RAPINARE LE AZIENDE BALNEARI E’ VIOLENZA

Postato il: 25 novembre, 2012 | Lascia un commento






Commenti

LA SPAGNA DA’ LEZIONI DI BOLKESTEIN

Postato il: 14 ottobre, 2012 | Lascia un commento

Da giorni circolano in rete notizie sulla riforma della normativa spagnola inerente il demanio marittimo locale, approvata il 5 ottobre. Venerdì scorso. Le nuove norme consentirebbero di bloccare per i prossimi 75 anni gli insediamenti legittimamente esistenti sul demanio, spostando nel tempo i termini di applicazione della Bolkestein. Alcune voci parlano della necessità di una verifica costituzionale interna ma, indipendentemente dall’esito di questo riscontro, posto che sia, la notizia costituisce un forte segnale politico. Se questo è possibile in Spagna – stato aderente UE – perché un’iniziativa analoga non dovrebbe essere attuabile in Italia?
Non abbiamo dato spazio a questa notizia finora, nonostante l’autorevolezza di alcuni post fb, sia perché eravamo pressati dagli impegni, sia perché tuttora non disponiamo dei documenti necessari per valutare esaurientemente la situazione. La nota che Piero Bellandi ha pubblicato oggi su Mondo Balneare (cliccare sul link) è sufficientemente circostanziata per essere considerata attendibile. Vedremo, nei prossimi giorni, quali saranno le ripercussioni della notizia sul panorama politico e istituzionale italiano.



Commenti

PIERO BELLANDI INTERVIENE IN RELAZIONE AL RECENTE PROVVEDIMENTO DELL’ANTITRUST

Postato il: 25 agosto, 2012 | Lascia un commento

Mondo Balneare riferisce le autorevoli considerazioni di Piero Bellandi – balneare, professionista e docente universitario – a proposito del parere 9 agosto 2012 espresso dall’Antitrust circa la delibera di assegnazione di aree demaniali marittime senza ricorso a gara, assunta dal Comune di Pineto degli Abruzzi. Questo il link:

http://www.mondobalneare.com/news/752/l-antitrust-e-a-favore-delle-aste.html

Concordiamo: concedere nuove aree demaniali non è assimilabile al sostanziale esproprio delle aziende balneari previsto per il 31 dicembre 2015.



Commenti

“Onda d’urto”: Assemblea di Movimento balneare & C.

Postato il: 8 marzo, 2012 | Lascia un commento

Pubblichiamo il puntuale resoconto di Mondo Balneare a proposito dell’assemblea di Comitato Salvataggio Imprese, tenuta in corso di Balnearia, il 7 marzo 2011. Solo una cosa contestiamo ad Alex Giuzio: i balneari, almeno quelli della nostra zona, hanno difeso l’ambiente da sempre, più e meglio della Pubblica Amministrazione, che troppo spesso, con provvedimenti a dir poco vergognosi, ha vanificato tale nostra attività.



Commenti

Balnearia 2012 news

Postato il: 8 marzo, 2012 | 2 Commenti

Bilancio moderatamente positivo quello dei convegni svolti nell’ambito della fiera, con una consistente partecipazione di operatori balneari, politici e tecnici. La sensazione è che, per quanto la nostra emergenza sia lontana dall’essere risolta, si siano fatti consistenti passi in avanti. Soprattutto gli operatori sono molto più attenti, presenti e informati. Non ci è possibile fare un resoconto completo dei tre giorni di convegno ai quali abbiamo partecipato. Ci limiteremo ad elencare i punti di maggiore interesse:
– lunedì 5 marzo, Giuseppe Ricci, presidente ITB Italia, ha spiegato il contenuto della sua proposta ai ministri, basata su sdemanializzazione delle aree attualmente in concessione e vendita agli attuali concessionari;
– martedì 6, nel corso del convegno riferito alle quattro sigle sindacali, aperto da un significativo intervento di Cristiano Tomei, presidente CNA Balneatori, è stata annunciata una manifestazione a Roma, che SIB, FIBA, ASSOBALNEARI, CNA indiranno congiuntamente entro fine marzo;
– mercoledì 7, è stato pubblicamente letto e commentato il documento Di Carlo- Bellandi-Del Dotto, con particolare riferimento agli articoli di più difficile valutazione. Il documento – che è stato consegnato ai ministri informalmente il 23 febbraio scorso – è stato approvato all’unanimità dai presenti che, considerando la delicatezza della trattativa e la possibilità di strumentalizzazioni, già in atto, si sono impegnati alla riservatezza.

Altre notizie:
– nel corso della prossima settimana, Laila di Carlo e i legali del SIB si incontreranno per valutare la possibilità che il documento tecnico di Comitato Salvataggio sia adottato anche dai quattro sindacati e sia sostenuto come documento comune;
– siamo  in attesa che i ministri Gnudi e Milanesi ricevano i parlamentari italiani ed europei;
– prevista l’audizione dei ministri Gnudi, Milanesi e Passera presso l’8° Commissione permanente del Senato;
– martedì 13 marzo previsto incontro tra l’on.le Granaiola e Legambiente, per firmare un protocollo d’intesa balneari-ambientalisti.

Commenti

ACCREDITATI!!

Postato il: 22 febbraio, 2012 | Lascia un commento

Eravamo convinti che tenerci fuori dalla trattativa fosse improponibile e così è stato. Comitato Salvataggio Imprese e Turismo Italiano e un suo tecnico di riferimento – Di Carlo, Bellandi o entrambi – sono ammessi di diritto al tavolo governo-sindacati. Cliccare sull’immagine per ingrandire.





Commenti

Comitato Salvataggio Imprese accreditato a Roma!!

Postato il: 16 febbraio, 2012 | 8 Commenti

Il peso delle email provenienti da tutta Italia si è fatto sentire. Ieri, 15 febbraio, durante la riunione di Viareggio, siamo stati informati che  Comitato Salvataggio Imprese ha ottime probabilità di essere accreditato al tavolo delle trattative ministeriali. E’ stata richiesta la presentazione degli atti formali di costituzione del Comitato, documenti che, non essendo obbligatori, non esistevano, per scelta dei costitutori, così come non esistono, per nostra scelta, gli omologhi atti di Comitato Balneari Liguria. In conseguenza di ciò, atto costitutivo e statuto di Comitato Salvataggio sono stati redatti e sottoscritti, ad assemblea conclusa, presso lo studio Bellandi, che ringraziamo calorosamente. Hanno partecipato balneari di tutte le regioni d’Italia e Comitato Balneari Liguria vi ha rappresentato, sottoscrivendo con tre distinti firmatari, orgogliosi di esserci.



Commenti

COMITATO SALVATAGGIO IMPRESE DEVE PARTECIPARE ALL’INCONTRO CON I MINISTRI

Postato il: 13 febbraio, 2012 | 4 Commenti

Prendiamo spunto dall’iniziativa di Comitato Salvataggio imprese e Turismo italiano per proporre a tutti i balneari, liguri e non, una mail copia e incolla indirizzata ai ministri Gnudi e Moavero Milanesi, attraverso gli indirizzi dei rispettivi capi di gabinetto. La mail è finalizzata a ottenere che l’invito già diramato dal ministro Gnudi sia esteso ai tecnici del Comitato che, a sorpresa, sono stati esclusi. Non si tratta di una contrapposizione con i sindacati, ma di un rapporto di collaborazione che è nell’interesse dell’intera categoria, quindi ci aspettiamo che i sindacati non ostacolino l’iniziativa, anzi la favoriscano. Per chiarezza, scriviamo in corsivo, al di sotto della linea continua, gli indirizzi e il testo da copiare:
_______________________________________________________________________

f.tufarelli@governo.it
r.carpino@governo.it

Oggetto: CONCESSIONE DEMANIALI MARITTIME A FINI TURISTICO RICREATIVI

Ill.mo Ministro del Turismo Piero Gnudi
Ill.mo Ministro delle Politiche Comunitarie Enzo Moavero Milanesi

Sono un concessionario balneare marittimo e aderisco a Comitato Salvataggio Imprese e Turismo Italiano, comitato nato in Toscana, nel quale sono confluiti molti altri comitati costituiti in Liguria, Emilia-Romagna, Puglia, Calabria, Sicilia e Abruzzo. Preso atto della convocazione all’incontro del 23 Febbraio a Roma, chiedo formalmente che essa sia estesa ai rappresentanti di Comitato Salvataggio Imprese, ente che conta migliaia di aderenti in ambito nazionale ed ha quindi una rappresentatività molto maggiore di alcune delle associazioni che sono state convocate. Mi permetto di ricordare che il Comitato, primo tra le libere associazioni, nello scorso dicembre, tramite la Senatrice Granaiola ed il Senatore Baldini, chiese di essere ricevuto insieme alle altre associazioni di categoria. Ricordo anche che, tramite il Dr.Tufarelli, a suo tempo, furono date ampie assicurazioni a questo riguardo. E’ comprensibile che voi signori, insediati da poco, non conosciate i soggetti associativi e i movimenti che si sono occupati della questione negli ultimi tre anni. E’ quindi possibile che abbiate sottovalutato la rappresentatività del Comitato, così come le conseguenze che, in termini di tensione sociale, determinerebbe la sua esclusione, che sarebbe interpretata come una grave e inammissibile disparità di trattamento. Senza nulla togliere alle altre associazioni, ritengo che Comitato Salvataggio Imprese esprima competenze di prim’ordine, abbia elaborato proposte significative estremamente interessanti, rappresenti la parte più attenta e dinamica della micro imprenditoria balneare della quale faccio parte e non possa essere escluso da un confronto importante come quello che sta per iniziare, nell’interesse di tutti. Il nostro settore, una delle più significative realtà produttive italiane, ha subito un blocco e un vero e proprio shock dal quale deve poter uscire al più presto, perché rischia di trascinare con sé un indotto considerevole, già in sofferenza, con conseguenze socio-economiche devastanti. Tutti i balneari e i loro fornitori si augurano che il Governo Monti voglia porre le premesse per questa ripresa, che è senz’altro possibile, perché la crisi che stiamo attraversando non ha motivazioni economiche.
Indico l’avvocato Laila Di Carlo, il prof. Alessandro Del Dotto e il prof. Piero Bellandi quali i tecnici di riferimento del Comitato Salvataggio Imprese e turismo italiano.
Ringrazio per l’attenzione e mi sottoscrivo con osservanza.

Denominazione della ditta individuale o società concessionaria
Sede della ditta
Nome e cognome del titolare o del legale rappresentante




Commenti

Successo di “SPIAGGE ASTE E PROPOSTE” convegno di MONDO BALNEARE

Postato il: 10 gennaio, 2012 | 1 commento

L’evento, indetto da MONDO BALNEARE e condotto da Alex Giuzio, è riuscito a scuotere l’apparente apatia dei balneari romagnoli, con le relazioni tecniche di Piero BELLANDI (Comitato Salvataggio Imprese e Turismo Balneare) e Gianluca TIOZZO (Assobalneari Toscana) e con l’intervento di Cristiano PEZZINI, di Comitato Salvataggio. Come sempre i fratelli toscani hanno tirato la volata. Noi purtroppo non abbiamo potuto essere con loro. Cliccare sull’immagine per evidenziare l’intero comunicato stampa.

Commenti

  • CHI SIAMO

    Siamo concessionari demaniali marittimi di stabilimenti balneari. Di fronte al rischio di perdere le nostre concessioni-azienda a causa di una normativa europea mal interpretata o usata strumentalmente, spacciata per calamità ineluttabile da sindacati e Governo, abbiamo deciso di difenderci in prima persona e di promuovere ogni possibile attività lecita, a partire dall'informazione.
  • DISCLAIMER

    www.comitatobalneariliguria.it non è una testata giornalistica, perché non si pubblica con periodicità regolare, non produce ricavi, non richiede né ottiene sostegno finanziario dallo Stato (né da chiunque), non ha in organico giornalisti professionisti, pubblicisti e praticanti. Non è neppure un nuovo sindacato di categoria e non presta attività di consulenza. Chi collabora con il blog lo fa a titolo gratuito, si occupa dei problemi della propria categoria come qualsiasi imprenditore avveduto e ne parla nell’ambito di un amichevole scambio di opinioni, senz'altra contropartita che non sia quella dell'interesse comune. Leggeteci e valutateci con obiettività, con la stessa cautela che usate normalmente per navigare in rete.
  • AMMINISTRAZIONE