CONFERENZA NAZIONALE TURISMO PD – ROMA 31 GENNAIO 2013 – NOTE DAL CONVEGNO

Postato il: 1 febbraio, 2013 | Lascia un commento

Reduci dalla Conferenza Nazionale per il Turismo PD di Roma, riportiamo le nostre impressioni sui fatti  che riteniamo più significativi.
La conferenza, programmata da tempo e svolta nell’imminenza delle elezioni politiche 2013, ha sviluppato molti temi all’interno dei quali il turismo balneare ha tenuto banco, anche per la presenza di numerosi operatori del settore, che si sono fatti sentire a tratti con incisività, anche se con misura.
In tema di turismo balneare abbiamo ascoltato con affetto e interesse gli appassionati interventi della senatrice Manuela Granaiola e di Alessia Cepollina di Donne Damare.it, insieme a quelli di altri – che evitiamo di attribuire – pronunciati in politichese,  oppure contenenti diplomatiche omissioni di posizioni conflittuali, oppure inappropriati, disinformati, lontani dalla realtà del settore e dalle basilari nozioni dell’economica. Soprattutto, per quanto ci riguarda, abbiamo apprezzato gli interventi di Armando Cirillo e di Stefano Fassina, che hanno parlato a tutto campo e che, in tema di questione balneare italiana, hanno confermato i concetti espressi dal comunicato stampa PD del 30 gennaio. Nuovo corso PD. E’ vero, siamo in periodo preelettorale, ma è anche vero che il PD è un grande partito, di grandi tradizioni in tema di lavoro. E’ il partito che per bocca del suo segretario nazionale, Pier Luigi Bersani, lo stesso 31 gennaio, al Palageox di Padova, ha testualmente dichiarato: “Sono anni che lavoriamo intorno a una certa idea della politica e dell’Italia e abbiamo dimostrato, sì, che quel che diciamo – noi, non Bersani – noi lo facciamo”. Verificate di persona, cliccando sul link. Noi di Comitato Balneari Liguria gli crediamo.
A parte, con lo spazio che meritano, riportiamo gli interventi di Luciano Monticelli – sindaco di Pineto e delegato ANCI al Demanio marittimo e di CristianoTomei – coordinatore nazionale CNA Balneatori. Purtroppo l’orario dell’aereo di ritorno, che ci ha costretto a lasciare anzitempo il convegno, ci ha fatto perdere gli interventi di Angelo Berlangieri – assessore Turismo, Cultura e Spettacolo Regione Liguria e di Maurizio Melucci – assessore Turismo e Commercio Regione Emilia. Quanto ad Enrico Letta – vicesegretario nazionale Pd – che ha chiuso la conferenza, forniamo il link che rimanda al sito ufficiale PD.



Commenti

GRANAIOLA_FOR_PARLIAMENT

Postato il: 29 dicembre, 2012 | 1 commento

Manuela Granaiola è il nostro candidato per le primarie PD in Versilia.
Qualsiasi balneare toscano sa che Manuela ci ha assistito dall’inizio della procedura d’infrazione ad oggi, che è stata con noi nei momenti più significativi della nostra lotta, che ha contribuito in misura determinante alla proroga delle concessioni al 2020.
Lei ci aiuterà a ridare un futuro alle nostre imprese. Dobbiamo solo riportarla in parlamento e queste primarie sono un passo essenziale.
Ascoltate il suo messaggio elettorale, cliccando su una qualsiasi delle due immagini a lato e prendete confidenza con la scheda che vi sarà consegnata al seggio elettorale.
Passate parola, queste primarie sono quasi più importanti dell’ultima proroga. Si vota domani, domenica 30 dicembre, dalle 8 alle 21. Per trovare il vostro seggio cliccate

http://www. primarieparlamentaripd.it/



Commenti

PROROGA DI SOLI 5 ANNI: INTERVENTO DELLA SENATRICE GRANAIOLA SU FACEBOOK

Postato il: 4 dicembre, 2012 | 2 Commenti

Oggi, martedì 4 dicembre, la proposta di proroga alla scadenza delle concessioni demaniali marittime turistico-ricreative, attualmente fissata per il 31 dicembre 2015, è stata ridotta da 30 anni a 5. La decisione – del tutto inattesa – arriva dopo il lungo e difficile lavoro svolto dalle commissioni X (Industria, commercio e turismo) e V (Bilancio) del Senato e dopo una serie di mediazioni, che hanno portato alla stesura di un unico emendamento, seguito a ruota da un subemendamento, riferiti entrambi al periodo di 30 anni. E soprattutto dopo l’intervento della Commissione europea per il Mercato interno e servizi, che si è espressa per bocca di un portaborse del presidente Michel Barnier. Nel momento in cui scriviamo, nonostante la riduzione di oltre l’80% del periodo proposto, il Governo esprime contrarietà. Quindi – per chiarezza – non è affatto sicuro che la proroga al 2020 vada in porto.
Riportiamo l’appassionato intervento della senatrice Manuela Granaiola – che ha seguito momento per momento l’intera vicenda – pubblicato su Facebook immediatamente dopo aver appreso la notizia:

“Dopo anni e anni di discussioni estenuanti, dopo mozioni votate dai due rami del Parlamento, dopo prese di posizioni pur diversificate dei Sindacati, dei Comitati, dopo gesti di disperazione estrema da parte di imprenditori, finalmente in queste ultime settimane tutte le forze politiche, tutti le rappresentanze dei balneari erano riuscite ad esprimere unita’ di intenti sulla richiesta da fare a questo Governo, vale a dire una proroga di trenta anni, che e’ meno della meta’ di quanto concesso dalla Spagna alla durata delle concessioni demaniali marittime. Ma questa richiesta ha incontrato l’assoluta contrarietà del Governo che teme da parte dell’Europa una nuova procedura di infrazione. A questo punto viene da chiedersi come mai, viste le procedure di infrazione ancora aperte nei confronti dell’ Italia (ricordo fra tante quelle per la situazione carceraria italiana), vista la tranquillità della Spagna con i suoi 75 anni di proroga, visto l’orientamento della Francia, Portogallo e altri paesi, come si giustifica questo accanimento nei confronti dell’Italia e delle sue imprese! In un momento di crisi economica come questo, in un provvedimento che dovrebbe contenere misure destinate alla crescita, voler decretare la distruzione del nostro sistema di piccole e piccolissime imprese legate alla balneazione, sembra veramente una follia ed un suicidio economico! Non sappiamo neanche se verrà inserita nel maxiemendamento, che precederà l’ennesima fiducia, una proroga di 5 anni che in sostanza ha avuto il via libera dalla Commissione Bilancio, dopo un estenuante lavoro fatto dai senatori sensibili alla questione.
Insomma comunque vada si dovrà ricominciare tutto da capo e questa volta, a parer mio, la lotta dovrà iniziare a Bruxelles dove i parlamentari europei dovranno svolgere un ruolo molto, molto determinato, affinché sia modificata una volta per tutte questa famigerata direttiva Bolkestein che, ahimè, viene applicata in maniera restrittiva solo in Italia”.

Manuela Granaiola, nei nostri cuori, sempre.



Commenti

EMAIL 9 GIUGNO 2012 DEL SINDACO DI CAPALBIO

Postato il: 9 giugno, 2012 | Lascia un commento

Nell’ambito delle comunicazioni che si intrecciano in rete a proposito dell’interpellanza parlamentare Scandroglio/Cassinelli, il sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori, ci informa via email che,  il prossimo 18 giugno, a Firenze, incontrerà Cristina Scaletti, assessore della Regione Toscana per Cultura, turismo e commercio. Sarà presente l’o.le Manuela Granaiola, che ci segue sempre da vicino. Argomento:  concessioni demaniali marittime per attività turistico ricettive.



Commenti

Ecco cosa ha convinto il governo ad accreditare Comitato Salvataggio

Postato il: 22 febbraio, 2012 | Lascia un commento

Questo è il documento che ha sbloccato la situazione e ha determinato l’accreditamento di Comitato Salvataggio Imprese e Turismo al tavolo dei ministri. Quindi domani, 23 febbraio 2012, ci saremo anche noi e se questo non vi dice nulla sulla determinazione e l’impegno che sono necessari per risolvere il problema vuol dire che siete irrecuperabili. Per chi non lo ha programmato per tempo è ormai troppo tardi per andare a Roma domani, ma al prossimo incontro vi aspettiamo tutti.
Grazie fratelli toscani. Grazie senatrice Granaiola. Grazie a tutti quelli che hanno lavorato e lavorano sodo per uscire da questo incredibile incubo. Cliccate all’interno del riquadro, se volete capire come è stato realizzato questo piccolo miracolo.



Commenti

Granaiola, Baldini e altri ci assistono anche in corso di trattativa

Postato il: 16 febbraio, 2012 | Lascia un commento

Viareggio, 15 febbraio, giornata cruciale sotto molti aspetti. Tra le numerose notizie significative, abbiamo appreso che l’on.le Manuela Granaiola, l’on.le Massimo Baldini e gli altri parlamentari che hanno sostenuto la nostra causa nei mesi passati saranno ricevuti dal Governo nei giorni immediatamente successivi al 23 febbraio. Continueranno a sostenere le nostre rivendicazioni. Grazie, onorevoli amici!!



Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE