BARETTA LASCIA IL DEMANIO A ZANETTI

Postato il: 28 maggio, 2016 | Lascia un commento

PIER_PAOLO_BARETTA_LASCIAPIER_CARLO_PADOAN.jpgENRICO_ZANETTI_ENNUPLICALa notizia ha ormai qualche giorno: Pier Paolo Baretta (PD), veneto, sottosegretario di Stato al Ministero dell’economia e delle Finanze, lascia la delega al demanio e assume le deleghe al sistema bancario e finanziario e al federalismo fiscale, quest’ultima istituita ad hoc presso il Tesoro dal ministro all’Economia Pier Carlo Padoan.
Gli subentra Enrico Zanetti, anch’egli veneto, laurea in economia e commercio, commercialista e revisore legale, segretario di Scelta Civica, il partito di Mario Monti. Zanetti si occuperà anche di contenzioso valutario e attività finalizzata al contrasto del riciclaggio, bilancio comunitario, piani di rientro dai deficit sanitari e patto per la salute, disciplina della revisione legale e della gestione dei relativi registri ed elenchi, politiche di utilizzo e valorizzazione del patrimonio immobiliare dell’Agenzia del demanio e di Invimit Spa (1), Conferenza permanente per i rapporti tra Stato, Regioni e province autonome (2), Conferenza Stato-Città ed autonomie locali (3) e Conferenza unificata (4).

Fonte: Il Fatto Quotidiano



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE