le nuove mafie, che procedono nella loro espansione territoriale operando ai limiti della legalità sostenibile, è un’esigenza che, come ha chiarito don Ciotti, richiede cambiamenti culturali e percezioni etiche e, aggiungiamo noi, richiede anche oculate scelte strategiche nel governo delle attività produttive insediate sul territorio. Uno spunto di riflessione per i professori dell’esecutivo Monti, che seguendo logiche di efficienza, di concorrenza e di massimizzazione, sono ad un passo dal gettare l’economia delle regioni costiere in pasto alle mafie.
In relazione al convegno di Genova pubblichiamo l’articolo odierno de IL SECOLO XIX on line, segnalato da Cristina Baudoino. Cliccate sull’icona per ingrandire e richiamare il testo completo.





Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE