MINISTRO COSTA A GENOVA: MISSION IMPOSSIBLE A SOSTEGNO DEL DDL DEMANIO

Postato il: 17 febbraio, 2017 | Lascia un commento

Il-ministro-Costa-con-il-capogruppo-di-Liguria-Popolare-512x384Balneari-allincontro-con-il-ministro-CostaEnrico Costa, ministro per gli Affari regionali, nel pomeriggio di oggi – 17 febbraio 2017 – ha incontrato i balneari liguri, i rappresentanti di categoria e i sindaci delle località costiere. Durante l’incontro, organizzato da Gruppo Misto-Liguria Popolare, il ministro ha presentato il disegno di legge delega per il riordino  della normativa relativa  alle concessioni demaniali marittime, lacuali  e fluviali, ricevendo contestazioni di parte dei presenti.
A nome della Giunta è intervenuto l’assessore al demanio Marco Scajola, notoriamente critico nei confronti del ddl governativo.
Nelle foto: in alto il ministro Costa e Andrea Costa, capogruppo di Liguria popolare; in basso Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA Balneatori, Alessandro Riccomini – presidente CNA Balneatori Liguria ed Enrico Schiappapietra – presidente SIB-Confcommercio Liguria.



Commenti

SIB A CERNOBBIO: PROROGA DI 30 ANNI, POI EVIDENZE PUBLICHE

Postato il: 21 marzo, 2016 | Lascia un commento

100_7818Riccardo Borgo – presidente nazionale SIB Confcommercio – nella foto durante la manifestazione del 20 novembre 2012 a Bologna – ha partecipato al tradizionale Forum annuale di Confcommercio a Cernobbio – Villa d’Este.
Con lui Enrico Schiappapietra – presidente SIB Liguria – e una delegazione di balneari liguri non meglio identificati.
Fonte: IVG.it
Indirizzo:
http://www.ivg.it/2016/03/la-protesta-dei-balneari-arriva-tra-i-big-del-forum-annuale-di-confcommercio/
“Siamo in una situazione di estrema difficoltà, il mondo delle nostre imprese è pieno di preoccupazione, timori e, in qualche caso, direi anche pieno di paura. Credo che sia il modo peggiore per poter affrontare il lavoro e la nuova stagione alle porte”.
“Non abbiamo certezze da molti anni, si stenta a trovare una soluzione e a noi sembra che manchi la volontà per farlo. Abbiamo dato delle indicazioni che, da una parte, coincidono con il rispetto della norma europea e dall’altra con la necessità di salvaguardare un mondo di imprese come le nostre che, solo per dare alcuni dati, sono 30 mila con 100 mila addetti diretti”.
“Abbiamo dato indicazioni chiare: fare una riforma subito dicendo che le concessioni demaniali vanno ad evidenza pubblica, ma precisando che l’evidenza pubblica per quanto riguarda le concessioni esistenti debba avere un periodo transitorio di applicazione che noi individuiamo in 30 anni, che non è una cifra buttata lì a caso. Questo periodo infatti è una risposta adeguata a tutto quello che in 70 anni il turismo balneare ha messo in campo: ci sono persone che hanno impegnato capitali e fatto scelte di vita per fare questo lavoro basandosi su un diritto riconosciuto dalla legge nazionale. C’è una garanzia che lo Stato italiano deve mantenere e altri paesi europei lo hanno fatto”.
“Credo che non ci si debba far intimorire perché abbiamo ragione da vendere da far valere in Europa, ma dobbiamo prima trovare una soluzione nel nostro paese. Dobbiamo trovarla mettendo d’accordo gli interessi, i bisogni e le necessità di tutti: il parlamento, il Governo, le Regioni e i Comuni devono trovare una sintesi con noi. A quel punto, lo ripeto, avremo ragione da vendere per convincere l’Europa che la nostra proposta è seria e possibile, ma soprattutto che rispetta mercato e imprese”.
Borgo parla come se rappresentasse tutti i balneari italiani, il che ovviamente non è. Ma gli aderenti a SIB – Confcommercio, cioè i suoi associati, la pensano davvero come lui?



Commenti

VARAZZE – CONVENTION 19 LUGLIO 2013 PRESSO BAGNI MAFALDA ROYAL – INTERVIENE ENRICO SCHIAPPAPIETRA

Postato il: 21 luglio, 2013 | Lascia un commento

ENRICO_SCHIAPPAPIETRAEnrico Schiappapietra – presidente regionale SIB Confcommercio e assessore al Demanio, Spiagge, Difesa arenile, Turismo, Ambiente e qualità della vita – ha precisato all’on.le Comi, alla quale era probabilmente sfuggito, che la coesione della categoria è ormai un dato di fatto; ha contestato il meccanismo delle assegnazioni brevi voluto dall’Europa; ha chiarito che, al di là delle affermazioni di principio, la posizione di assoluta chiusura assunta dall’UE nei confronti del comparto balneare italiano penalizza gravemente le famiglie balneari senza produrre reali contropartite; ha infine chiesto alla politica una risposta positiva al problema, pena la decadenza di un settore che ha fatto scuola nel mondo.



Commenti

19 LUGLIO 2013 – BOLKESTEIN E DONNEDAMARE AI BAGNI MAFALDA DI VARAZZE

Postato il: 21 luglio, 2013 | Lascia un commento

LOCATIONJOHNNY_DELFINOMARCO_MELGRATIARNALDO_BUSCAGLIADopo settimane di puntigliosa preparazione, non priva di qualche ingenuità, giornata conclusiva di grandissimo impegno per Bettina Bolla di Donnedamare. E’ lei il dominus della manifestazione. Lei ha fortemente voluto gli eventi che si sono succeduti in Varazze il 19 luglio coinvolgendo tutti: Regione, Comune, promotori locali della comunicazione e dell’animazione (Radio Skylab, Studiodanza di Giovanna Badano, Ultimate Fitness Center), stabilimenti balneari e cittadinanza, disponibili e riottosi, bagnanti e non. Nel pomeriggio flash mob contro il femminicidio, centrato sul molo Marinai d’Italia e sviluppato lungo tutte le spiagge di Varazze. In serata convention notturna sulla spiaggia dello stabilimento di famiglia – Bagni Mafalda Royal – con richiami alla manifestazione pomeridiana, dibattito sulla Direttiva servizi, presentazione del libro Storie d’amare di donne damare, rinfresco e intrattenimento musicale conclusivo. Premessa doverosa e complimenti all’amica, prima di passare all’argomento che più ci interessa: la Direttiva servizi.
Johnny Delfino, sindaco di Varazze, ha svolto l’intervento introduttivo, dichiarandosi convinto sostenitore dell’imprenditoria balneare familiare locale e oppositore del grande capitale e della speculazione, che occhieggiano interessati tra le interpretazioni strumentali della Direttiva Bolkestein.
Analoga la posizione di Marco Melgrati, capogruppo PDL Regione Liguria il quale, nel suo intervento flash, ha parlato di “ingiustizia della Bolkestein”.
Lara Comi, europarlamentare, ospite d’onore della serata, ha sviluppato i temi consueti del suo consueto conformismo all’europa. Li riprendiamo in un post dedicato.
Arnaldo Buscaglia, assessore al Turismo e ambiente del Comune di Bargagli  (GE) – intervenuto in luogo dell’on.le  Anna Giacobbe – ha trattato della questione balneare italiana con riferimenti all’attuale quadro politico nazionale, regionale, europeo e ha confermato la costante attenzione del Partito Democratico, al quale appartiene.
A questi interventi sono seguiti quelli di Bettina Bolla, Massimo Delfino, Giovanni Botta, Marta Piazza, Enrico Schiappapietra, tutti imprenditori balneari diversamente impegnati in attività ulteriori inerenti la categoria. Li trattiamo a parte in rigoroso ordine cronologico. A parte una nota anche per Antonio de Magistris, sponsor della manifestazione.



Commenti

PD LIGURIA TURISMO – CONFERENZA REGIONALE 19 GENNAIO 2013

Postato il: 20 gennaio, 2013 | Lascia un commento

Particolarmente riuscita e partecipata la conferenza PD Liguria di sabato 19 Gennaio. Turismo in prima pagina e a tutto campo, con le sue irrinunciabili valenze in ambito nazionale e regionale.
Relatori: Lorenzo Basso, segretario regionale PD Liguria; Arnaldo Buscaglia, responsabile Turismo PD Liguria; Sara Di Paolo, responsabile formazione PD Liguria; Roberta Milano, docente web marketing dell’Università di Genova.
Per il turismo balneare, significativi contributi di Enrico Schiappapietra, presidente regionale SIB Confcommercio; di Alessandro Riccomini, neo presidente regionale CNA Balneatori e di Elvo Alpigiani, che nell’occasione ha rappresentato i gruppi FIBA Confesercenti e ASSOBALNEARI Confindustria. Assente, per indisposizione, l’assessore Berlangieri.
Dall’incontro è risultato con chiarezza che la drammatica situazione degli stabilimenti balneari è conosciuta e vissuta con apprensione e attenzione quale emergenza socio-economico-occupazionale dell’intera regione.
Alessandro Riccomini ha consegnato a Basso e Buscaglia il documento che pubblichiamo (cliccare sull’immagine), nel quale sono riassunti i principali argomenti trattati nel suo intervento.
I dirigenti PD hanno assicurato che i contributi emersi nel corso dell’incontro saranno trasferiti alla segreteria del partito, ai fini della redazione del definitivo programma elettorale.
Giornata positiva, nel suo complesso.



Commenti

Tutti a Roma? Quando?

Postato il: 22 marzo, 2012 | Lascia un commento

Riportiamo l’articolo di cui abbiamo parlato nel post “LEALTA’ ED EFFICIENZA SINDACALE”.
Gianni Bazzurro, in un recente commento, ci ha scritto: “…il movimento ed i sindacati non hanno altri strumenti che la trattativa, le proposte e la mobilitazione per sostenerle…” Il SIB, che egemonizza le iniziative di Assobalneari, CNA e FIBA, dimostra nei fatti di non aver ancora capito, o di non gradire o addirittura di temere, questa dinamica essenziale. Ci riferiamo alla mancata convocazione della base per il 23 febbraio, in occasione del primo incontro formale con i ministri. Ci riferiamo all’annuncio di manifestazione effettuato dal tavolo di Balnearia, al quale è seguito il ripensamento che ha ingessato la situazione dal 6 marzo ad oggi e che sembra lontano dall’essere risolto. Mondo Balneare – una testata on line e non un sindacato – ha organizzato per domani a Rimini il convegno “L’orizzonte delle spiagge”, snobbato dai grossi calibri ad eccezione di  Cristiano Tomei, coordinatore nazionale CNA, che forse chiarirà le intenzioni di Borgo. In ogni caso cercheremo informazioni o conferme il lunedì successivo (26 marzo) a Genova, in occasione del direttivo regionale SIB, dove tutti i balneari sono stati informalmente invitati e dove, volente o nolente, Enrico Schiappapietra, neopresidente regionale, dovrà dire qualcosa.

22 marzo – ore 21:30.- Il sito ufficiale SIB ha appena pubblicato, tra le decisioni assunte dalla giunta di presidenza del 20 marzo 2012, quella, interlocutoria, inerente la prossima manifestazione di Roma. Si terrà a cavallo di domenica 15 aprile, in data ancora da definire. Pubblichiamo la notizia per completezza di informazione, ma manteniamo tutte le nostre perplessità.

Commenti

Marylin Fusco a Rapallo: demanio in prospettiva UE

Postato il: 14 marzo, 2012 | Lascia un commento

da Alessandro Riccomini

Nel convegno preelettorale organizzato a sostegno dell’indipendente Giorgio Costa, candidato sindaco a Rapallo, Marylin Fusco, vicepresidente della Regione Liguria e assessore al demanio, ha ribadito l’impegno della Regione a favore dei concessionari demaniali. Tra il pubblico, oltre alle personalità menzionate nell’articolo di Levante News: G.B. Nulli, coordinatore regionale CNA Balneatori; Enrico Schiappapietra, presidente regionale SIB; Fabrizio Licordari, presidente nazionale Assobalneari e i nostri Ale Riccomini e Gianni Bazzurro.  Sotto riportiamo alcune foto del convegno. Cliccare sul riquadro per ingrandire l’articolo.

Commenti

MANIFESTAZIONE A ROMA: PRIME NOTIZIE

Postato il: 23 febbraio, 2012 | 1 commento

La questione balneare mette d’accordo tutti. Sull’aereo Genova-Roma, oltre a una folta delegazione di balneari liguri, erano presenti: Angelo Berlangieri, Assessore al Turismo della Regione Liguria; Angelo Vaccarezza, Presidente della Provincia di Savona; Riccardo Borgo, presidente nazionale SIB; Enrico Schiappapietra, Presidente regionale SIB; Giovanni Botta, Michela Tarigo e Bruno Bruzzone, fondatori di www.comitatobalneariliguria.it. Tutti uniti per difendere il lavoro dei balneari italiani, che oggi si ritroveranno a migliaia nella capitale, per manifestare il loro profondo disagio e rivendicare i loro diritti. Marylin Fusco, vicepresidente della Regione Liguria, è già a Roma ad attenderli.

Il programma dei balneari per la giornata del 23 febbraio si preannuncia intenso:

ore 9,30 inizio Presidio Via della Stamperia, 8
ore 10,00 Presidio
ore 11.00 inizio Assemblea Teatro Palazzo Santa Chiara,14 Roma
ore 11,15 proiezioni video e foto Comitato Salvataggio Imprese e Turismo
ore 11,30 interventi delle autorità e dei politici presenti.

La polizia ha atteso i manifestanti alla stazione Termini, con l’intenzione di scortarli in luogo diverso da via della Stamperia, dove ha sede l’ufficio del ministro Gnudi, che ospiterà l’incontro. Considerata la ferma determinazione dei balneari, è stato autorizzato un piccolo presidio di fronte al numero civico 8 di via della Stamperia – una quarantina di persone in tutto. Il resto dei manifestanti, invece, è stato bloccato all’imboccatura della via da un pullman della polizia messo di traverso e da una doppia fila di poliziotti, che in alcuni momenti hanno fronteggiato i manifestanti in assetto anti sommossa, nonostante l’attitudine assolutamente pacifica dimostrata dai convenuti. Analogamente sono stati bloccati e presidiati gli altri possibili accessi alla via. Documenteremo questi fatti su questo blog.

 

 

Commenti

Schiappapietra presidente SIB Liguria

Postato il: 28 gennaio, 2012 | Lascia un commento

L’elezione di Enrico Schiappapietra alla presidenza regionale SIB era attesa. Complimenti e auguri!!

Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE