GIUSEPPE RICCI – ITB ITALIA – A COLLOQUIO CON ABRIGNANI – VICEPRESIDENTE 10° COMMISSIONE

Postato il: 18 maggio, 2013 | Lascia un commento

Giovanni Botta

Antonio Smeragliuolo ci informa che ieri, 17 maggio 2013, ha accompagnato Giuseppe Ricci, presidente ITB Italia, presso lo studio romano dell’on.le Ignazio Abrignani (PDL), vicepresidente della X Commissione della Camera dei deputati (Attività produttive, Commercio e Turismo). Si è parlato di concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali in genere, argomento supportato da un nuovo documento ITB, che è stato consegnato al vicepresidente. Abrignani ha informato che, immediatamente dopo aver ricevuto il nuovo incarico, ha  avvicinato Moavero Milanesi – ministro degli affari europei  – per sollecitare il suo intervento presso l’UE. Contatto che sarà ripetuto per approfondire la questione, dal momento che il ministro ha dimostrato disponibilità al dialogo.
Non entriamo nel merito di questioni demaniali diverse da quelle che conosciamo. Sappiamo però che, in Europa, esistono grandi margini di manovra per un intervento politico-tecnico a favore del comparto balneare italiano. Come componente della delegazione che accompagnò Marcello Di Finizio il 30 aprile 2012 ho potuto constatare di persona che Moavero Milanesi è perfettamente consapevole di queste opportunità. Sappiamo tutti che, all’epoca, le buone intenzioni del ministro – intenzionato a risolvere la questione in tempi brevissimi – non ebbero seguito. Cos’è cambiato nel frattempo? In periodo preelettorale, si sono avuti importanti pronunciamenti a favore dell’imprenditoria balneare, ma non nell’ambito del gruppo politico che fa capo al senatore Monti, al quale appartiene Moavero Milanesi. Ora, a elezioni concluse da mesi, è difficile pensare che il Governo in carica voglia o possa assumere un’iniziativa impegnativa quale sarebbe quella di attuare in Europa un fermo e autorevole intervento a favore della micro imprenditoria balneare. In Italia non è ancora maturata la consapevolezza che, nell’interesse generale, sarebbe opportuno salvaguardare il comparto balneare perchè è una delle pochissime eccellenze produttive nazionali non delocalizzabili che siano riuscite finora a fare da sole. E poi ci sono le proroghe, che allontanano il problema nel tempo e deresponsabilizzano. Staremo a vedere.
Oggi Stefano Rodotà, parlando a Roma in piazza San Giovanni, alla manifestazione Fiom, ha detto chiaro e tondo che quando non c’è lavoro, quando non c’è attenzione per il lavoro e per il diritto al lavoro, non c’è democrazia. Nei confronti dei balneari da anni si trascura sistematicamente il diritto al lavoro, dopo avere disatteso agli impegni contrattuali di base. Nonostante segnali minimi di buona volontà, in Italia, il distacco tra politica, burocrazia ed economia reale – quella che coinvolge le persone che lavorano davvero e che faticano, con i loro innumerevoli problemi quotidiani – è ancora abissale.



Commenti

LETTERA ANGELILLI, MAZZONI, FIDANZA: CATTIVE NOTIZIE DALL’EUROPA

Postato il: 11 luglio, 2012 | Lascia un commento

Questa è la nota Angelilli, Mazzoni, Fidanza – in data 10 luglio 2012 – che ci è stata trasmessa da Cristiano Tomei – C.N.A. Balneatori – in allegato alla mail odierna con cui comunica il rinvio dei direttivi congiunti 12 luglio 2012.
Ringraziamo i parlamentari europei per l’interessamento, ma non possiamo concordare con la loro valutazione cautamente ottimistica. Moavero Milanesi è una persona cortese, ma l’ipotesi di un secondo incontro con Gnudi prima della presentazione del decreto è un chiaro segnale di chiusura. Alla faccia di chi ha disdetto il direttivo sindacale unificato del 12 luglio, assumendosene la responsabilità.



Commenti

LA STORIA INFINITA CONTINUA

Postato il: 4 luglio, 2012 | Lascia un commento

da Cristina Baudoino

Il Governo torna a promettere un incontro a breve termine, in tema di stabilimenti balneari. I nuovi convocati, o supposti tali, questa volta sono i rappresentanti dei gruppi parlamentari, le Regioni, le associazioni di categoria. Gruppo eterogeneo, lacunoso, improbabile come l’incontro promesso che, se ci sarà, su queste basi, non potrà che essere interlocutorio. Stiamo a vedere. Ma prima o poi il Governo dovrà davvero venire allo scoperto. E balneari, sindacati e politica, a loro volta, dovranno decidere cosa fare.


Commenti

TG ABRUZZO, 1 LUGLIO 2012 – TOMEI: PRONTI ALLO SCIOPERO SE IL GOVERNO NON CAPISCE LE NOSTRE RAGIONI

Postato il: 2 luglio, 2012 | Lascia un commento

Sindacati sul sentiero di guerra, di fronte all’incomprensibile atteggiamento dilatorio dell’Esecutivo Monti. Cristiano Tomei, coordinatore nazionale CNA Balneatori, ripete l’avvertimento contenuto nel telegramma Assobalneari – CNA – FIBA – SIB ai ministri Gnudi e Milanesi del 26 giugno, pubblicato il giorno stesso su questo blog, con il titolo”IMMEDIATE CONSEGUENZE DELL’INCONTRO REGIONI, PROVINCE, COMUNI eccetera, eccetera.” Il Governo è avvisato: i balneari sono pronti a difendere le loro imprese.

Filmato completo dell’intervista all’indirizzo:

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-196d1a62-d098-4600-83f1-7617274b9128-tgr.html#p=0

Purtroppo non è possibile cliccare direttamente sull’URL per avviare il filmato. La Rai non è Youtube e disattivare le sue protezioni è attualmente fuori dalla nostra portata. Copiate l’URL nel campo indirizzi del vostro browser web, premete “Invio” oppure cliccate “Enter”.



Commenti

DA BRUXELLES ARRIVANO INDISCREZIONI SU IMMINENTE INIZIATIVA DEL GOVERNO ITALIANO

Postato il: 20 giugno, 2012 | 2 Commenti

L’incontro 19 giugno 2012 con i funzionari della Commissione europea mercato interno e servizi si è svolto secondo le attese, con un nulla di fatto. Niente di nuovo rispetto a quanto era stato comunicato alla delegazione dei balneari nel novembre 2011. L’UE si astiene dall’avallare ipotesi che possano interferire con la linea d’azione del Governo italiano il quale tace, anche se corre voce che sia in procinto di varare un provvedimento non concertato – il decreto delegato dalla legge Comunitaria 2010, articolo 11 – del quale si sa poco o nulla.
Moavero Milanesi era a Bruxelles, non per appoggiare la delegazione italiana, ma per incontrare i nostri europarlamentari. E’ stato avvicinato da  Fidanza, Angelilli, Mazzoni, gli autori della lettera del 4 maggio scorso (si veda il nostro post del 18 successivo), ma non sembra che l’incontro abbia chiarito alcunché, al punto che quegli stessi europarlamentari chiedono al Governo un “chiarimento definitivo sull’esistenza e sui contenuti di questo testo”. Ci uniamo a loro  e vi invitiamo a leggere la pagina di RIVIERA oggi riportata a lato, che approfondisce l’argomento. Stiamo in campana.



Commenti

ALTRA INTERROGAZIONE PARLAMENTARE A MOAVERO MILANESI E GNUDI

Postato il: 17 giugno, 2012 | Lascia un commento

da Cristina Baudoino

basilicatanet.it informa che il senatore PD Carlo CHIURAZZI, con altri parlamentari dei quali non ci è nota l’identità, ha sottoscritto un’interrogazione rivolta ai ministri Moavero Milanesi e Gnudi. Posizione coraggiosa, in un importante partito politico nel quale non tutti sono favorevoli ai balneari e nel quale lo stesso responsabile per il Turismo, Armando Cirillo, che evidentemente esprime posizioni ufficiali, parla di orientamento verso una soluzione che preveda aste con paletti.

Cliccare sull’icona per ingrandire.



Commenti

BRUXELLES, MARCELLO E IL MINISTRO MILANESI

Postato il: 17 giugno, 2012 | 1 commento

da Marcello Di Finizio

Oggi, domenica 17 giugno, Marcello Di Finizio ha spedito la lettera a lato, come allegato di posta elettronica, al ministro Moavero Milanesi. Copia della lettera è stata inviata, per conoscenza, anche al ministro Piero Gnudi.

Cliccare sull’immagine per ingrandire

















Commenti

MARCELLO CHIAMA

Postato il: 25 maggio, 2012 | Lascia un commento

Appello urgente di Marcello Di Finizio, che ci chiede di mettere in onda un forte e immediato elemento di pressione: CHIEDIAMO TUTTI INSIEME AL MINISTRO MOAVERO MILANESI DI PORTARE LA DELEGAZIONE DI FINIZIO DAL MINISTRO GNUDI, COME AVEVA PROMESSO NELL’INCONTRO DI FINE APRILE.

Cliccate sul riquadro per ingrandire e richiamare il testo completo






Commenti

Marcello e la ricerca di una soluzione: tutto da rifare?

Postato il: 18 maggio, 2012 | 2 Commenti

Cosa è successo per bloccare una trattativa che sembrava promettente? Sono trascorsi 17 giorni dall’incontro con il ministro Milanesi ma, nonostante l’impegno di Marcello, non si parla ancora dell’incontro allargato al ministro Gnudi. Non ci stupiamo. Se la logica della politica fosse lineare e trasparente, la questione balneare sarebbe stata prevenuta oppure risolta sul nascere. Ma questo, già lo sapevamo, non è il migliore dei mondi possibili.







Commenti

Incontro Gnudi, Milanesi, Parlamentari del 4 aprile 2012: altre notizie

Postato il: 6 aprile, 2012 | Lascia un commento

Fondamentale servizio di Alex Giuzio, di MONDO BALNEARE, segnalato da Alessandro Riccomini.
Ci limitiamo ai link – il secondo dei quali contiene importantissimi rinvii interni, che vi invitiamo a non perdere – per rapidità di pubblicazione:

http://www.mondobalneare.com/articoli/news.php?id=558
http://www.mondobalneare.com/articoli/news.php?id=559



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE

  • Pagina 1 di 212