TOMEI – CNA BALNEATORI: SULLE SPIAGGE ITALIANE C’E’ POSTO PER TUTTI

Postato il: 9 ottobre, 2016 | Lascia un commento

036039043063048074076077093113165205225237Sanremo, 7 ottobre 2016. Il convegno “Bolkestein e concessioni demaniali”, organizzato da CNA Imperia, con la partecipazione di CO.GE.BA. – Concessionari Gestioni Balneari di Sanremo – in preparazione dell’assemblea nazionale CNA Balneatori del prossimo 14 ottobre, al SUN di Rimini, si è svolto con pieno successo.
Nella loggia coperta dei Bagni Paradiso, gremita di concessionari, Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA Balneatori – ha anticipato i temi che saranno sviluppati nel corso dell’assemblea nazionale CNA del prossimo 14 ottobre.
Anche se parliamo di Bolkestein da circa otto anni, gli interventi di questo leader sindacale che sa guardare ai reali interessi della categoria e si batte per difenderli, non sono mai banali, né ripetitivi. Le ipotesi di lavoro che propone aprono costantemente a nuove prospettive, finalizzate al NO ALLE ASTE, obiettivo del quale Tomei tratta da sempre con la massima chiarezza. Di questo si parlerà a Rimini.
Sono intervenuti: Alessandro Riccomini – presidente regionale CNA Balneatori Liguria; Cesare Labozzetta – presidente provinciale CNA Balneatori Imperia; Giacomo Mercurio – presidente CO.GE.BA; Angelo Vaccarezza – presidente commissione Demanio Regione Liguria; Patrizia Lerda – esponente di spicco di Donnedamare.
(cliccate sulle icone per espandere le immagini)





Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE