REGIONE LIGURIA: LA NUOVA GIUNTA E IL PROGRAMMA DI GOVERNO

Postato il: 9 luglio, 2015 | 1 commento

GIUNTA_TOTI_08.07.2015Giovanni Toti (Forza Italia) – neo presidente della Regione Liguria – nella seduta di mercoledì 8 luglio – ha presentato al Consiglio i sette assessori che compongono la nuova Giunta regionale:

Sonia Viale (Lega Nord) – vicepresidente –  deleghe a: sanità, politiche socio sanitarie e terzo settore, sicurezza, immigrazione ed emigrazione;

Edoardo Rixi (Lega Nord) – assessore –  deleghe a: sviluppo economico, industria, commercio, artigianato, ricerca e innovazione tecnologica, energia, porti e logistica;

Stefano Mai  (Lega Nord) – assessore – deleghe a: agricoltura, allevamento, caccia e pesca, acquacoltura, sviluppo dell’entroterra, escursionismo e tempo libero;

Ilaria Cavo (Forza Italia) – assessore – deleghe a: rapporti con il Consiglio regionale e comunicazione istituzionale, politiche giovanili, scuola, università e formazione, sport, cultura e spettacolo, pari opportunità;

Marco Scajola (Forza Italia) – assessore – deleghe a: urbanistica, pianificazione territoriale, demanio e tutela del paesaggio, politiche abitative ed edilizia, attività estrattive, rapporti con i lavoratori transfrontalieri;

Giacomo Raoul Giampedrone (Forza Italia) – assessore – deleghe a: lavori pubblici, infrastrutture, viabilità, ambiente e tutela del territorio, parchi, ecosistema costiero, ciclo delle acque e dei rifiuti, protezione civile, difesa del suolo;

Giovanni Berrino (Fratelli d’Italia) – assessore – deleghe a: lavoro e politiche attive dell’occupazione, trasporti, rapporti con le organizzazioni sindacali, promozione turistica e marketing territoriale, organizzazione e personale, tutela dei consumatori.

Il presidente Toti ha tenuto per sé: rapporti istituzionali, partecipazioni regionali, affari istituzionali, legislativi, legali, semplificazione normativa e amministrativa, coordinamento relazioni internazionali e programmi comunitari, informatica, controllo strategico, risorse finanziarie e controlli, patrimonio e amministrazione generale.

Il programma di governo, presentato nel corso della stessa seduta, è articolato in quattro capitoli principali: Governance, Ambiente e territorio, Sviluppo dell’economia e dell’occupazione, Sanità e servizi alla persona. Si tratta di un programma interessante e di ampio respiro. Noi abbiamo evidenziato e vi proponiamo i punti di più immediato interesse per il comparto balneare, trattati alle voci: CommercioTurismo, Cultura e Cultura come impresa. Ma molti altri punti possono avere rilevanza diretta e indiretta per l’attività balneare, primi tra tutti quelli inerenti la tutela dei litorali sabbiosi rispetto ad ogni possibile fattore di dissesto idrogeologico, argomento che, nel documento programmatico appena presentato, non ci sembra sia stato affrontato con la necessaria attenzione.



Commenti

AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015: RIXI CANDIDATO ALLA REGIONE LIGURIA

Postato il: 17 maggio, 2015 | Lascia un commento

RIXI_MAGGIO_2015Edoardo Rixi, vice segretario federale di Lega Nord – terzo da sinistra nella foto con Elvo Alpigiani – dirigente FIBA Confesercenti; Alessandro Riccomini – presidente regionale Liguria CNA Balneatori e Angelo Siclari –  presidente ACO Liguria – si candida al consiglio della Regione Liguria dopo essere stato presidente regionale designato per Lega Nord fino allo scorso 1° aprile. La candidatura a presidente è stata ritirata, in conformità all’accordo di coalizione intercorso tra Lega e Forza Italia, con designazione di Giovanni Toti – consigliere politico ed europarlamentare FI, ma l’impegno elettorale di Rixi non è venuto meno.
Nell’incontro del 15 maggio presso i Bagni Vittoria di Rapallo, con il presidente Alessandro Riccomini, gli amici ritratti nella foto a lato e un nutrito gruppo di concessionari balneari del Tigullio, Rixi – che ha dimostrato di conoscere perfettamente ogni risvolto della questione balneare italiana – ha precisato che la difesa delle concessioni demaniali marittime in attività, insieme con il rilancio dell’economia regionale e la promozione delle valenze naturali e culturali della terra ligure e delle attività all’aria aperta che la caratterizzano,  costituisce il primo e più significativo punto del suo programma elettorale, che sarà sviluppato nell’ambito del consiglio regionale, ma che avrà sicure e autorevoli ripercussioni in ambito nazionale. Nel corso dell’incontro, il presidente Riccomini ha consegnato a Rixi il materiale che CNA Balneatori ha prodotto in questi ultimi tempi a difesa del comparto balneare italiano. Tra i documenti consegnati l’importantissimo Memorandum sulla questione Balneare italiana, compendio di elementi giuridici e giurisprudenziali, stilato dall’Avvocato Nesi, e il verbale dell’Assemblea Nazionale CNA Balneatori del 10 aprile scorso a Ravenna, che registra la linea politico-sindacale di CNA Balneatori.
Ricordiamo che, la preferenza per Rixi può essere espressa dai soli residenti in provincia di Genova.



Commenti

INCOSTITUZIONALITA’ DEI TRATTATI EUROPEI ?

Postato il: 9 marzo, 2015 | Lascia un commento

MARCO_MORIChe le aste degli stabilimenti balneari siano una iattura evitabile è un fatto assodato. Chi ne sostiene l’ineluttabilità esegue semplicemente ordini di scuderia, le motivazioni dei quali stanno nella volontà di rottamare un comparto imprenditoriale di successo – quello turistico ricreativo – con intenti meramente sostitutivi. Ora, ai molti argomenti che hanno svuotato di credibilità le tesi dei rottamatori – termine che impieghiamo in senso trasversale, perché ha accomunato tutti i Governi italiani dal Berlusconi IV, al Monti, al Letta, al Renzi I – se ne aggiunge uno di particolare interesse: la compatibilità del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea e delle direttive Ue con i Principi fondamentali della Costituzione italiana. Ne parlerà sabato 14 marzo 2015, alle ore 10,30, nel palazzo della Provincia di Savona, l’avvocato Marco Mori, un giovane professionista ligure, lucido e coraggioso, che vi proponiamo in alcune sue riflessioni sulla Costituzione italiana nei rapporti interni e nei rapporti con l’Unione europea. Partecipano al convegno Matteo Camiciottoli – sindaco di Pontinvrea, Edoardo Rixi – consigliere della Lega Nord nel Consiglio regionale ligure, candidato presidente della Regione Liguria per la Lega Nord e Angelo Vaccarezza – colonna portante della coalizione anti-bolkestein, già presidente delle provincia di Savona, ex sindaco di Loano, ora impegnato in Europa a tutela del comparto balneare italiano e in Liguria in corsa per le prossime elezioni regionali, all’interno di una coalizione di centrodestra.



Commenti

CONVEGNO SIB LIGURIA – GENOVA 22 NOVEMBRE 2014 – TEATRO DELLA GIOVENTU’

Postato il: 23 novembre, 2014 | Lascia un commento

CONVEGNO_SIB_22.11.2014Ieri, 22 novembre, si è tenuto a Genova il convegno organizzato da SIB – Confcommercio Liguria: ” Le piccole imprese familiari: passato, presente e futuro del turismo balneare ligure”, aperto alla partecipazione e all’intervento delle altre sigle sindacali di categoria e a chiunque desiderasse intervenire.
Ospiti: gli assessori regionali Raffaella Paita (PD – Infrastrutture Regione Liguria) ed Angelo Berlangieri (indipendente – Turismo Regione Liguria); i consiglieri regionali Roberto Bagnasco (FI) ed Edoardo Rixi (LNL); l’europarlamentare Alberto Cirio (FI) – già assessore al Turismo della Regione Piemonte – e il suo consulente per il Demanio marittimo Angelo Vaccarezza; Elisabetta Lai, assessore al commercio e turismo del Comune di Rapallo; Alessandro Riccomini – presidente CNA Balneatori Liguria; Fabrizio Licordari – presidente nazionale Assobalneari; Bettina Bolla, presidente dell’Associazione culturale Donnedamare; Emiliano Favilla e Fabrizio Maggiorelli per Comitato salvataggio imprese e turismo italiano; Oreste Giannessi per Movimento balneare; Angelo Siclari – presidente di A.C.O. Liguria.
Per SIB – Confcommercio hanno partecipato: Riccardo Borgo – presidente nazionale ed Enrico Schiappapietra – presidente Liguria, che ha svolto la funzione di moderatore.
Il convegno ha affrontato dapprima temi locali – come la combustione in loco del legname spiaggiato – per poi svilupparsi su temi nazionali, legati alla nota ed irrisolta questione balneare, con particolare riferimento alla preoccupante bozza di matrice governativa inerente la definizione della normativa demaniale, documento che, in quanto segue, chiameremo sinteticamente: “bozza Gozi”. Una relazione completa dell’incontro può essere trovata nel blog di Donnedamare, cliccando sul link: http://www.donnedamare.it/.
Su questo blog, in un separato articolo, per facilità di lettura, ci limitiamo a riferire su quello tra gli interventi effettuati, che, a nostro giudizio, ha portato alla luce maggiori elementi di novità e di interesse: quello dell’europarlamentare Cirio.



Commenti

Morganti, Salvini e Rixi a fianco dei balneari

Postato il: 19 febbraio, 2012 | Lascia un commento

Venerdì 17, presso Ascom Genova, Claudio Morganti e Matteo Salvini, che abbiamo presentato in un recente post, hanno incontrato una delegazione di balneari genovesi alla presenza di Edoardo Rixi, capogruppo regionale LN. Il messaggio degli europarlamentari, che si occupano a tutto campo del problema balneare, può essere sintetizzato nel concetto: manifestate pubblicamente il disagio della vostra categoria, determinati e compatti. Presenti all’incontro qualificate delegazioni di Comitato  Salvataggio Imprese e Turismo Italiano e di Comitato Balneari Liguria. Nell’articolo IVG primo piano di Gianni Bazzurro.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE