INCONTRO 16 NOVEMBRE 2012 DI PIETRO – BALNEARI

Postato il: 18 novembre, 2012 | Lascia un commento

da Marcello Di Finizio

Riferiamo per memoria l’esito dell’incontro 16 novembre tra Antonio Di Pietro – leader IDV – e il nutrito gruppo di balneari presente. Non eravamo a Viareggio, impediti da  inderogabili impegni di lavoro, pertanto riportiamo la testimonianza di Marcello Di Finizio, che può essere sintetizzata in questi termini: l’IDV, in occasione della discussione parlamentare inerente gli emendamenti all’articolo 34 del Decreto sviluppo bis, manterrà il proprio sostegno ai balneari, votando a favore di qualsiasi emendamento che preveda una proroga di 30 anni.
Quanto all’ammissibilità degli emendamenti, non dovrebbero esistere problemi: persino il PD si è schierato a favore, con una proposta che sposta i termini delle concessioni al 31 dicembre 2045. La proroga quindi diverrà operativa – e con essa l’abrogazione della delega al Governo ex articolo 11 della Comunitaria 2010 – unicamente se troverà il favore o, quanto meno, la neutralità dell’Esecutivo. E questo è tutt’altro discorso. Considerando l’orientamento filoeuropeista del Governo, riteniamo che, in ultima analisi, l’esito della questione dipenda dalle decisioni che la Commissione europea assumerà a proposito della nuova normativa spagnola, come sostiene da giorni Antonio Smeragliuolo.



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE